RECENSIONE SMONTAGGIO E TEST MOTORE SHS CNC PER PTW



Sul negozio powair6 in Francia ho notato questo nuovo motore SHS per PTW, conoscevo già la pessima precedente versione , ma incuriosito dal nuovo aspetto e dalla dicitura fatto al cnc in T6 della calotta e receiver inferiore mi son deciso ad acquistarlo per testarlo . Il motore costa circa 70 euro.
Il motore presentato in una semplice scatolina di cartone bianco, il motore sembra ben fatto, viene venduto sprovvisto di pignone, la prime cose che si notano sono la magnifica realizzazione della calotta spazzole e del receiver inferiore realizzati in T6 ricavati dal pieno e poi anodizzati. I portaspazzole finalmente sono nello standard systema e dotati di linguette a saldare o capicorda ,mentre la precedente versione ne era sprovvista, il rotore gira su soli due cuscinetti.


Foto 1 il motore shs , questa volta i magneti sono fissati con viti a brugola in stile 490 systema e non crimpati come nella prima versione
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   motore shs lato.jpg 
Visite: 19 
Dimensione:   71.6 KB 
ID: 311764


Foto 2 .vista dal lato calotta spazzola , si noti la mancanza di capicorda alle trecce spazzole,queste sono semplicemente bloccate con la molletta, esattamente come il primo modello
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   motore dietro.jpg 
Visite: 15 
Dimensione:   67.1 KB 
ID: 311765



Test
Ho eseguito subito un test di funzionamento a vuoto con un alimentatore switching da 25 ampere e tensione regolabile. Ho iniziato a 12,5 volts per poi portarlo ai 13,5 -14 volts con i quali testo tutti i miei motori custom. La cosa che noto subito sono le vibrazioni è molto difficile tenere i coccodrilli di alimentazione sul motore. Il motore gira veloce molto veloce,ma vibra e balla che è un piacere, a 13,5 volts assorbe ben 4,5 ampere circa, abbastanza per un motore ptw.
Video del test :

Smontaggio e componenti interni.
Iniziamo dalla calotta spazzole , i problemi continuano i poli spazzole non hanno nessun intaglio per svitare in pratica sono avvitati non si sa come ma sopratutti risultano essere incollati con bi componente, infatti alla fine li dovrò spezzare, le viti sono in plastica abbastanza morbida ma resistente. Le spazzole sono piccole ed hanno molto lasco dentro al portaspazzole inoltre hanno un insolito taglio nella zona di contatto con il collettore, robusti i portaspazzole, la piastrina isolante isembra classica. Sotto i portaspazzole troviamo due viti a brugola che dovrebbero servire a bloccare in modo migliore i magneti lato superiore.e
Per rimuovere i due magneti occorre svitare le due viti a brucola superiori e le 4 inferiori, dopodiché è possibile staccare i magneti dai supporti superiore e inferiore
Foto 3 . Tutta la minuteria della calotta spazzole
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   minuterie motore.jpg 
Visite: 14 
Dimensione:   118.0 KB 
ID: 311766


Foto 4- La calotta portaspazzole contiene un bel cuscinetto da 9 mm ottimo ! Il receiver inferiore invece contiene un solo cuscinetto , purtroppo il foro ha una forma insolita per cui non può essere uogradato inserendo il classico cono di ottone con il secondo cuscinetto , come quelli che si trovano sui motori sistema serie 490, peccato non potrà essere utilizzato per l’upgrade che ho in mente.Sul lato inferiore della calotta spazzole si noti la colla bi componente che fuori esce dai fori dei poli spazzola. I fori andranno liberati e poi la filettatura andrà ripresa con apposito maschio filettante.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   calotta e receiver inferiore .jpg 
Visite: 11 
Dimensione:   117.1 KB 
ID: 311767



Allo smontaggio dei magneti si notano diverse anomalie, segni di strisciamento del rotore sulle facce interne dei magneti, e poi un mancato centraggio dei magneti stessi. Di norma i motori con albero di tipo lungo montati su due cuscinetti ad alta velocità tendono a vibrare ,ma in questo caso le vibrazioni sono veramente eccessive, segno che i magneti non sono perfettamente allineati con i supporti superiore ed inferiore, si notano infatti che i due fori a brugola sulla calotta spazzole non sono filettati e le relative viti a brugola si bloccano per semplice schiacciamento.Il problema si ripropone in maniera più grave anche nel lato inferiore, infatti le 4 viti a brugola non avvitandosi sui relativi fori dei magneti ,sia perché non allineati sia perché non filettati , alla fine agiscono per schiacciamento sui magneti bloccando si i magneti ma spostandoli lateralmente ,provocando in questo modo un disallineamento dei magneti stessi.
Foto 5 . Il rotore, si notano le due boccole crimpate in basso che servono a compesare la mancanza del terzo cuscinetto. L’avvolgimento è fatto con un cavo dello stesso diametro di un motore sistema ma con meno spire, ciò spiega l’elevata velocità del motore-L’avvolgimento non ha protezione ed è semplicemente bloccato in sede con della resina

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   rotore .jpg 
Visite: 13 
Dimensione:   58.8 KB 
ID: 311768


Foto 6 .Ripristino dei fori poli spazzola .Per essere riutilizzato correttamente il motore ha bisogno di modificato. Si inizia a rimuovere i poli spazzola spezzati con l’aiuto di una minifresa diamantata ed dremel.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   fresatura dei fori poli spazzola.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   83.6 KB 
ID: 311769


Foto 7 . Una volta rimosso l’eccesso di plastica dentro i fori questi andranno ripresi e ripuliti con apposito maschio filettato :Nella foto frese e maschio utilizzati, il maschi andrà usato per realizzare la filettatura anche sui magneti
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   attrezzi necessari .jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   96.6 KB 
ID: 311770


Foto 8 . La pulizia finale dei fori poli spazzola , e ripresa della filettatura con il relativo maschio. Per centrare i magneti sulla base inferiore, occorrerà allargare i fori per le 4 viti a brugola, in modo che una volta avvitate le viti non creino spostamenti dei magneti stessi
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   filettatura dei fori poli e brugola.jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   99.4 KB 
ID: 311771


Conclusione , il nuovo motore shs rispetto al vecchio modello di buono ha la realizzazione dei supporti ovvero la calotta spazzole ed la base inferiore, realizzati in duralluminio T6 lavorati al cnc , sono ben fatti e molto resistenti. Per tutto il resto è da dimenticare, ci sono approssimazione di assemblaggio che rendono inutilizzabile il motore , sia per le vibrazioni sia per i consumi elevati.
Nel mio upgrade che ho realizzato su questo motore, ho riutilizzato l’ottima calotta spazzole , i magneti dopo varie modifiche, per la base ho utilizzato un pezzo proveniente da un 490 systema realizzando cosi un motore con albero che ruota su 3 cuscinetti. Ho quindi sostituito l’albero con un albero sistema riavvolto da me, ho quindi sostituito i poli spazzola con relativi sistema, spazzole sono state sostitute con una coppia di FCC con relative mollette rinforzate, ho mantenuto le due piastrine isolanti e le viti spazzola. Nel successivo test di funzionamento a vuoto, il motore gira ottimamente senza nessuna vibrazione, ben reattivo e con la giusta velocità, l’assorbimento si attesta a 3 ampere esattamente nella media dei motori sistema riavvolti serie 490.