Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9
  1. #1
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito [GBB] KJW KC-02 vers. II CO2 [Ruger 10/22 Tactical]

    Ciao a tutti gli amici di SAM!
    Torno dopo tantissimo tempo con una nuova recensione di una replica che ho sempre avuto il desiderio di provare già da quando giocavo a softair.. che però non è così diffusa in Italia né molto famosa (mentre all'estero è diventata un'icona dei DMR), perciò ho avuto difficoltà a reperirla...

    Bando alle ciance, si tratta di un GBB, per la precisione del KC-02 prodotto dalla KJ Works.
    Questa ASG replica il Ruger 10/22, un fucile semi-automatico in calibro .22.

    Confezione & imballo




    Come da tradizione KJW la replica è avvolta in un lungo sacchetto trasparente, ben imballata in una scatola di cartone molto semplice, come avviene anche per le pistole di questa marca.

    La dotazione prevede, oltre al fucile con caricatore a CO2 già inserito, un sacchetto contenente una scatoletta di pallini 0.25 KJW, un manuale e un bb loader specifico per il caricatore (alquanto inutile perché si ricarica come un qualsiasi caricatore per pistola).


    La replica




    Ecco la replica una volta tolta dall'imballo. Come si può vedere dalle foto, è perlopiù fatta in polimero; le parti in metallo sono l'intero blocco canna (e tutto il meccanismo interno), paragrilletto, grilletto, tubo del calcio, caricatore.
    Questo la rende estremamente leggera, parliamo di poco meno di poco meno di 3 kg, inoltre il peso è ben bilanciato.
    Il fucile è equipaggiato con mirini flip up e tre pannelli copri-ris.



    Il fucile presenta il classico tubo per M4, e difatti è montato un LMT. A mio giudizio è l'unico punto debole della replica: la plastica è di buona qualità ma ne ho viste di migliori, inoltre ha un po' di gioco sul tubo (difetto risolvibile facilmente spessorando l'interno del calcio con nastro adesivo), l'attacco per la cinghia non è avvitato completamente ma lasciato leggermente lasco, pertanto è in grado di ruotare verso destra e a sinistra.



    La pistol grip è identica a quella per M4 ma in questo caso la replica accetta solo impugnature real steel (quelle per AEG non sono compatibili), come per qualsiasi GBB. Stessa plastica del calcio, quindi una buona qualità.



    Il grilletto e il paragrilletto sono identici a quelli di un Ruger 10/22. La corsa del grilletto è estemamente corta, adatta per un fucile di precisione. La sicura, manuale, trova posto sul paragrilletto, ed è piuttosto semplice: si tratta di un bottone che va premuto o dalla parte sinistra o dalla parte destra, la replica non è in sicura quando il bottone sporge dalla parte sinistra, che presenta un anello rosso (dalla parte destra il profilo è nero, quindi in sicura). La sicura blocca il grilletto e può essere inserita solo con la replica armata.



    Di fronte al paragrilletto trova posto il pulsante di sgancio caricatore, quest'ultimo va rimosso spingendo leggermente in avanti e poi sfilandolo, proprio come sugli AK.



    Il caricatore è bifilare, completamente in metallo. Per le sue caratteristiche assomiglia più ad un caricatore per pistole (il binario che accoglie i pallini è in vista), contiene 30 colpi ed è leggerissimo. Le dimensioni sono estremamente compatte, possono starcene due in una tasca per caricatore M4.




    La replica funziona sia a Green Gas che a CO2 (proprio come le pistole KJW), io ho optato per la versione a CO2, quindi il caricatore sul fondo ha un tappo a brugola per l'installazione di una fialetta al posto della valvola per il gas. La valvola di percussione è la stessa per entrambi i modelli.

    Una nota: usando i caricatori a CO2 la replica ha una potenza nettamente superiore (attenzione al Joule), però risente pochissimo della temperatura esterna e pertanto la replica può sparare a temperature proibitive senza problemi. Da recensioni esterne, l'autonomia a CO2 sembrerebbe aggirarsi sui 2-3 caricatori con una singola fiala, il che vuol dire qualcosa come compreso fra i 60 e i 90 colpi (ricordo che varia in base alla temperatura esterna), quindi un'ottima autonomia (punto forte di questa ASG). Ad ora non so quanti colpi di prova ho sparato, ma non ho ancora sostituito la fiala.

