Pagina 1 di 4 123 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 33
  1. #1
    Tutor


    L'avatar di bombardiere
    Città
    Grazzanise (CE)
    Club
    pantera sac asd
    Iscritto il
    04 Dec 2008
    Messaggi
    9,136

    Predefinito Recensione motore g&p m120

    Questa recensione è fatta per lo più per dare delle indicazioni sulle aspettative di prestazioni che questo motore dà in effetti , rispetto a quanto dichiarato dalla fabbrica e dalle tante altre recensioni già fatte in merito. E’ mia intenzione recensire o quanto meno dare info sulla maggior parte dei motori per asg softair in commercio, soprattutto per informare sulle loro caratteristiche tecniche costruttive, prestazioni effettive ,affidabilità , difetti , quindi dare all’acquirente quelle info che sono necessarie per sapere cosa acquistare in base all’uso che se ne dovrà poi fare.
    Questo motore attualmente è uno dei più richiesti e acquistati dai soft gunner, considerato il suo costo molto accessibile (costa intorno ai 30 euro)e le prestazioni di elevata velocità , è un motore high speed ,ma che conserva una buona riserva di potenza , in grado di produrre una buona costanza di prestazioni anche in condizioni gravose d’uso, quindi possiede anche caratteristiche lievemente high torque .Sulla carcassa è riportato il nome del motore con la sua caratteristica .
    La sigla M120 sta ad indicare il range d’uso di questo motore, che secondo il costruttore è la molla da 120 m/sec, ma francamente è un motore che userei al massimo con una molla sp 100 o 110, con la sp 90 potrebbe essere anche troppo veloce in base alla batteria utilizzata , di sicuro non è indicato per molle da 85 m/sec o da 120 in su.
    L’architettura costruttiva è copiata in parte dal Turbo sistema ( è identica ad altri motori come i Classic army , Lonex etc. ) , bisogna fare un distinguo tra le prime serie prodotte di questo motore e quelle attuali.
    Ho potuto notare che le prime serie di questo motore risultano più performanti per quanto riguarda la velocità di rotazione e l’affidabilità elettrica , scadente risultava invece la qualità del pignone vero tallone di achille della prima versione, il colore di questo pignone era quasi argentea con i denti molto pronunciati e sottili , è risultato essere un pignone pessimo , molto delicato.
    La nuova versione è stata migliorata rispetto alla prima,con la sostituzione del pignone con uno termicamente trattato e che ricorda il classico pignone rinforzato guarder, infatti il pignone è molto scuro , e sembra essere molto più resistente, di contro è peggiorata la qualità dell’assemblaggio della parte elettrica, ed il nuovo motore (riconoscibile anche dalla confezione con logo olografico anti contraffazione) soffre di diversi problemi, molti esemplari risultano difettosi con malfunzionamenti saltuari, cali di giri, oppure si rompono facilmente con distacchi degli avvolgimenti o addirittura con distacco netto della crimpatura del collettore, altri mi son pervenuti con avvolgimenti bruciati.
    Di questo motore da quel che mi è dato sapere esistono solo versione ad albero lungo ed a albero corto.

    Nella foto in basso è visibile motore G&P albero lungo di vecchia produzione si noti il pignone argenteo.


    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   g&P m120.png 
Visite: 150 
Dimensione:   89.1 KB 
ID: 247827

    Nella foto in basso visibile motore G&P albero corto di vecchia produzione si noti il pignone argenteo.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   g&P m120 albero corto.jpg 
Visite: 108 
Dimensione:   7.9 KB 
ID: 247828

    La carcassa contiene due magneti classici di buona forza , la prolunga dell’albero nella versione ad albero lungo, è separata. Dispone di 2 ampie finestrelle di aerazione che permettono una buona ventilazione del rotore.
    La foto in basso permette di notare le finestre di aerazione. Il motore in foto è di nuova produzione con pignone rinforzato.E’ un motore nuovo che ho acquistato come difettoso,e che ho modificato, ora funziona in maniera eccelsa.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   G&P m120 front.jpg 
Visite: 163 
Dimensione:   52.4 KB 
ID: 247829

    Il rotore è montato su 4 cuscinetti a sfera , due sono nella prolunga dell’albero modello lungo , nelle versioni albero corto i cuscinetti sono solo due. La prolunga dell’albero è realizzata in lega di alluminio. L’albero e relativo rotore sono ben spessorati ,ma lo spessoramento è sicuramente migliorabile.
    In foto sono visibili i due piccoli cuscinetti presenti all’interno della prolunga albero.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   g&P m120 particolare cuscinetti copri albero.jpg 
Visite: 106 
Dimensione:   5.7 KB 
ID: 247830

