Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 19

Hybrid View

Messaggio precedente Messaggio precedente   Prossimo messaggio Prossimo messaggio
  1. #1
    Spina
    Città
    Nettuno (RM)
    Club
    nettunia
    Iscritto il
    19 Nov 2007
    Messaggi
    82

    Predefinito XTag: domande generiche rivolte a chi impiega questo sistema

    Buonasera, a breve procederò all'acquisto di un kit XTag LTS assalto. Fortunatamente nella mia zona c'è già un team LT al quale mi affiancherò per scoprire e praticare questa disciplina.
    Tuttavia ho dei punti interrogativi che vorrei mi fossero chiariti da chi impiega questo sistema, poichè online tra forum e video youtube non ho trovato delle informazioni molto esaustive (oppure non sono stato in grado di trovarle!). più precisamente:

    1) volendo fare una giocata col medico, come funziona? in che modo il medico shifta il suo fucile da arma a sistema di medicazione?
    2) il sistema echoOne: sembra un sistema valido che amplia lo spettro delle opportunità di sviluppo di gioco, ma online apparte un video su youtube senza audio non sono riuscito a reperire informazioni dettagliate su cosa si può fare con questo software (o piattaforma);
    3) il sistema non ha un output di informazioni per capire colpi rimasti, punti vita etc: bisogna praticamente fare sempre riferimento all'app per determiare queste cose?
    4) c'è possibilità, a fine giocata, di determinare colpi sparati, nemici eliminati, blue on blue eseguiti e qualsiasi altro dato?
    5) secondo voi, come mai costa così tanto?
    6) quali sono le condimeteo più proibitive per usare il lasertag?
    7) quando finisco i caricatori, come funziona per ricaricarli (nell'ambito della stessa giocata intendo)?
    8) se poteste determinare quale sia il limite/fattore negativo per eccellenza nel LT (quello che nel SA è l'highlander, per esempio), cosa direste?

    come vedete le domande sono tante e disparate, e come ho già spiegato non sono stato in grado di trovare molte risposte sul forum e online.

    molto spesso sentir parlare i giocatori LT significa ascoltare solo i lati positivi del gioco (niente più highlander, tag a 500 metri etc etc)... quindi queste cose le ho ampiamente capite e acquisite... quello che vorrei capire meglio, come si capisce anche da qualche mia domanda (6 e 8), sono i limiti che riscontrate nel sistema (queste risposte sono gradite anche da non utilizzatori del sistema XTag).

    grazie a chiunque ha letto fino a qui e darà risposte utili, sempre ben accette!

  2. #2
    Perché non provate a localizzarvi il pi****o, lo montate, timbrate la garanzia e cominciate a usarlo!

    L'avatar di BERSERK-SAN MARCO
    Città
    Montesilvano (PE)
    Club
    Phoenix(PE) - 22°SAT(BR)
    Età
    39
    Iscritto il
    09 Jan 2008
    Messaggi
    11,327

    Predefinito

    Rispondo solo a due domande:
    8) unico fattore negativo del LT è la mancanza della emozione data dal pallino in arrivo...generalmente quello che non ci colpisce ma ci arriva vicino magari impattando su muro o albero e che ci da quella "scossetta" in piú.
    5) non ritengo costi poi così tanto se consideri che non stiamo parlando di aziende del calibro della Marui ma di un prodotto che definirei in senso più che positivo "artigianale"!
    Team Sperimentale SHURIKEN - Bardi (Parma)
    per mare...per terram...SAN MARCO!!!

  3. #3
    Recluta L'avatar di fabiotacs
    Città
    Vedelago (TV)
    Club
    M.A.F. Montello Assault Force
    Iscritto il
    20 May 2010
    Messaggi
    516

    Predefinito

    Rispondo anche io e solo alla domanda 8 a seguito di una prova fatta con il laser tag.