    Seconda nota: il fucile è la versione II. La prima versione utilizza caricatori più corti e curvi (se non erro da 22 colpi), senza dubbio più realistici rispetto a questi "dritti" ma con meno autonomia sia di gas che di pallini, e vanno solo a Green Gas. La versione II accetta senza problemi anche i caricatori della precedente versione (cambia solo la forma del guscio esterno).






    Altro punto decisamente forte della replica sono le ottime tacche di mira flip up. Completamente regolabili sia in alzo (l'anteriore) che in deriva, da notare che il perno di fissaggio alla slitta è in acciaio. Il tipo di mirino è praticamente identico a quello per M4.



    Il mirino anteriore è in fibra verde, e devo dire che risulta ben visibile, molto bello a vedersi! Volendo, acquistandola a parte, è possibile rimuovere la fibra verde con una di qualsiasi altro colore (rosso, giallo, ecc..)



    Il paramano anteriore ricorda molto dalle fattezze quello di un M4. Come anticipato in precedenza sono già installati 3 pannelli copri-ris, che nascondono 3 slitte in polimero. Eventualmente possono essere rimosse tramite poche viti a brugola.



    L'outer barrel è in alluminio, di fronte al paramano presenta un attacco cinghia identico a quelli usati sugli M4.




    L'outer ha già una filettatura 14 mm CCW, su cui è montato lo spegnifiamma in metallo, quindi è possibile montare qualsiasi tipo di spegnifiamma o silenziatori senza acquistare adattatori. N.B. avendo acquistato la replica in Francia lo spegnifiamma è in metallo, altrove però il fucile potrebbe essere commercializzato con spegnifiamma in plastica rosso.


    Funzionamento

    Questa replica è nata per essere usata come principalmente come fucile di precisione/DMR o Scout Rifle. Pertanto è assente la modalità a raffica, il fucile spara solo in singolo (semiautomatico). In ogni caso in commercio è presente un kit della FireFly che sostituisce il pulsante della sicura con due leve ambidestre che attivano la sicura/modalità semi-automatica e raffica.

    Come già visto, manca anche un pulsante del bolt catch. Ma procediamo con ordine:



    Una volta inserito il caricatore, basta arretrare la leva dell'otturatore posizionata sul lato sinistro della replica. Il fucile ora è armato e con colpo in canna, ricordo che adesso è possibile inserire anche la sicura. La replica spara in semiautomatico ogni volta che si preme il grilletto (proprio come una pistola) e una volta sparato l'ultimo colpo il bolt rimane in posizione arretrata:



    Dal momento che non è presente nessun bolt catch (come nel fucile vero), non è più possibile far scattare l'otturatore a meno che non si rimuova il caricatore "vuoto" di bbs.
    È possibile rilasciare l'otturatore solo o senza caricatore oppure con un caricatore inserito pieno di pallini.

    L'hop up si regola tramite una ruota in acciaio "incastrata" sulla slitta dorsale, proprio poco sopra l'otturatore. La regolazione è precisissima, infatti ad ogni piccolissima rotazione si avvertono dei click come sulle torrette di regolazione di un'ottica.

    Intervenire sull'hop up è veloce e facilissimo, e la sua posizione è molto comoda. Può però creare alcuni problemi con alcuni tipi di attacco per ottica. Se si vuole usare un'ottica lunga è consigliabile usare anelli separati.


    Prime sensazioni

    La replica trasmette un ottimo feeling. Tolto il leggero gioco del calcio, nulla balla o scricchiola. Non sembra di avere fra le mani un giocattolo da softair ma piuttosto una carabina ad aria compressa. Le finiture sono ottime, la qualità dei materiali più che buona.

    Il KC-02 è diventato famoso per la sua formidabile precisione. Out of the box sembra sparare abbastanza bene, ma può migliorare decisamente. I pallini vanno belli dritti ma non sono riuscito ad aggiustare correttamente la gittata.
    In molti forum esteri lo definiscono il GBB più preciso di sempre, questo ovviamente grazie a delle modifiche non troppo difficili da mettere a punto.
    Nonostante sia una replica gas blowback, il rinculo è praticamente nullo. Anche il suono è davvero particolare! È silenziosissima, così silenziosa che la mia 1911A1 KJW in confronto è rumorosissima! È molto più simile al botto "soffocato" di una carabina depotenziata.

