Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 17
  1. #1
    Spina L'avatar di cilli
    Città
    Brescia (BS)
    Club
    non affiliato
    Iscritto il
    04 Dec 2007
    Messaggi
    44

    Predefinito Remington M870 - Cyma CM350

    Salve a tutti,
    spero di fare cosa gradita presentando la recensione di un fucile che a prima vista, e non solo, risulta avere pochi punti a suo favore, il Cyma CM350.


    Rivendita
    Il fucile non è ancora presente sul mercato italiano, perlomeno io non l'ho ancora visto, è stato acquistato via internet da un famoso rivenditore polacco; in realtà l'acquisto l'ho fatto anche per verificare la qualità del rivenditore. Mi ha fatto gola perché a 56 € con spedizione gratuita via corriere GLS sembrava un affarone; tuttavia durante la fase di acquisto ho notato che le S.S. non erano gratuite; probabilmente l'offerta era relativa alle sole spedizioni nazionali. Il pacco è stato comunque recapitato con tempistiche più che ragionevoli, anche se l'imballaggio (cellophane nero intorno alla scatola originale di cartone e polistirolo e nulla più) non era dei più sicuri.







    Impressioni
    Imbracciata la replica risulta estremamente leggera ma solida, l'unica parte che ha un po' di gioco è l'astina d'armamento. Il fucile si porta in puntamento molto facilmente e si presta molto al tiro istintivo, che è anche l'unica modalità possibile considerato che è totalmente sprovvisto di tacche di mira.
    Non ho ancora avuto modo di provarlo sul campo ma vista la lunghezza di 90 cm. si capisce che non sarà certo comodissimo da brandire nella fitta vegetazione, per contro la leggerezza giocherà certamente a suo vantaggio.







    Estetica
    Tornando al fucile, il CM350 dovrebbe essere una replica del Remington M870 con canna da 14", dico dovrebbe perché questo è il primo punto a suo sfavore. Esteticamente è un ibrido tra Remington M870 e Benelli M3. I cinesi della Cyma, pur mostrando una certa originalità nel trasformare l'estetica clone della Marui, non sono andati tanto lontano, e per mantenere invariata la meccanica hanno lasciato un particolare estetico del Benelli, ovvero, la parte che unisce il corpo del fucile all'astina di armamento.
    Altri particolari estetici di minor importanza minano l'originalità della replica: l'assenza della tacca di mira ed il posizionamento dell'anello della cinghia anteriore.
    La plastica è solida ma non bella, anche se le parti che dovrebbero essere di materiali diversi hanno superfici con finiture distinte per rappresentare i vari materiali; le parti in metallo (solo canna e serbatoio cartucce) sono verniciate in maniera piuttosto grossolana con abbondante strato di vernice. L'aspetto generale è comunque piuttosto "giocattoloso".
    In realtà l'estetica della replica mi interessava poco anche perché avevo già in programma di modificarla per renderla parte del mio futuro set-up da guerra del Vietnam, ma questo lo vedremo dopo.







    Meccanica
    Passiamo alla meccanica, che è un clone di quella dell'M3 Marui, del tipo a molla con caricamento manuale, colpo singolo che espelle 3 pallini alla volta e tre canne con hop-up di tipo fisso. I caricatori sono costituiti dalle solite cartucce che contengono 30 pallini l'una, per un totale di 10 cicli di sparo per ciascuna cartuccia. La confezione contiene una sola cartuccia, ma su un sito francese era in vendita con 3 cartuccie. La meccanica blocca l'astina di armamento ogni volta che si carica il colpo, impedendo quindi di caricare per distrazione altri pallini nelle camere di espulsione. Il fucile permette anche di sparare a ciclo continuo: mantenendo premuto il grilletto e azionando l'asina d'armamento il fucile sparerà fintanto che si continua a "pompare", senza la necessità di resettare il grilletto. Tuttavia questa azione risulta inutile perché le molle del pistone (si le molle, ce ne sono due) sono talmente dure che mantenere il fucile puntato sul bersaglio mentre si carica è praticamente impossibile. La cosa non migliora tantissimo nemmeno usando il grilletto che ha una corsa spugnosa e un carico di rilascio durissimo, il peggior grilletto che abbia mai provato.