    Ad integrare quanto prima detto da Berserk sulla mancanza della fisicità del pallino aggiungo un altro aspetto ossia l'inutilità del fuoco di copertura o soppressione perché l'avversario non lo sente per niente.
    Difficilmente si riesce a far tenere la testa bassa agli avversari per coprire il movimento dei compagni e quanto ne viene fuori mi è sembrato più uno scontro tra cecchini nascosti che altro.

    Per me la cosa è risultata molto invalidante nel gioco; è anche vero che ho giocato una sola volta ma non credo che i segnali riportanti un colpo di striscio o parecchio vicino possano sostituire il rumore del pallino che impatta sull'albero o sul riparo dove ci si è coperti. Anzi, non lo può proprio perché il fascio temina sul riparo e basta.

    Ho sempre avuto la curiosità di come si affronti la cosa in questo gioco e spero qualcuno possa rispondere alle mie perplessità

    Ciao

    Inviato dal mio M933
    Un vero softgunner usa sempre la testa !!

  4. #4
    DeB
    DeB non  è collegato
    Soldataccio
    L'avatar di DeB
    Città
    Perugia (PG)
    Club
    GoblinsPG
    Iscritto il
    21 Dec 2005
    Messaggi
    1,927

    Predefinito

    Da giocatore ormai di tanti anni e che proprio nel lasertag ha trovato finalmente un utilizzo costruttivo della minimi ti posso assicurare che il fuoco di copertura esiste eccome.

    Come ogni cosa dipende dall'uso che ne fai e dalla strategia di gioco che applichi. Se preferisci giocare a singolo o se tutto sommato quando serve scarichi 6 caricatori di fila su un potenziale nascondiglio o una determinata area.

    Chiaramente servono un numero di caricatori elevato o una minimi e utilizzata come minimi non solo come grosso e ingombrante M4.

  5. #5
    Recluta L'avatar di fabiotacs
    Città
    Vedelago (TV)
    Club
    M.A.F. Montello Assault Force
    Iscritto il
    20 May 2010
    Messaggi
    516

    Predefinito

    Ciao Deb
    Grazie per la risposta, colgo l'occasione per chiederti cosa allora mi sono perso, nel senso, se stessi accucciato al riparo e gli avversari mi stanno bombardando il muro davanti a me, cosa sentirei?
    C'è qualche effetto particolare sul casco o corpetto?

    Inviato dal mio M933

  6. #6
    DeB
    DeB non  è collegato
    Soldataccio
    L'avatar di DeB
    Città
    Perugia (PG)
    Club
    GoblinsPG
    Iscritto il
    21 Dec 2005
    Messaggi
    1,927

    Predefinito

    senti sicuramente qualcuno che sta sparando, se qualcuno vicino a te viene eliminato dal fuoco di mitragliatrice sentiresti tu i colpi di striscio. Chiaramente non puoi inventarti nulla se non ricevi nulla da chi ti sta sparando, ma non è la questione l'avversario cosa sente.

    La questione è che con la MG puoi fare saturazione ed essere efficace eliminando avversari o bloccando una zona.

    Ti faccio un esempio, copro un incrocio e sto sotto ad una siepe.
    Minimi inizia il fuoco rafficato e colpisce il mio compagno o lo sfiora, ci abbassiamo e restiamo inchiodati a terra almeno fino a che la minimi non ricarica.
    Minimi inizia il fuoco e nella saturazione ci becca praticamente subito.
    Minimi inizia il fuoco nella direzione sbagliata e lo eliminiamo con un tiro ben piazzato.

    Ti faccio un esempio al contrario: sono il minimista.
    Arrivo su un incrocio e valuto eventuali aree calde e le irroro:
    - Avversari stanno al coperto ma non li vedo nemmeno, assaltatori faranno poi pulizia dopo aver attraversato
    - Avversari colpiti o feriti quindi potrei identificarli (negli anni con la minimi ho stanato tantissimi da sotto siepi, una volta è uscita gente che era nascosta nelle siepi ancora più dietro)
    - Avversari nemmeno impauriti perchè aree calde valutate male e sarò sicuramente il prossimo loro bersaglio.

