Pagina 1 di 5 123 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 42

Discussione: Src - m4 r.i.s. (sr4)

  1. #1
    Fondatore di SAM L'avatar di Luky
    Città
    Roma (RM)
    Club
    TESTUDO
    Età
    65
    Iscritto il
    07 Oct 2005
    Messaggi
    14,414

    Predefinito Src - m4 r.i.s. (sr4)

    src sr 4 - recensione.
    la replica in questione è un m4 con ris e viene prodotto dalla src di taiwan, la quale denomina i suoi prodotti con le iniziali “sr”. da qui la sua sigla “sr 4”.


    la scatola riporta esternamente sia il tipo del fucile, sia le dotazioni.
    l’indicazione della presenza all’interno della confezione della batteria, ovviamente, non corrisponde a verità.


    appena aperta, la scatola mostra il suo contenuto:



    oltre alle istruzioni, si vedono distintamente la maniglia anteriore, l’astina per la pulizia/disinceppamento pallini, una scatola contenente un centinaio di pallini, la chiave di regolazione del mirino anteriore e due tappi (uno standard e un altro più “ergonomico”) per il calcio crane in dotazione.

    il ris in due pezzi (come il marui) porta serigrafata la sigla src tactical rail system. al tatto appare molto solido e compatto.


    tolta la parte inferiore, il ris mette a nudo una canna in 3 pezzi (identica alla marui) con le relative viti di serraggio e le staffe che bloccano la parte superiore del ris alla canna. come tutte le canne in 3 pezzi, richiede un costante serraggio delle viti per evitare l’antipatica tendenza alla “canna ballerina”.


    i loghi presenti sul receiver riportano le serigrafie della src e di uno stemma “medievaleggiante”.


    sul lato opposto si leggono per esteso il nome della casa taiwanese ed il calibro del fucile.
    per i “puristi” dei colt potrebbe suonare come un affronto ed, in effetti, sembra come se la casa costruttrice si fosse data da fare per fugare ogni dubbio su ciò che si tiene in mano.
    lo sportelletto della fuoruscita dei bossoli (sebbene si apra da solo ad ogni minimo urto della replica) si apre automaticamente quando si tira la leva di armamento ma lo sportelletto interno scorre con fatica e rimane aperto anche quando si rilascia la leva di armamento. per richiudarlo bisogna rispingere fino in fondo la leva nella posizione di riposo. la piccola vite del pulsante di sgancio del caricatore ha una testa “ a croce” e non necessita della classica chiave a brugola da 1 mm richiesta negli altri modelli.


    il calcio crane è fabbricato in una plastica dall’apparenza decisamente poco resistente. la certezza della sua scarsa consistenza la si ha non appena si toglie dal tubo e lo si soppesa in mano. e’ leggero e si vede che la plastica usata non è certo delle migliori. al suo interno possono trovare alloggio batterie con elementi “stilo” max da 9,6v-1100mah, anche se una 8,4v ci entrerebbe più comodoamente. infatti l’utilizzo di fili elettrici molto rigidi (come quelli marui), rappresenta un ostacolo non indifferente per qualcosa di più di un solo elemento “stilo” nel tubo reggi-calcio. eventualmente si potrebbe provare a farci entrare anche una 9,6v-1500mah ma, non avendone una a disposizione, non posso esserne sicuro.


    la maniglia anteriore non è altro che una impugnatura motore con avvitato un aggancio per la slitte weaver del ris. capovolgendola, si possono notare i fori per un eventuale tappo motore.


    il fucile monta un hop-up monopezzo e, sebbene diverse case costruttrici abbiano adottato il sistema di apertura a scorrimento, l’sr4 richiede ancora lo smontaggio totale del fucile (impugnatura, reveiver inferiore, calcio) per poter estrarre il gruppo canna. una volta sbloccato il gear-box dal receiver inferiore, si può procedere alla sua estrazione.


    a causa della presenza del connettore per la batteria presente nel tubo reggi-calcio, il gear-box non potrà separarsi dal receiver inferiore (il connettore non passa nella finestrella presente nel moncone reggi-tubo) ma, vista la lunghezza dei cavi, non presenta un problema insormontabile.