    Prestazioni
    Tutto sommato però il fucile spara abbastanza bene, l'hop-up fisso fa un buon lavoro con pallini da 0.20, il tiro risulta abbastanza teso e costante. Parliamoci chiaro però, non è un fucile di precisione, ma quello che perde in precisione lo guadagna con quei 3 pallini per colpo. Avevo intenzione di fare una prova di precisione su varie distanze, ma dopo averlo usato mi sono convinto che non sarebbe ne utile ne rappresentativa della capacità del fucile, i pallini si sparpagliano un po' come gli pare, ma coprono comunque una superficie abbastanza definita. Vi basti questo, a una distanza di 35 m. almeno uno dei tre pallini colpisce 2 volte su 3 un bersaglio delle dimensioni di un A4, quasi sempre...


    Conclusioni
    Ho sparato circa 500 pallini sinora senza problemi, a parte quando mi è finito dell'olio nell'hop-up e il fucile ha cominciato a sparare a 10 metri invece che 40, ma dopo circa 30 colpi tutto è tornato normale.
    Ricapitolando, non è indicato per il reenactment perché non è una replica fedele, non è indicato come arma secondaria perché è troppo ingombrante, di certo nessuno lo sceglierà come fucile di precisione e in uno scontro con fuoco sostenuto non avrà scampo contro una replica elettrica; l'unica freccia al suo arco è la capacità di sparare tre pallini per colpo. Inutile quindi? Secondo me no, un solo ruolo potrebbe avvantaggiarsi delle poche qualità della replica, per la sua leggerezza la sua maneggevolezza e rapidità potrebbe essere impiegata da un point-man (o scout) per lo stesso motivo per cui ancora oggi si impiegano i fucili a pompa, spedire istantaneamente molta roba nella direzione generica del bersaglio. Certo 3 pallini non sono un gran che, ma sempre meglio di 1.


    Trasformazione
    Ora passiamo al motivo principale che mi ha spinto a comprare questa replica. L'idea mi è venuta mentre discutevo con un amico per un futuro set-up in stile guerra del Vietnam. Mi sono sempre piaciute le repliche un po' particolari, e non esistono armi più scontate di quelle utilizzate dalla fanteria americana nella guerra del Vietnam. Il normale soldato di fanteria non dà molte alternative, M16 o M14; evitando l'M60 per la scomodità e considerato che tutto il resto era generalmente in uso ai corpi speciali, l'unica alternativa era un fucile a pompa. Considerato che l'M870 Marui è svanito dal mercato e che il KTW Ithaca M37 non è mai nemmeno arrivato, questa mi sembrava l'unica alternativa valida.


    Quindi oltre alla spesa per il fucile ho preventivato l'acquisto del necessario per procedere al "camuffamento" della replica, ovvero:
    carta vetrata P360, P400, P800
    primer Tamiya grigio
    vernice spray Tamiya nera
    vernice in barattolo Tamiya, desert yellow, flat dark earth, chrome


    La prima operazione è stata quella di smontare in fucile, cosa che si è rivelata abbastanza semplice, seguendo la guida trovata su "airsoft retreat" http://www.airsoftretreat.com/review...hp?product=342
    Il rimontaggio non è stato tanto semplice, anche se avevo separato ed etichettato tutte le parti mi sono trovato più di una volta a dover smontare un pezzo appena montato perché non avevo seguito bene l'ordine di montaggio.







    Sono passato alla carta vetrata ed ho raschiato da tutte le superfici di plastica la finitura ruvida esistente con carta P400, poi ho ripassato tutto con la P800 e infine per ottenere una finitura superficiale che ricordasse la fresatura del metallo ho passato la P360, facendo attenzione a fare passaggi il più dritti possibile e tutti in senso longitudinale. Lo stesso ho fatto anche sulle parti in metallo, ma considerata la durezza del materiale alla fine l'effetto non è stato lo stesso, anzi l'effetto non c'era proprio. Sul calcio poi con un pezzo di ferro scaldato sulla fiamma ho praticato un po' di segni e graffi per dare un po di carattere alla replica.







