AKM 47 LCT ECONOMY SERIE- RECENSIONE SMONTAGGIO PREPARAZIONE by BOMBARDIERE

La LCT di Taiwan si impone sempre più con le sue repliche di altissima qualità estetica ed anche il costo è di conseguenza elevato. Oggi la lct a livello estetico è probabilmente tra i migliori produttori di repliche softair, ma non è tutto oro quel che luccica….Oggi recensirò la versione economy dell’AKM.
Partiamo dalla confezione come sempre ,una classi scatola in cartone che contiene un catalogo.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   la scatola foto 1.jpg 
Visite: 9 
Dimensione:   92.9 KB 
ID: 320500
Foto 1 : l’asg è stata acquistata da DMR Softair Battipaglia (SA) .

Adesso una carrellata di immagini delle parti estetiche, l’asg è stata acquistata appositamente in versione economy in quanto subirà un seguente custom estetico con kit magpull per occidentalizzarla in stile PMC.Si tratta di una asg dalla componentistica esterna di elevatissimo livello, superiore a VFC o E&L con molte parti in acciaio brunito e dal peso reale,zero tolleranze, incastri perfetti ,nessun giogo, veramente un grandissima replica.La cosa che noterete subito imbracciando la replica, è il suo peso considerevole, e la sensazione di tenere tra le mani un arma vera.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   FOTO 2 lato dx.jpg 
Visite: 13 
Dimensione:   63.5 KB 
ID: 320501
Foto 2 :vista completa lato dx , calcio fisso e guancette sono in polimero ad alta densità .

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 3 parte centrale dx.jpg 
Visite: 10 
Dimensione:   118.2 KB 
ID: 320502
Foto 3 arte centrale, le parti estetiche in metallo sono in parte verniciate nere altre brunite.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 4 frontale .jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   53.2 KB 
ID: 320503
Foto 4 : il frontale con il caratteristico spegni fiamma tagliato a fetta di salame.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 5 il calcio.jpg 
Visite: 6 
Dimensione:   90.5 KB 
ID: 320504
Foto 5 : il calcio fisso, contiene la batteria

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 6 lato sx.jpg 
Visite: 6 
Dimensione:   60.1 KB 
ID: 320505
Foto 6: il lato sx vista di insieme

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 7.jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   119.7 KB 
ID: 320506
Foto 7: particolare centrale sx, si può notare la estrema cura costruttiva delle parti e l’assemblaggio perfetto, la replica è dotata di staffa per aggancio ottica.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 8.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   52.1 KB 
ID: 320507
Foto 8ç: la vista del frontale lato dx,


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 9 .jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   85.2 KB 
ID: 320508
Foto 9: vista del calcio lato dx


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 10.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   45.3 KB 
ID: 320509
Foto 10.lato inferiore imbocco caricatore, si noti il numero seriale serigrafato al laser

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 11 .jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   57.4 KB 
ID: 320510
Foto 11 : la vista superiore con i particolari della tacca di mira

Prove di tiro e prestazioni out of the box, prima dello smontaggio e customizzazione meccanica:

Ho alimentato l’asg con una batteria lipo 11,1 volts 2000,ma 15 c,le misure sono state eseguite con crono XCORTECH 3200 con BB guarder 0,20 g . il rumore proveniente dalla meccanica in movimento è ottimo, il tiro è potente lungo e ben preciso, ma mi accorgo subito che è parecchio overjoule.Il crono registra 135,8 msec pari a 1,84 joule con un rof di 16,88 bbsec, con hop up inserito la velocità scende a 131,5 msec. Di sicuro andrà depotenziata.
SMONTAGGIO
Inizio a togliere la culatta , premendo il classico bottoncino e sollevando
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 12 smontaggio culatta.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   75.4 KB 
ID: 320511
Foto 12 la culatta rimossa

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 13.jpg 
Visite: 7 
Dimensione:   67.1 KB 
ID: 320512Foto 13, l’astina con molletta della leva di armamento si vincola al pulsante di blocco culatta a mezzo di un grano a brugola. Il cablaggio sarà una delle prime cose che modificherò, in quanto è previsto in futuro un custom estetico con montaggio di un calcio stile colt , infatti la batteria in seguito sarà alloggiata sotto la culatta.

Una volta smontata l’asta di armamento si procede a rimuovere il frontale.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 14 .jpg 
Visite: 6 
Dimensione:   66.0 KB 
ID: 320513
Foto 14: per separare il frontale occorre rimuovere la tacca di mira, e quindi svitare due brugole, l’operazione non è molto agevole per via della posizione delle due brugole, soprattutto la seconda.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 15.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   71.7 KB 
ID: 320514
Foto 15: si ruota la leva di blocco e poi si sfilala guancetta superiore e relativo tubo presa gas.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 16.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   97.9 KB 
ID: 320515
Foto 16: rimozione guancetta superiore

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 17.jpg 
Visite: 3 
Dimensione:   101.7 KB 
ID: 320516
Foto 17: il frontale e guancetta inferiore del paramano vanno sfilati in avanti facendo leva e tirando con forza, i pezzi sono incastrati in maniera tenace

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 18.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   92.9 KB 
ID: 320517
Foto 18: prima di sfilare il frontale bisogna svitare le due viti di vincolo della t hop up e sfilare la canna interna da dietro, nel contempo si completa a sfilare tutto il frontale separandolo dal receiver.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 19.jpg 
Visite: 3 
Dimensione:   41.8 KB 
ID: 320518
Foto 19: la canna interna misura 430 mm , misurato il diametro, risulta essere una canna di precisione da 6,03 mm diametro; La canna risulta perfettamente stabilizzata dentro la outer barrel infatti non ha nessun giogo.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 20.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   83.7 KB 
ID: 320519
Foto 20 : la t hop up in materiale plastico è di tipo tradizionale