    una volta estratto, il gear-box evidenzia un cilindro cromato senza foro di compensazione e la presenza di boccole in acciaio.le viti che tengono chiuso il gear-box sono delle viti autofilettanti che, tra l’altro, hanno la tendenza a perdere la filettatura se avvitate e svitate diverse volte. appena aperto il gear-box l’interno, a causa della molla relativamente corta e poco dura, rimane praticamente tutto assemblato.


    il cilindro, come detto sopra, non presenta fori di compensazione e monta di serie una testa cilindro in metallo sul quale scorre uno spingipallino in pvc nero. la molla non è progressiva e il guidamolla è in plastica.


    il pistone (apparentemente in policarbonato) monta una testa pistone antivuoto in alluminio.


    gli ingranaggi sono rinforzati e presentano un settoriale di colore diverso dagli altri due.


    il conico ha una particolarità: ha cinque denti di bloccaggio sui quali agisce l’anti reversal latch e ha la parte con questi denti più alta di un qualsiasi altro ingranaggio conico. inoltre presenta una “cremagliera” dove si inserisce il pignone motore identica a quella marui. ciò permette una più facile regolazione dell’inserimento del motore.


    il gear-box è abbondantemente lubrificato con un grasso molto fluido e trasparente ed è un incrocio fra un gear-box ics ed uno ca. le due foto sotto mostrano il lato ingranaggi e il lato opposto. nella seconda foto, notare gli alloggi per gli ingranaggi “scavati” nel metallo.



    l’hop-up è identico ad un qualsiasi altro hop-up ma richiede, eventualmente, un intervento per indurire la rotellina di regolazione. inoltre si nota che la molla “antagonista” (che deve spingere tutto il gruppo canna contro il gear-box) è di dimensioni ridotte e, sebbene sembri adempiere correttamente al suo lavoro, dovrebbe essere sostituita con un'altra leggermente più lunga e anche più dura.


    il motore, di un’accattivante colore dorato, è il classico motore ad albero lungo. le indicazioni riportate sopra non sembrano specificare le sue caratteristiche (standard, high-torque, high-speed)

    il colore dei gusci in alluminio, è un nero opaco e risulta essere ben distribuito sulle superfici .

    il peso complessivo (senza batteria e con caricatore vuoto) si aggira sui 3,5kg.



    prove di tiro.

    l’esemplare preso per la prova, cronografato con hop-up a zero e con pallini da 0.23, risulta abbastanza fiacco.
    la massima lettura risulta essere di 0.68 joule, per poi scendere a 0.47 una volta regolato l’hop-up.
    visto che la tenuta d’aria fra testa pistone e cilindro è più che perfetta, ritengo che questa “debolezza” sia dovuta all’utilizzo di una molla poco performante accoppiata ad un cilindro senza foro. probabilmente, sostituendola con un'altra un pò più dura e accoppiandola ad un cilindro forato, i risultati potrebbero cambiare radicalmente.

    l’hop-up comincia a farsi sentire quasi a fine corsa. utilizzando (con quella potenza) un pallino più pesante, si potrebbero avere dei problemi di regolazione.
    un classico gommino “aftermarket” è vivamente consigliato, visto che quello in dotazione non riesce a tenere i pallini in posizione di riposo (hop-up a ”zero”) e, pertanto, può capitare di vederne rotolare qualcuno fuori dalla canna non appena si abbassa il fucile.
    la velocità della raffica, con una 8,4v-1100mah, risulta accettabile ed il caricatore da 300 in dotazione non perde un colpo. resta il dubbio, però, quanto possa variare l’autonomia di gioco se si cambiasse la molla originale con un'altra un po’ più dura.



    considerazioni personali.

    in conclusione si tratta di una fucile alla stessa stregua degli altri suoi simili. come per altri fucili di marche più blasonate, anche lui ha bisogno di qualche piccolo intervento per migliorarne le prestazioni.
    la sostituzione del cilindro, del gommino hop-up e della molla sono i primi interventi da effettuare.
    indubbiamente il calcio crane è molto accattivante ma, l’utilizzo di un calcio fisso, risolverebbe una volta per tutte il problema della batteria. provato con una fly da 9,6v-1600mah il fucile ha una raffica impressionante.
    come ho detto precedentemente, i “coltisti” potrebbero non gradire i loghi fittizi ma, per chi non ha pretese, potrebbe essere una buona replica per iniziare.
    le plastiche potrebbero essere indubbiamente migliorate.