    Quindi ho preparato il tutto per la verniciatura, ho sgrassato e risciacquato le parti e una volta asciutte ho dato due mani di primer. A dire la verità ho lesinato un po' il primer perchè la stratificazione dopo due mani cominciava a coprire il mio effetto "fresatura". Ho quindi verniciato le parti in "metallo" e dato il fondo alle parti in "legno".











    Devo anticipare che io non ho mai praticato il modellismo e non sapevo proprio dove cominciare a questo punto, ma dopo un paio di video tutorial su youtube mi sentivo già un mago...
    La cosa più semplice è stata la finitura con la vernice chrome sulle parti in "metallo", utilizzando la tecnica dry brush (pennello asciutto); basta bagnare il pennello nella vernice e poi eliminare la quasi tutta la vernice su un foglio di carta, una volta che il pennello è asciutto con movimenti rapidi e leggeri si passa la superficie dell'oggetto. Gli spigoli e le parti in rilievo riceveranno più vernice delle parti piane, e l'effetto sarà quello di un'usura naturale del metallo. La canna non avendo una superficie "fresata" è più soggetta ad un'usura omogenea, quindi ho toccato appena la punta del pennello nella vernice, ho imbevuto il pennello in alcool, eliminato l'eccesso di miscela sulla solita carta ed ho fatto sulla superficie delle piccole macchie leggere, che ho poi sfumato con un'altro pennello asciutto.


    Le parti in legno sono state un po' più complicate da fare, ma alla fine l'effetto è risultato convincente e sono abbastanza soddisfatto, anche se non sono riuscito a replicare le venature della noce che volevo fare all'inizio.
    Il colore flat dark earth non andava bene, avendolo acquistato su e-bay avevo come solo riferimento la tabella Tamiya nella quale il colore sembrava più tendente al rosso. Poco male aggiunto circa un 20% di rosso il colore era perfetto.
    La procedura per ottenere l'effetto è stata di cospargere la superficie del pezzo con alcool, per ritardare l'essicazione, tracciare con un pennello alcune linee parallele, due nel caso specifico, quindi con un pennello asciutto, piatto ed abbastanza grande, sfumare il colore. Prima che il colore si asciughi, con lo stesso pennello usato nel senso inverso (spingendolo invece che tirarlo) si segue l'andamento delle righe tracciate, l'effetto è casuale e richiama l'andamento delle venature del legno, ora sempre con lo stesso pennello con piccoli ritocchi leggerissimi si ammorbidiscono le parti più marcate o troppo irregolari.
    Ho ripetuto la stessa operazione più volte, avendo l'accortezza di attendere che il colore si asciugasse dopo ogni applicazione, una volta ottenuta la tonalità che mi sembrava più veritiera ho lasciato asciugare una notte quindi ho applicato il trasparente spray rigorosamente opaco.


    Un consiglio, quando stendete il colore per le venature, non fidatevi del colore appena applicato, si asciugherà e sarà diverso, ma non fidatevi nemmeno del colore asciutto, il trasparente lo scurirà, la verità sta nel mezzo.

    Aggiornamento:
    Consiglio n. 2, risparmiare sulla qualità della vernice non è una buona idea! Ho usato un trasparente protettivo acrilico comprato in ferramenta (quello che si vede in basso a destra nelle immagini precedenti) e dopo tre giorni non è ancora asciugato completamente; al tatto risulta asciutto e non lascia segni, ma tenendo in mano il fucile per qualche minuto diventa appiccicoso.


















    E' la mia prima recensione, spero vi sia piaciuta, e spero possa essere utile.


    Cilli
    Ultima modifica di cilli; 10/06/2015 a 13:13 Motivo: Aggiornamento

  2. #2
    Spina L'avatar di ∆_Sentenza_∆
    Città
    Borgo San Lorenzo (FI)
    Club
    Non affiliato
    Iscritto il
    07 Nov 2014
    Messaggi
    150

    Predefinito

    Complimenti per la realizzazione finale, davvero un'ottimo lavoro!!