    Date le dimensioni estemamente compatte per la sua tipologia (non è più lungo di un M4 ed è più leggero), risulta adattabile a qualsiasi scenario: cqb o boschivo, va benissimo.
    Inoltre è facilmente customizzabile, quindi con poche mosse si può passare da un vero e proprio fucile da sniper, a un più leggero DMR oppure ad una normalissima carabina d'assalto. Come già citato esistono dei kit che possono trasformarlo in full auto e con una outer ancora più corta, ma di questo vorrei parlarne nel prossimo capitolo.


    Smontaggio

    Per accedere al gruppo hop up/canna occorre separare il blocco outer barrel dal calcio. Prima di tutto occorre togliere le tacche di mira anteriore e posteriore, svitando e sfilando completamente la vite che le tiene bloccate sulla slitta ris:



    Una volta smontate, occorrerà svitare tutte le brugole sul ris:



    ! ATENZIONE ! Il ris "dorsale" in realtà è composto da DUE slitte ris che si incastrano fra loro, appena rimossa quella posteriore bisogna prestare una enorme attenzione alla "mollettina" e il perno dorato che costituiscono il "clicker" della ruota di regolazione hop up. La ruota hop up funzionerà lo stesso anche senza questi due pezzi ma senza "scatti" a click.



    Ora basta rimuovere le due brugole che tengono agganciata l'outer al calcio in polimero:



    Ecco i due pezzi separati (un po' come se fosse un VSR):



    Per separare il gruppo scatto dal gruppo hop up/canna occorre rimuovere altre due brugole che fissano un fermo grigio, necessario a tenere bloccati i due pezzi:





    Adesso si può sfilare la camera hop up dall'outer:



    Ora è necessario svitare un dado esagonale con una chiave 14:



    Una volta svitato il dato è possibile sfilare tutti i pezzi. Da notare che il dado filettato è in acciaio!



    Particolare della canna in ottone e del gommino che, come già anticipato, sono proprietari. Qui ho avuto una "brutta" sorpresa: la canna interna, in ottone, è lunga appena 25 cm! Lo spazio restante è colmato (mi sono dimenticato di fare una foto ai due pezzi, appena possibile la farò) da uno speciale "spacer" su cui si innesta la canna in ottone e una "seconda" mini-canna che colma i pochi cm rimanenti alla volata. Questa soluzione non la capisco, in quanto il bb, passando da inner/spacer/mini canna può prendere delle deviazioni improvvise, rovinando la precisione.
    Ecco in dettaglio la foto dello "spacer" con prolunga/seconda Inner barrel:




    Il gommino di serie comunque sembra molto buono, più morbido di quello che mi aspettavo. Probabilmente avrebbe lavorato meglio con una canna più lunga.



    Da qui la decisione di montare una inner barrel in acciaio da 370 mm di tipo VSR, con gommino VSR Maple Leaf Autobot 50^ gradi. Il montaggio di canne VSR e gommini VSR è possibile utilizzando una camera hop up speciale, che si può trovare su Shapeways.




    Adesso basta solo creare la filettatura sulla camera hop up speciale avvitando il dado in acciaio della camera hop up originale.



    Per il rimontaggio basta seguire la procedura inversa, ricordandosi di non montare lo "spacer" e la seconda mini canna in quanto la nuova inner arriva quasi fino alla fine della volata. Con questa outer è possibile montare inner lunghe fino a 380mm.




    Modifiche e custom


    L'unico tallone d'Achille di questa ASG è quello di avere gruppo Hop up/gommino e canna proprietari. Out of the box vanno "benino" ma non abbastanza per i tiratori più esigenti. Il buon successo che ha avuto per molti appassionati ha fatto sì che molti utenti abbiano realizzato pezzi custom per questo fucile, per cui esistono in commercio "privato" pistoni e otturatori in alluminio/acciaio o in polimero, tra cui anche una camera Hop up che consente di usare canne e gommini per AEG oppure per VSR.



