PDA

Visualizza la versione completa : iniezioni



saldex
30/10/2008, 12:29
ciao a tutti, chiedo se è possibile portare inizioni monouso di antidolorifici nel caso in cui una persona stia veramente svenendo a causa del dolore o sono illegali e vanno somministrate solo da un medico?

Sabbia
30/10/2008, 12:39
scusa l'ot, ma perchè proprio siringa e non una normale bustina?

saldex
30/10/2008, 13:46
perchè una bustina agisce lentamente dato che deve essere assorbita dall'intestino, processata dal fegato e poi immessa in circolo per agire..mentre una siringa entra già in circolo e funziona molto più rapidamente...io parlo nel caso specifico in cui uno cade si rompe una gamba e muore dal dolore e in attesa dei soccorsi sarebbe bello non farlo soffrire troppo

nikuz
30/10/2008, 14:21
da soccoritore nonchè odontoiatra..ti dico..lascia perdere..son solo rogne..

rizla
30/10/2008, 14:43
..prima di metterti a fare iniezioni in mezzo a un bosco io ci penserei seriamente anche perchè sempre di farmaci si tratta e nn vanno usati con leggerezza specie se per e.v...magari meglio qualche antidolorifico che passa x via sublinguale piuttosto..

magicmax87
30/10/2008, 15:14
ma daiiii...basta coi film di guerra dove si dispensa morfina ai moribondi............

cioè mettiamo i piedi per terra, non siamo medici.....i pallini non sono 5,56 e se uno dovesse cadere e spezzarsi una gamba, non morirà dal dolore in attesa dei soccorsi, mai visto uno morire dal dolore per una gamba/braccio rotto , nenache legamenti o costole , penso siano il top del dolore(visto dal vivo)......
molto piu facile farsi male somministrando/si medicinali senza il parere di un medicooooo!!!

Sabbia
30/10/2008, 15:23
infatti

dari0
30/10/2008, 17:51
io penso anche al peggio sbagliare un iniezione può costare molto cara...quindi sono d'accordo con i ragazzi che hanno risposto prima di me

gatling
30/10/2008, 19:23
tralasciando le ev (per ovvi motivi), le iniezioni im andrebbero fatte solo ed esclusivamente da personale esperto e competente (se non fatte correttamente, c'è la possibilità neanche tanto remota di "pizzicare" il nervo sciatico con tutte le implicazioni del caso).
se parliamo poi di im di anti dolorifici occhio!!!
il banalissimo voltaren (o diclofenac che dir si voglia), se và endovena, può essere letale (basta fare una im male, beccare un vasellino e sono dolori!).
molto ma molto meglio le classiche compresse sub linguali che si assorbono velocemente quasi come una ev (la lingua infatti è riccamente vascolarizzata).

saldex
30/10/2008, 23:01
ok mi ero scordato delle vene ranine ragazzi...sono leggermente arrugginito in anatomia... grazie dei consigli... a non è per i film comunque, noi giocando in montagna, magari si può scivolare e farsi un bel volo e tanto tanto male... so che la possibilità statisticamente parlando è bassa ma volevo informarmi con persone più esperte (piccolo ot : come sempre c'è qualcuno che prende i topic come cose scontate dando del bimbominchia a chiunque), non è che al prossimo combat vado vestito con il camice e la farmacia del pronto soccorso! grazie gatling.. ma per caso sei medico, biologo o farmacista? mi sembri preparato...
per me si può chiudere il post! risposta ottenuta...
ciao a tutti e buon softair

gatling
30/10/2008, 23:06
medico ;)

magicmax87
31/10/2008, 09:49
con tutto rispetto per gatling che è un medico, penso non serviva il consulto di un medico per arrivare ad una risposta sensata.....no?

gatling
31/10/2008, 09:50
boni, state booni

magicmax87
31/10/2008, 10:00
si si ma io sto buono ci mancherebbe era solo per chiedere :razz:

saldex
31/10/2008, 13:03
certo, stiamo boni non ho nessuna intenzione di creare tensioni... e non volevo attaccare nessuno! siamo qua per imparare e condividere. cmq