    Questo è quello che facevo io con la minimi, di base stavo qualche metro indietro rispetto alla punta del team, in caso di pericolo irroravo a suon di brevi raffiche.
    Dietro di me, il marksman.
    Prima gli anestesisti, io disinfettavo con il betadine, e poi il chirurgo.

    Ho visto in molti usare M60 o M249 come un normale fucile d'assalto, forse nel softair era possibile, nel nostro mondo l'unico modo per usarla con efficienza e garanzia di risultati è proprio quella di coprire la squadra e stare sempre pronti al fuoco quindi o avere una schiena tipo wrestler o trovare rapidamente degli appoggi durante gli avanzamenti.

    ------ Post aggiornato ------

    La fisicità del pallino è una boiata che sinceramente mi ha anche rotto le palle di sentirla. Normalmente ne parla solo chi non ha mai approfondito il discorso e giocato effettivamente.
    Ma passo oltre perchè è meglio.

    1) volendo fare una giocata col medico, come funziona? in che modo il medico shifta il suo fucile da arma a sistema di medicazione?
    L'arma resta sempre arma. per svolgere tali funzioni esistono accessori come X-kit o MPD
    l'X-Kit è un accessorio portatile che può funzionare nelle seguenti modalità:
    - Automatico (lo lasci in un punto e lui ogni tot secondi in base alla sua configurazione eroga un "qualcosa" che poi vedremo)
    - Manuale (funziona al portatore, le erogazioni sono però limitate)
    - Richiede giocatore (chi lo usa, associato al proprio headset, deve essere vivo per poter erogare e le erogazioni sono limitate)

    Cosa eroga l'xkit:
    - Danno (puoi fare un'area danno)
    - Cure (x punti vita, n erogazioni disponibili, t tempo necessario all'erogazione)
    - Rinascita (come sopra)
    - Reammo (come sopra).

    Esempio:
    Medico, vivo raggiunge un eliminato, si avvicina il suo X-Kit richiede 20 secondi per erogare la rinascita, vuol dire che il medico dovrà agire sull'Xkit per 20 secondi prima che il compagno riceva il comando di rinascita.

    https://www.xtag-ir.net/x-kit-2/

    2) il sistema echoOne: sembra un sistema valido che amplia lo spettro delle opportunità di sviluppo di gioco, ma online apparte un video su youtube senza audio non sono riuscito a reperire informazioni dettagliate su cosa si può fare con questo software (o piattaforma);
    I Rebels, team con cui credo andrai a giocare, hanno già fatto alcune giocate con EchoOne.
    EchoOne può gestire lo scenario di gioco, nella "battaglia" puoi creare dei team a cui verrà assegnato un codice segreto. Tale codice andrà inserito nella app Xtag Personal Monitor e permetterà di vedere su mappa le aree "calde".
    Aree calde che la direzione evento può creare in EchoOne con dimensioni variabili e funzionalità variabili e visibilità variabile (battaglia, visibile a tutti o di team visibile solo al team di appartenzenza).
    - Danno, Kill, Cura, Respawn, Reammo.
    Tramite bluetooth EchoOne interagisce direttamente con il tuo kit xtag di fatto è un sistema di realtà aumentata.
    Inoltre nella app e la direzione evento possono seguire i team in tempo reale.

    Di base se il campo dove giochi ha copertura di rete puoi simulare qualsiasi cosa, ad esempio negli anni sono stati simulati mortai la squadra comunicava all HQ le coordinate e l'HQ generava un'area kill di 20 metri di diametro, chi era dentro faceva boom. O l'area medico, il medico di cui l HQ vedeva gli spostamenti in real time richiedeva l'apertura della postazione di primo soccorso e l'HQ la creava dopo 5 minuti e dopo ancora 15 minuti la disattivava. (si possono anche impostare gli orari di attivazione delle aree ma lo facevano a mano per far prima) e tu ferito o eliminato convergevi nell'area designata (che vedevi nella app) e rinascevi.