    Il fondello è invece in polimero ,i portaspazzole oltre al classico contatto a baionetta per mini fastom prevedono la possibilità di montare i cavi mediante viti , in questo caso bisogna modificare i cavi di alimentazione della asg con i capicorda rotondi in dotazione al motore , la soluzione di avvitare i cavi di alimentazione è buona perché non permette agli stessi di staccarsi durante il funzionamento, da altro canto risulta fastidiosa in sede di installazione .
    Il fondello e relativi porta spazzole sono vincolati alla carcassa con due viti di metallo a testa a croce , le due viti tengono in sede il cordone ( di generose dimensioni )delle spazzole, e contemporaneamente si avvitano all’anello di tenuta interno che è di metallo, per permettere un adeguato isolamento le viti sono dotate di rondelle isolanti.
    Nella foto in basso è visibile il fondello del motore di ultima generazione.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   G&P m120 retro.jpg 
Visite: 182 
Dimensione:   70.8 KB 
ID: 247833

    Lo smontaggio del motore è abbastanza semplice, basta scollegare le mollette spingi spazzole, e svitare le due viti, per togliere quindi tutto il fondello motore. Per rimuovere il rotore bisogna togliere il pignone che è a sezione a O , lo stesso è inserito a pressione sull’albero, per rimuoverlo è consigliabile usare l’apposito estrattore.
    L’ avvolgimento è di tipo a filo maggiorato, i fili degli avvolgimenti sono ben inseriti nelle cave del rotore che è di tipo classico a cave dritte e ben bilanciato .Le spire dell’avvolgimento non sono adeguatamente bloccate nelle cave, i loro capi sono solamente crimpati al collettore.Questa particolarità denuncia il risparmio effettuato dal costruttore in sede di assemblaggio,ed è la causa più frequente di rotture e malfunzionamenti di questo motore.
    Come spiegato precedentemente, Il pignone vecchia serie è delicatissimo ( si distingue da quello di nuova concezione perché è di colore argenteo, ed alla vista ed al tatto restituisce una sensazione di fragilità ), se vi dovesse capitare di romperlo (cosa abbastanza frequente), consiglio di sostituirlo con un pignone a pressione sezione a O della Guarder , o di altre marche , invece il pignone montato sulle versioni più recenti è molto più robusto e di colore scuro . Le spazzole sono di qualità elevata ed assicurano scarsi attriti di scorrimento, ed elevato passaggio di corrente grazie alla generosa sezione della loro ..
    Per cui questo motore è’ indicato a chi vuole avere elevati rof , conservando una buona reattività al grilletto, ma non è indicato per compiti gravosi , quali raffiche prolungate e funzionamenti continui senza pause, tanto per capirci io non lo userei su di una Minimi e non mi dimenticherei il dito sul grilletto .
    Il rof in funzionamento auto , dipende dalla preparazione del vostro Gear box, se avete preparato bene il vostro gear box, con molle che esprimano potenze di poco inferiori al joule (sp 100 tarate ed sp 90-95), questo motore regala grandi soddisfazioni in termini di rof e reattività al grilletto già con batterie da 8,4 volts , la sua alimentazione ideale è con batterie da 9,6 volts alto amperaggio e scarica. Con batterie di voltaggio superiore come life da 9,9 volts e lipo da 11,1 volts, se ne deve valutare attentamente il rof, perché è molto facile andare fuori giri soprattutto se si tratta di un motore di prima serie.Di norma su meccaniche da 1 joule e con batteria lipo da 11,1 volts ad alto amperaggio, raggiunge una media di 28 bb/sec con una reattività di risposta al grilletto buona.
    Io monterei questo motore su Gear box con ingranaggi logicamente rinforzati,ma a rapporti standard , per non affaticare troppo il motore.
    Io personalmente ho montato un motore di vecchia generazione con miei modifiche , su una mia asg una con gear montato su boccole piene da 6 mm, raggiungo i 25 bb/sec con la 9,6 volts . Normalmente in gioco le alimento con batterie 9,6 volts al NIH e con lipo da 11,1,volts con tensione abbassata con diodi.


    Difetti :
    - vecchia serie pignone poco resistente di scadente qualità.
    - nuova versione ho riscontrato moltissimi problemi elettrici, malfunzionamenti saltuari come cali improvvisi di rof, rotture degli avvolgimenti e delle crimpature del collettore .
    -Difetto comune a tutte le serie , come per la stragrande maggioranza dei motori in commercio, tende a perdere facilmente gli avvolgimenti con fuoriuscita degli stessi dalle cave rotoriche e quindi avaria totale del motore stesso.Cosa grave per un motore progettato per l’high speed.Di sicuro non regge l’utilizzo prolungato delle lipo da 11,1 volts, in molti casi questo motore si è danneggiato dopo poche raffiche a 28 bb/sec.
    In altri rari casi , si sono bruciati gli avvolgimenti, ma qui credo sia stato dovuto ad un problema nel gear o un uso improprio del motore in assenza di fusibile.