    Su Shapeways per esempio ho trovato una camera Hop up per usare canne e gommini VSR, che sembrerebbe dare i migliori risultati in precisione.

    Per quanto riguarda i custom esterni, ci si può sbizzarrire come vuole. La replica può accettare calci e grip real steel per M4, ma volendo si possono usare anche dei calci completi per Ruger 10/22. Essendo questo fucile molto diffuso in America, sono presenti molti calci custom, a prezzi tutto sommato molto ragionevoli (esiste anche una versione Magpul). Vi posto alcuni esempi che ho trovato in rete (sembrano dei veri Ruger 10/22 ma in realtà sono dei KC-02 Custom):







    Considerazioni finali





    Io per il momento non mi sono sono divertito molto con i custom estetici.
    Devo dire comunque che questo GBB è molto bello già così com'è e dall'ottimo rapporto qualità prezzo.
    Credo che al momento sia il fucile GBB più economico/abbordabile al momento, tolte ovviamente le SMG a gas.
    I suoi punti forti sono sicuramente la gran varietà di possibili customizzazioni a livello estetico (non come un M4 ma ci andiamo vicini) con pezzi per Ruger 10/22, la leggerezza, compattezza e le ottime prestazioni in fatto di precisione/autonomia che si possono raggiungere con pezzi custom, inoltre la sua silenziosità lo rendono perfetto come carabina DMR.

    Altra piccola nota dolente: il fucile a CO2 è over, così come le versioni a Green Gas (forse usando un gas molto moscio rientra nel Joule, ma ne dubito). Il problema è facilmente risolvibile acquistando la valvola NPAS Ra-Tech per l'M4 KJW (è compatibile anche con il KC-02):



    È una replica che sconsiglio a chi ama i "forti rinculi" dei fucili GBB (perché il suo rinculo è nullo) o a chi piace giocare con i "frullatori" elettrici da 25/30 pallini al secondo (data la sua "natura" semi-automatica, convertibile comunque anche all'automatica). È sicuramente un fucile più orientato a giocatori esperti o per chi vuole entrare nel mondo del GBB senza spendere una fortuna: replica e caricatori sono molto economici (30€ a caricatore), e le modifiche per renderlo chirurgico non sono molte.

    Questo fucile può essere facilmente trasformato in carabina d'assalto, DMR o fucile di precisione a canna lunga, pertanto è in grado di accontentare qualsiasi "gusto" di ogni softgunner.

    PRO:
    _ leggero & compatto
    _ ottimo assemblaggio, nessun gioco fra le parti (a parte il calcio)
    _ grande autonomia
    _ buona precisione out of the box
    _ caricatori a Green Gas o a CO2 molto compatti e leggeri
    _ facilità di regolazione dell'hop up
    _ compatibile con calci aftermarket per Ruger 10/22
    _ compatibile con calci e pistol grip per M4 real steel
    _ gran varietà di possibili personalizzazioni
    _ polimero del corpo principale di ottima fattura
    _ tacche di mira flip up in fibra
    _ silenziosità
    _ rinculo nullo --> aiuta la precisione


    CONTRO:
    _ calcio leggermente ballerino
    _ canna & gommino proprietari (si possono cambiare montando un gruppo hop up aftermarket)
    _ modalità solo semiautomatica (come quello vero, è possibile installare un full auto kit in ogni caso)
    _ non è presente nessun bolt catch (come il fucile vero)
    _ la posizione della ruota Hop up potrebbe dare qualche problema ad alcuni attacchi per ottica
    _ rinculo praticamente nullo (non trasmette molte sensazioni)


    Vi ringrazio per l'attenzione e mando un saluto a tutti!


    Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di =Elvis89=; 25/01/2017 a 17:16

  2. #2
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito

    P.s. chiedo ai moderatori di spostare la recensione nell'apposita sezione (GBB---recensioni "altre piattaforme")

    Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Spina
    Città
    Estero
    Club
    Pacific Solutions (Francia/Svizzera)
    Iscritto il
    10 Mar 2012
    Messaggi
    51

    Predefinito

    Come sempre bellissima recensione, ci sei mancato!
    Never Forget, Never Forgive, The Fallen Must Repent!

    Weapons control means: Don't miss the target !!

  4. #4
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito

    Grazie mille è sempre un piacere!!!

    Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Tutor L'avatar di D.A.r.k.
    Città
    Brandizzo (TO)
    Club
    non affiliato
    Iscritto il
    09 Jan 2009
    Messaggi
    2,840

    Predefinito

    Grande Elvis, ben tornato.

  6. #6
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da D.A.r.k. Visualizza il messaggio
    Grande Elvis, ben tornato.
    Grazie mille Dark!

    Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

  7. #7
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito

    Ragazzi ho aggiunto lo smontaggio della replica! Spero di essere stato utile

  8. #8
    Soldataccio L'avatar di =Elvis89=
    Città
    Pianiga (VE)
    Club
    Non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    15 Nov 2012
    Messaggi
    1,824

    Predefinito

    Aggiunte altre due foto in dettaglio dello "spacer" con seconda inner barrel.


    Ultime considerazioni

    Purtroppo come temevo, la replica internamente non monta una inner barrel che possa sfruttare appieno tutta la lunghezza dell'outer barrel (anche se il venditore nella descrizione indicava una inner da 380 mm..). La scelta già sopra citata di "seconda inner" + "spacer" dà come risultato alcuni "flyers" anche se, stranamente, il fucile tende a sparare bello dritto il più delle volte. In ogni caso, per tagliare la testa al toro, consiglio di sostituire la inner con una più lunga: in commercio ci sono sia la Ra-Tech che la Maple Leaf dedicate per questa replica (se si vuole mantenere il gommino e la camera hop up originali).

    Ho optato per una canna in acciaio lunga 370 mm, e la storia cambia decisamente: i tiri sono più costanti (grazie anche al nuovo gommino), comunque attenzione perché montando una inner che sfrutti appieno la lunghezza dell'outer la potenza sale notevolmente, quindi è sempre d'obbligo abbassare la potenza al joule grazie alla NPAS (oppure usando un gas "moscio").

    Altro consiglio, se usate la camera Shapeways in abbinata ad un gommino "flat" come il Maple Leaf, partite sempre dal pressore più piccolo. I gommini Maple Leaf esercitano tanto effetto hop up: gli 0.25 cominciano ad alzarsi notevolemente anche con una taratura piuttosto "bassa", pertanto è meglio optare su pallini molto più pesanti (da 0.30 in su).

  9. #9
    Spina L'avatar di KEG11
    Città
    Panicale (PG)
    Club
    Folgorati
    Età
    26
    Iscritto il
    03 Dec 2012
    Messaggi
    96

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da =Elvis89= Visualizza il messaggio
    Aggiunte altre due foto in dettaglio dello "spacer" con seconda inner barrel.


    Ultime considerazioni

    Purtroppo come temevo, la replica internamente non monta una inner barrel che possa sfruttare appieno tutta la lunghezza dell'outer barrel (anche se il venditore nella descrizione indicava una inner da 380 mm..). La scelta già sopra citata di "seconda inner" + "spacer" dà come risultato alcuni "flyers" anche se, stranamente, il fucile tende a sparare bello dritto il più delle volte. In ogni caso, per tagliare la testa al toro, consiglio di sostituire la inner con una più lunga: in commercio ci sono sia la Ra-Tech che la Maple Leaf dedicate per questa replica (se si vuole mantenere il gommino e la camera hop up originali).

    Ho optato per una canna in acciaio lunga 370 mm, e la storia cambia decisamente: i tiri sono più costanti (grazie anche al nuovo gommino), comunque attenzione perché montando una inner che sfrutti appieno la lunghezza dell'outer la potenza sale notevolmente, quindi è sempre d'obbligo abbassare la potenza al joule grazie alla NPAS (oppure usando un gas "moscio").

    Altro consiglio, se usate la camera Shapeways in abbinata ad un gommino "flat" come il Maple Leaf, partite sempre dal pressore più piccolo. I gommini Maple Leaf esercitano tanto effetto hop up: gli 0.25 cominciano ad alzarsi notevolemente anche con una taratura piuttosto "bassa", pertanto è meglio optare su pallini molto più pesanti (da 0.30 in su).

    ad oggi come ti trovi con questa replica? hai avuto dei problemi col gruppo di scatto od altri componenti?

Questa pagina è stata trovata cercando:

KC-02

SEO Blog
Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.