    3) il sistema non ha un output di informazioni per capire colpi rimasti, punti vita etc: bisogna praticamente fare sempre riferimento all'app per determiare queste cose?
    Esatto, scoprirai che non serve a niente sapere se hai un punto o 100 vite. Il bello è proprio questo, tenere a mente i caricatori e grazie ai ratei di fuoco realistici scoprirai che normalmente sei vivo o sei morto, vie di mezzo che sei ferito succedono 1 volta su 5. Anche in quel caso, continui a giocare sperando il meglio.
    I display distraggono e costano (vedi domanda 5)

    4) c'è possibilità, a fine giocata, di determinare colpi sparati, nemici eliminati, blue on blue eseguiti e qualsiasi altro dato?
    C'è la possibilità di sapere tu quante volte sei stato eliminato e dalla app vedi senza difficoltà chi ti ha colpito e quanto hai sparato.

    5) secondo voi, come mai costa così tanto?
    Potrei risponderti come il macellaio fiorentino

    Costa tanto, e potrebbe costare molto di più. Perfortuna abbiamo la fortuna di avere dietro ad XTaG persone che si sono sempre rimboccate le maniche e cercano di progettare tutto e di produrre tutto internamente abbassando di molto il costo finale. Inoltre hanno la fortuna di non avere afffitto della struttura di dove lavorano e quindi riescono ad avere il margine necessario alla vita di una azienda mantenendo il prezzo sotto i 500€. in una situazione normale forse non basterebbero 7-800€.

    6) quali sono le condimeteo più proibitive per usare il lasertag?
    Grazie ai proiettori X-Fire non esistono quasi più condizioni meteo impossibili. sicuramente all'infrarosso non piace una giornata secca e molto soleggiata.
    L'umido dell'atmosfera assorbe e filtra l'infrarosso usato nelle telecomunicazioni aree e quindi anche quello dei nostri xfire. I sensori vedono quindi un ambiene pressochè buio.
    Se manca l'umidità si può avere un calo di prestazioni di un 10%-20%.
    Che su 100 metri sono 20. Non a caso i proiettori sono garantiti a 250 e 650 metri, nella realtà spesso superano senza difficoltà queste gittate arrivando oltre i 1000 metri. Però è chiaro che sono gittate fuori specifica.

    7) quando finisco i caricatori, come funziona per ricaricarli (nell'ambito della stessa giocata intendo)?
    Sempre con X-Kit o MPD o Echo one. XD

    8) se poteste determinare quale sia il limite/fattore negativo per eccellenza nel LT (quello che nel SA è l'highlander, per esempio), cosa direste?
    i pregiudizi e i preconcetti delle persone, siamo in italia, vince il cuggino invece dell'andare a provare, 2-3 volte approfondendo tematiche e situazioni.
    Manca il pallino... manca la balistica! questa mi ha sempre affascinato, come se il pallino avesse una balistica realistica rispetto ad un .223...


    Stiamo avendo la fortuna di poter usare un sistema che non ha nulla da invidiare ai sistemi di addestramento militari, quindi non facciamo finta di spararci ma simuliamo come quelli veri.
    Gittate e larghezza dei fasci infrarossi sono paragonabili a quelli del sistema MILES (con una differenza sostanziale, la sicurezza. I laser Xtag sono certificati classe 1 e innocui contro i laser miles che sono classe 3 e viene sconsigliato l'uso sotto i 50 metri, i loro sensori sono meno sensibili dei nostri e il protocollo di trasmissione meno affidabile [roba degli anni 60-70] di quello usato dai sistemi xtag), le funzionalità che offre xtag, il miles se le sogna, è applicabile per fortuna a repliche da softair invece delle armi vere e costa 20-30 volte di meno.