    In base alle caratteristiche espresse lo giudico un buon motore,ma non la nuova versione, in quanto se sulla prima un cambio pignone è quasi alla portata di tutti, sulla nuova versione l’intervento di modifica al collettore ed avvolgimenti richiede competenze e conoscenze tecniche , attualmente è il motore con il miglior rapporto costo/prestazioni per asg softair ,ma soprattutto se si eliminano i difetti indicati , pertanto il giudizio sulla versione attualmente in commercio è negativo .
    Sul motore oggetto di foto , e relativo al modello di nuova generazione, ho eseguito una serie di interventi di modifica per renderlo più affidabile e più perfomante, ed dopo questi interventi il motore ha prestazioni simili ad un Turbo sistema .

  2. #2
    Fondatore di SAM L'avatar di Luky
    Città
    Roma (RM)
    Club
    TESTUDO
    Età
    65
    Iscritto il
    07 Oct 2005
    Messaggi
    14,411

    Predefinito

    Echetelodicoafa!!

  3. #3
    Leggenda di SAM




    L'avatar di picchio65
    Città
    Arezzo (AR)
    Club
    SAS-STINGERS (AREZZO)
    Iscritto il
    31 Mar 2008
    Messaggi
    5,407

    Predefinito


  4. #4
    Spina L'avatar di Ale109
    Città
    Ripi (FR)
    Club
    Brigata Del Diavolo
    Età
    30
    Iscritto il
    13 Oct 2012
    Messaggi
    131

    Predefinito


  5. #5
    Spina
    Città
    Livorno (LI)
    Club
    sezione 8 livorno
    Iscritto il
    10 Mar 2011
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Grazie delle info!!!!
    Sai mica da quando è stata montata la nuova versione!?!?!

  6. #6
    Tutor


    L'avatar di bombardiere
    Città
    Grazzanise (CE)
    Club
    pantera sac asd
    Iscritto il
    04 Dec 2008
    Messaggi
    9,136

    Predefinito

    credo sia in vendita ormai da diversi anni, si distingue dal pignone che è scuro tipo un guarder ed è molto restistente alla stregua di un pignone guarder

  7. #7
    Spina
    Città
    Ciampino (RM)
    Club
    Non affiliato
    Iscritto il
    05 Apr 2012
    Messaggi
    8

    Predefinito

    Ciao, ottima recensione, su il mio fucile, un m4 dboys customizzato (gruppo aria guarder,asta spingipallino sistema,boccole da 8, pistone rinforzato con denti in acciaio, molla sp80 che dovrò sostituire) quale amperaggio mi consigli su una 9.6v? Una 1600 mAh o una 2200?? Calcola che la devo utilizzare su un G&G cm16 tuto originale (quello da 120€ in pratica) Grazie

  8. #8
    Spina
    Città
    Spresiano (TV)
    Club
    DarkHawk di Vittorio Veneto (TV)
    Iscritto il
    19 Jul 2012
    Messaggi
    298

    Predefinito

    mi permetto di intervenire, da 1600 a 2200 non ti cambia nulla se non la durata della carica (se sbaglio correggetemi)

  9. #9
    Spina
    Città
    Ciampino (RM)
    Club
    Non affiliato
    Iscritto il
    05 Apr 2012
    Messaggi
    8

    Predefinito

    Oltre alla durata della carica cambia anche la durata della vita, più è alto l'amperaggio e più la batteria dura se non erro. Infatti prima usando una lipo 7.4 da 1500 mAh con il motore m120 la batteria si è fottuta, per questo cercavo una batteria adatta a quel tipo di motore.

  10. #10
    Spina
    Città
    Spresiano (TV)
    Club
    DarkHawk di Vittorio Veneto (TV)
    Iscritto il
    19 Jul 2012
    Messaggi
    298

    Predefinito

    di solito più alto è l'amperaggio e meno le ricarichi, di conseguenza i cicli di vita utile si "spalmano" maggiormente nel tempo, poi magari hai ragione tu, ma ho usato per due anni una 11,1 da 1500mAh con un motore hs e... la uso ancora.

    Talvolta si "fottono" le batt se non sono di qualità eccelsa (non me ne volere, è una ipotesi, non voglio dire che la tua fosse una cloaca), nelle batterie vale la regola generale che più spendi meglio sono (anche per quelle automotive è così), se ti indirizzi in quelle da modellismo paghi di più ma trovi materiali più validi

Pagina 1 di 4 123 ... ultimoultimo

Questa pagina è stata trovata cercando:

g&pm120

m120

SEO Blog

Tag per questa discussione

Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.