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 21.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   81.6 KB 
ID: 320520
Foto 21: smontata la t hop up , si passa a controllare il gommino che risulta essere molto morbido, non verrà sostituito. La canna la sottopongo a prova di rotolamento per verificare che sia dritta e lo è, mentre noto le solite zone di fresature molto taglienti e spigolose , le rilavorerò tutte con cutter e carta abrasiva, concluderò con una bella pulizia mediante scovolo, dopo di che ingrassaggio del gommino e rimontaggio
La rimozione del gear box è classica, si deve prima svitare il perno sulla leva del selettore usando una pinza preoccupandosi di nastrare altrimenti si rovina la vite stessa, rimosso la grip il gear si sfila senza problemi verso alto. Il calcio si smonta svitando delle viti -

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 22.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   88.8 KB 
ID: 320521
Foto 22 : smontaggio selettore di tiro

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 23.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   63.5 KB 
ID: 320522

Foto 23 interno del receiver , il solo receiver centrale pesa ben 750 G.

IL GEAR BOX ED LA COMPONENTISTICA INTERNA

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 24.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   118.5 KB 
ID: 320523
Foto 24 il gear box tradizionale in zama verniciata e loghi della ditta

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 25.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   107.2 KB 
ID: 320524
Foto 25, il gear box monta cuscinetti da 9 mm senza parapolvere, il cilindro con zigrinature di raffreddamento è logicamente pieno. Sul lato esterno del gear box sono presenti molte ribave da fusione, io le ho limate via tutte.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   FOTO 26.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   144.1 KB 
ID: 320525
Foto 26 : la componentisca interna del gear box, ci sono delle piacevoli sorprese, ma non è tutto oro quel che luccica. Il pistone ottimo rinforzato con cremagliera in metallo, verrà solo rilavorato sui denti


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 27.jpg 
Visite: 8 
Dimensione:   117.7 KB 
ID: 320526
Foto 27: come dicevo il pistone è ottimo ,mi limiterò a eliminare il 15indicesimo dente e limare il 14, sul pistone è montata una testa antivuoto classica in lega alluminio.Il motore invece non è all’altezza della situazione è un classico motore low cost senza arte ne parte, monterò un mio motore custom con magneti classici ma reattivo e potente da 24 bbsec. Ho sostituito anche la molla reggispinta dentro la gabbia motore quella di serie era troppo dura e difficile da montare


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 28.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   112.1 KB 
ID: 320527
Foto 28: gli ingranaggi sono spessorati in maniera fantasiosa, sono tutti marcati. Il gear verrà svuotato e ripulito completamente. L’ingranaggio centrale stranamente è fatto in due pezzi uniti da perni, è molto sottile e di aspetto fragile, verrà sostituito.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 29.jpg 
Visite: 6 
Dimensione:   121.1 KB 
ID: 320528Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 30.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   94.6 KB 
ID: 320529
Foto 29-30 : ingranaggio centrale, di aspetto fragile montato in maniera complicata, non da affidamento verrà cestinato e sostituito da un centrale ics

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 31.jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   106.2 KB 
ID: 320530

Foto 31, una volta ripulito dal grasso , vengono fuori molte magagne, ci sono diverse ribave da fusione all’interno del gear box e diverse sono sulle guide di scorrimento, eliminate queste procedo alla consueta lucidature della guide.Ho dovuto in parte rilavorare ed eliminare le zigrinature del cilindro di compressione , in quanto tendevano a interferire con lo scorrimento dell’asta spingi pallino.
Il lavori nel gear box sono i soliti, l’asta spingi pallino viene rimodellata, e il delayer rimpicciolito. Lo spessoramento non è dei più facili, la posizione dell’ingranaggio conico sarà molto alta il che creerà per forza di cose un conseguente rialzo del ingranaggio settoriale.
Testacilindro e pistone saranno sostituiti con Kit teste dmac XFLOW flux cut diultima generazione, la molla sarà sostituita con una guarder sp90 abbinata concuscinetto sul guida molla e due rondelle di taratura dentro al pistone.Aseguire ho modificato il cablaggio per portare l’alimentazione sotto laculatta..

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 32 .jpg 
Visite: 4 
Dimensione:   116.7 KB 
ID: 320531
Foto 32 il gear box customizzato è pronto per ritornare nella replica
Dopo aver riassemblato il tutto, ho notato delle oscillazioni sulla velocità di uscita del BB ed ho scoperto che anche questo ak soffre di un problema classico, la t hop up che non è ben pressata sul gear.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 33.jpg 
Visite: 5 
Dimensione:   76.9 KB 
ID: 320532
Foto 33 : modifica canna – t hop up, aggiungo una bella molletta coassiale reggispinta ed asolo i fori di fissaggio della t hop up, in questo modo una volta in sede la t hop up sarà ben pressata sul gear box senza avere nessuna perdita di aria in accoppiata con lo spingi pallino

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   foto 34.jpg 
Visite: 10 
Dimensione:   103.4 KB 
ID: 320533
Foto 34: e queste sono le prestazioni finali , la potenza è al limite del Joule, il rof è stato registrato con batteria lipo stick 11,1 volts 1200ma 20 c.

Il tiro è risultato molto preciso e con una potenza di uscita molto costante con scarti di neanche 1 msec, merito anche del kit dmac , la distanza di tiro utile si aggira intorno ai 55 mt . In conclusione una replica dalla estetica magnifica, zero gioghi,molto pesante una vera real steel, pecca però nella componentistica del gear box, ed ha bisogno di essere customizzata meccanicamente per rendere la replica giocabile,come al solito anche se si spendono molti soldi per l’acquisto di una replica softair è sempre necessario customizzarla per renderla giocabile ed affidabile.