    X-Tag offre ora il sistema di cambio caricatore con gestione del colpo in canna, praticamente è come usare un'arma vera... Chiaramente un full optional ha dei costi molto alti, superi con la replica i mille euro ma ne vale sicuramente la pena, quando nel mezzo di uno scontro cambi il caricatore e riarmi èè da godimento assoluto.

    Se le trovo ti metto qualche foto di echo one in azione


    ------ Post aggiornato ------

    Per vedere EchoOne e altri aspetti ti consiglio la lettura del manuale:
    https://www.xtag-ir.net/manuale/

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2c.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   136.1 KB 
ID: 322419Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3b.jpg 
Visite: 9 
Dimensione:   44.3 KB 
ID: 322420Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3c.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   33.3 KB 
ID: 322421Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3d.jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   66.1 KB 
ID: 322422Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3e.jpg 
Visite: 10 
Dimensione:   74.0 KB 
ID: 322423Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3g.jpg 
Visite: 10 
Dimensione:   58.5 KB 
ID: 322424Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3h.jpg 
Visite: 9 
Dimensione:   39.5 KB 
ID: 322425Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3i.jpg 
Visite: 12 
Dimensione:   157.8 KB 
ID: 322426
    Ultima modifica di DeB; 09/01/2020 a 10:00

  7. #7
    Spina L'avatar di MIREK
    Città
    Sasso Marconi (BO)
    Club
    IENAKORPS
    Età
    42
    Iscritto il
    11 Oct 2011
    Messaggi
    435

    Predefinito

    non ho mai avuto le circostanze di giocare una partita a lasertag, ma da compagni di club che hanno provato negli anni, mi è sempre giunta la stessa conclusione.

    noioso e macchinoso

    bello probabilmente per il tiro dinamico o statico contro bersagli, ma del resto niente a chi vedere con il divertimento di innaffiare con una raffica di pallini un amico, senza bolt catch, senza shock & recoil e senza appostamenti infiniti.

    degustibus
    PIGOD

  8. #8
    DeB
    DeB non  è collegato
    Soldataccio
    L'avatar di DeB
    Città
    Perugia (PG)
    Club
    GoblinsPG
    Iscritto il
    21 Dec 2005
    Messaggi
    1,927

    Predefinito

    Eccomi,
    Allora ti racconto quello che vediamo sul campo quando organizziamo le prove che sono strutturate in modo tale da massimizzare il poco tempo di gioco dando a chi vuole la possibilità di sperimentare in autonomia le tante sfaccettature del gioco. Evidentemente non colgono questa opportunità e ti racconto quello che vediamo:

    - mancanza di spirito di iniziativa e assenza di tatticità:
    Normalmente chi prova fa su e giu sempre per la stessa strada o tenta invano due ore di attraversare un campetto d'erba alta un palmo (magari pure vestito in ucp, una mattina ho pensato vesse capire se i suoi compagni fossero ciechi...). Normalmente che fine fanno? Vengono colpiti prima ancora di vedere l'obj. Solo in prossimktà dei 40m tentano un qualcosa ma è tardi.

    - Capacità di mirare: non pervenuta, utilizzo di ottiche errato. Molti non sanno nemmeno quale sia il loro occhio dominante.
    Normalmente ad un ottica infilano l'occhio attaccato al vetro (non vedo nulla!) E il grilletto viene azionato come fosse una zappa...

    Tutte queste cose sono fondamentali per poter godere appieno del nostro gioco, per poter essere efficaci contro gli avversari.
    Ma pigrizia e saccenza vincono su tutto.
    La saccenza porta a non ascoltare i tuoi consigli, mormorano che non funziona, gli strappi dalle mani il fucile e senza nemmeno andare in appoggio metti in focale l'ottica e tagghi l'obiettivo. Allora si tacciano. Devi far vedere che ce l'hai duro allora dopo la figura di merda ti ascoltano e riescono nell'impresa (storia vera, italian shake toscana).