    l’esemplare per la recensione è stato fornito gentilmente da “killer gun’s (roma) il cui contatto telefonico si trova nella sezione “custom” nella lista dei negozi italiani. per ulteriori informazioni sulla vendita, si prega di contattare il negoziante.
    Ultima modifica di Bandit; 12/10/2008 a 19:33

  2. #2
    Veterano L'avatar di Seal1
    Città
    Recco (GE)
    Club
    ex Corsari asg
    Iscritto il
    06 Oct 2005
    Messaggi
    3,521

    Predefinito

    recensione nel portale, a voi i pareri!

  3. #3
    Spina
    Città
    Pisa (PI)
    Club
    non affiliato
    Età
    39
    Iscritto il
    06 Sep 2006
    Messaggi
    4

    Predefinito

    ho comprato uno di questi m4 r.i.s. della src.
    considerando che il motore e' gia' stato sostituito con uno della marui, cosa consigliate di cambiare, per migliorarlo?
    so gia' dell'hopup, ma vorrei sapere se, essendo il gear-box ibrido ics e ca, e' compatibile coi vari "kit tutto incluso" di modifica che ho trovato ampiamente su vari siti che vendono oggetti per softair (precisamente su gm softair) oppure devo cambiare anche tutto il blocco?

  4. #4
    Fondatore di SAM L'avatar di Luky
    Città
    Roma (RM)
    Club
    TESTUDO
    Età
    65
    Iscritto il
    07 Oct 2005
    Messaggi
    14,414

    Predefinito

    vai tranquillo. tutti i pezzi sono intercambiabili fra di loro.
    questi fucili sembrano nati con i pezzi avanzati di varie marche: le canne marui, i gear-box della ics, gli ingranaggi e il motore della ca....

  5. #5
    Spina
    Città
    Pisa (PI)
    Club
    non affiliato
    Età
    39
    Iscritto il
    06 Sep 2006
    Messaggi
    4

    Predefinito

    mi era parso..
    infatti per smontarlo ho seguito il manuale dell'm4 marui...e' identico, a parte qualche brugola al posto di vite o l'inverso...
    ma la faccenda va a mio vantaggio ^^
    cmq, col motore sostituito, e null'altro, con una batteria 9.4v, 1700 mah ha davvero una raffica clamorosa..

  6. #6
    Spina L'avatar di alts_88
    Città
    Roma (RM)
    Club
    Non affiliato
    Età
    31
    Iscritto il
    23 Jan 2006
    Messaggi
    55

    Predefinito

    infatti il negoziante di killer gun’s mi ha detto che se compri un src la prima cosa che devi cambiare subito è la molla. il resto va bene.

  7. #7
    In attesa di conferma In attesa della conferma e-mail
    Città
    Torino (TO)
    Club
    NSA
    Iscritto il
    02 Jun 2008
    Messaggi
    213

    Predefinito

    bella recensione

  8. #8
    Recluta L'avatar di sniper1
    Città
    Settimo Milanese (MI)
    Club
    Ragbags (Bereguardo)(PV)
    Iscritto il
    24 Feb 2007
    Messaggi
    712

    Predefinito

    complimenti x la recensione e le ottime foto, e anche x il pezzo
    d'artiglieria.

  9. #9
    Sk4
    Sk4 non  è collegato
    Spina L'avatar di Sk4
    Città
    Cant? (CO)
    Club
    Non affiliato
    Iscritto il
    23 Apr 2008
    Messaggi
    398

    Predefinito

    ottima recensione, ero già propenso verso questo modello, ora, vista la recensione e le modifiche essenziali evidenziate, penso che me lo prenderò a settembre.

    il modello è full metal esatto?

  10. #10
    In attesa di conferma In attesa della conferma e-mail L'avatar di grillo
    Città
    Tolentino (MC)
    Club
    non affiliato
    Età
    30
    Iscritto il
    01 Jun 2007
    Messaggi
    123

    Predefinito

    sapresti dirmi come va il caricatore? e se ne hai provati della stessa marca su altre asg? :d

Pagina 1 di 5 123 ... ultimoultimo

Questa pagina è stata trovata cercando:

Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.