  3. #3
    Recluta L'avatar di lamber
    Città
    Macerata (MC)
    Club
    non affiliato
    Iscritto il
    26 Nov 2013
    Messaggi
    1,400

    Predefinito

    Ottima recensione e ottimo custom!
    Finalmente posso realizzare l'm870 salient arms ad un buon prezzo...

  4. #4
    Perché non provate a localizzarvi il pi****o, lo montate, timbrate la garanzia e cominciate a usarlo!

    L'avatar di BERSERK-SAN MARCO
    Città
    Montesilvano (PE)
    Club
    Phoenix(PE) - 22°SAT(BR)
    Età
    39
    Iscritto il
    09 Jan 2008
    Messaggi
    11,357

    Predefinito

    lavoro molto ben eseguito...spero di vedere presto foto con setup adeguato!!!

    peccato non sia full-metal!!!
    Team Sperimentale SHURIKEN - Bardi (Parma)
    per mare...per terram...SAN MARCO!!!

  5. #5
    Recluta L'avatar di Skean
    Città
    Arcade (TV)
    Club
    Katana SAT
    Età
    24
    Iscritto il
    14 Oct 2012
    Messaggi
    957

    Predefinito

    Complimenti veramente per la realizzazione...veramente ben fatta..

    riguardo al lato ''pratico'', hai mica la possibilità di confrontarlo con un pompa double eagle? sarei curioso di vedere le differenze fra i due visto che siamo sulla stessa fascia d prezzo..

    per concludere, è vero che ai fini pratici il pompa è abbastanza inutile, ma vuoi mettere la soddisfazione di colpire qualcuno che ti spara adosso, magari con una minimi?

  6. #6
    Spina L'avatar di cilli
    Città
    Brescia (BS)
    Club
    non affiliato
    Iscritto il
    04 Dec 2007
    Messaggi
    44

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Skean Visualizza il messaggio
    ...hai mica la possibilità di confrontarlo con un pompa double eagle?
    un ragazzo in squadra usa regolarmente un fucile a pompa Double Eagle, ti farò sapere.

  7. #7
    Recluta L'avatar di Skean
    Città
    Arcade (TV)
    Club
    Katana SAT
    Età
    24
    Iscritto il
    14 Oct 2012
    Messaggi
    957

    Predefinito

    sarebbe interessante...anche io il double eagle e mi ci diverto parecchio in urban...sarebbe utile farne un confronto perchè al momento sono gli unici low cost funzionali...

  8. #8
    Soldataccio L'avatar di LA VOLPE
    Città
    Bari (BA)
    Club
    Non Affiliato
    Iscritto il
    01 Sep 2006
    Messaggi
    2,378

    Predefinito

    sei un FOTTUTO MAGO !!! trasformi plastica in legno impressionante davvero !!!

  9. #9
    Guy
    Guy non  è collegato
    Spina

    Città
    Adria (RO)
    Club
    Bad Company Adria
    Iscritto il
    14 Aug 2008
    Messaggi
    458

    Predefinito

    messaggio modificato
    Ultima modifica di Guy; 13/02/2017 a 15:44

  10. #10
    Spina L'avatar di cilli
    Città
    Brescia (BS)
    Club
    non affiliato
    Iscritto il
    04 Dec 2007
    Messaggi
    44

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Guy Visualizza il messaggio
    ...è compatibile con tutte le cartucce "Marui style"? Vanno bene anche le Double Eagle per M56?...
    Si è compatibile con cartucce tipo Marui, io ne ho comprate un set di 4 della Golden Eagle (non so se esiste una "parentela" con le Double Eagle) e funzionano alla perfezione.

    Quote Originariamente inviata da Guy Visualizza il messaggio
    ...l'hai poi cronografato?
    Ops... Me ne ero scordato... Provvederò

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Questa pagina è stata trovata cercando:

M870

CM350

SEO Blog

Tag per questa discussione

Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.