    Pigrizia, far su e giu per la strada o per il campetto è un classico (avviene sempre, anche quando i tuoi hanno provato a modena, i gav avevano spinto per fare una dimostrazione al crer, se sono venuti visto che la pigrizia esiste anche a monte, molti ti promettono di venire e poi danno la sola, da 35 si son presentati in 13)
    In abruzzo invece un presidente di team, ha fatto sempre e solo su e giu per lo stesso campo 2 ore. Ma giragli intorno... Conclusione da lui riportata: ma.... E grazie al cazzo.

    Tornando in topic far su e giu per una stradina o per un campo sarebbe noioso e macchinoso anche a pallini, quello che dico è che sarebbe auspicabile da persone dotate di intelletto che si facciano piú prove.
    Ovviamente se ci fosse un interesse dietro. Ma manca questo, manca la volontà di provare qualcosa di nuovo, non dico meglio, ma nuovo, piú vicino ad un simulatore tattico rispetto alla replica a bb.

    Inoltre non deve per forza sostituire ciò che fate da anni, potrebbe integrarlo, potrebbe aiutarvi a migliorare nell'allenamento... Pensa solo che se ti abituassi a mirare con un dot rispetto a chi segue la scia saresti almeno 2-3 volte piú veloce a mirare e colpirlo.

    Per fortuna non tutti ragionano cosí e i numeri lo dimostrano, anche youtuber hanno fatto certe riflessioni giuste, perchè non provarlo dedicandoci una replica?
    Perchè è piú facile riportare cosa hanno detto gli amici o le impressioni della prima volta.

    Chiudo in simpatia:
    La vostra prima volta ve la ricordate? E lei o lui se la ricorda?
    Spesso la prima volta si dura pochi secondi, spesso ci si viene nelle mutande....
    Ultima modifica di DeB; 10/01/2020 a 09:54

  9. #9
    Spina L'avatar di MIREK
    Città
    Sasso Marconi (BO)
    Club
    IENAKORPS
    Età
    42
    Iscritto il
    11 Oct 2011
    Messaggi
    435

    Predefinito

    per fortuna che ci sono i professionisti del lasertag che salveranno Giovanni Rana e le sue ricette!

    tornando serio. i miei amici hanno provato piu di una volta e ogni volta mi hanno parlato di camper e dell'impossibiltá di sentire che si è sotto attacco rispetto alla gittata dell avversario.
    questo secondo me è il piu grande limite del sistema.

    nella realtá
    se sono sotto fuoco da una distanza a cui posso essere colpito lo posso udire e capire da dove partono i colpi

    nel softair
    stessa cosa della realta

    nel LT
    se sono bersagliato da 200-300 mt con una asg da assalto, posso restare statico senza accorgetmi di niente anche per vari colpi finchè non divento bersaglio.


    morale della storia:
    personalmente gioco per svagarmi
    e non ho interesse a portare nessuno alla mia opinione e non gradisco ne essere tirato verso opinioni altrui ne essere perculato per il mio personale modo di vivere i miei svaghi.

    il "softair alla vecchia" sta tornando divertente perche ora chi vuole diventare un super-pro puo giocare a fth - lt - monofilari con colpo singolo e colpi contingentati.



    Inviato dal mio pollice utilizzando Tapatalk

  10. #10
    DeB
    DeB non  è collegato
    Soldataccio
    L'avatar di DeB
    Città
    Perugia (PG)
    Club
    GoblinsPG
    Iscritto il
    21 Dec 2005
    Messaggi
    1,927

    Predefinito

    Nella realtà saresti colpito prima ancora di sentire alcun rumore. Nella realtà il rumore è spesso cosí confuso che non sai da dove hanno sparato realmente a causa dell'eco e riflessioni varie.

    Cmq se vi appaga il pallino bene, son contento ma aver provato 2-3 volte non vuol dire aver capito il gioco e le sue strategie, quindi certe frasi mi dispiace sentirle e denotano solo superficialità.

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Questa pagina è stata trovata cercando:

Tag per questa discussione

Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.