Molecola
04/11/2008, 09:45
perchè una bustina agisce lentamente dato che deve essere assorbita dall'intestino, processata dal fegato e poi immessa in circolo per agire..mentre una siringa entra già in circolo e funziona molto più rapidamente...io parlo nel caso specifico in cui uno cade si rompe una gamba e muore dal dolore e in attesa dei soccorsi sarebbe bello non farlo soffrire troppo
a parte che non è cosi.
fai prendere una bustina in modo sublinguale,vedi quanto prima agisce.
passando alla tua domanda:
le inizioni endovena possono essere effettuate solo da personale qualificato (medici in primis,infermieri in alcuni casi) e mai da gente comune.
invece le intramuscolo(quelle che tutti sanno fare ma che nessuno sa come fare e come funzionano)..bè,è difficile da credere,ma anche quelle possono solo essere fatte da personale qualificato.
a noi infermieri fanno fare 3 anni di intramuscolo per imparare le tecniche.
quindi se non vuoi incappare in guai,non pensarci nemmeno a fare iniezioni.
se fai un intramuscolo male e prendi il nervo sciatico della persona,con la conseguente perdita della terminazione nervosa della gamba,sono dolori.

Molecola
04/11/2008, 09:48
tralasciando le ev (per ovvi motivi), le iniezioni im andrebbero fatte solo ed esclusivamente da personale esperto e competente (se non fatte correttamente, c'è la possibilità neanche tanto remota di "pizzicare" il nervo sciatico con tutte le implicazioni del caso).
se parliamo poi di im di anti dolorifici occhio!!!
il banalissimo voltaren (o diclofenac che dir si voglia), se và endovena, può essere letale (basta fare una im male, beccare un vasellino e sono dolori!).
molto ma molto meglio le classiche compresse sub linguali che si assorbono velocemente quasi come una ev (la lingua infatti è riccamente vascolarizzata).
non mi ero accorto della sua risposta doc...
voglio cmq complimentarmi con lei xke per la prima volta sento parlare di personale qualificato anzichè solo la parola medici.
scusate l' o.t. ma volevo complimentarmi ancora una volta con il doc!

gatling
04/11/2008, 14:14
che fai, mi dai del lei? :)
mi vuoi far sentire più vecchio di quello che già mi sento? ;)

ramcke-sswg
04/11/2008, 14:27
con le intamuscolari non è tanto lesionare il nervo sciatico ma aprire la porta a microbi e schifezze varie, un infezione al gluteo è lunga da far guarire, se si forma son davvero dolori..anche solo un banale ematoma è doloroso.
meglio una bustina di nimesulide sub linguale...

rizla
04/11/2008, 14:36
con le intamuscolari non è tanto lesionare il nervo sciatico ma aprire la porta a microbi e schifezze varie, un infezione al gluteo è lunga da far guarire, se si forma son davvero dolori..anche solo un banale ematoma è doloroso.
meglio una bustina di nimesulide sub linguale...

una volta ho visto un' ascesso provocato da un' iniezione fatta male che sembrava una terza chiappa...era veramente gigantesco non lo auguro a nessuno..

Molecola
04/11/2008, 14:45
che fai, mi dai del lei? :)
mi vuoi far sentire più vecchio di quello che già mi sento? ;)
rispetto! :p

con le intamuscolari non è tanto lesionare il nervo sciatico ma aprire la porta a microbi e schifezze varie, un infezione al gluteo è lunga da far guarire, se si forma son davvero dolori..anche solo un banale ematoma è doloroso.
meglio una bustina di nimesulide sub linguale...
non credo sia solo discorso di batteri (io sono anche tecnico di laboratorio,prima di essere infermiere) ma proprio del nervo...
alla fine se ci pensi...prima e dopo l im disinfetti....

Seal1
04/11/2008, 15:07
con tutto il dovuto rispetto...rimango un pò sbalordito da alcune domande, però in fin dei conti è meglio che vengano fatte e che venga sviscerata la risposta.

una domanda, che forse sembrerà banale, da fare a chi volesse illegalmente e irresponsabilmente fare un'im di "antidolorifico" potrebbe essere:
-che farmaco intenderesti usare?...e quanto?...10ml, 1/2fl., 1fl.?

e poi...come agisce quel farmaco? può avere effetti diversi da quelli voluti che potrebbero addirittura aggravare la situazione?

a essere sincero non mi piacciono i post di risposta in cui si premette la propria qualifica, ma in questo caso lo farò anch'io: dopo 14anni di emergenze a vari livelli...non ho mai visto morire nessuno "dal dolore" per una frattura ad una gamba.

ringraziando il cielo c'è gat:happy:

gatling
04/11/2008, 15:10
non credo sia solo discorso di batteri (io sono anche tecnico di laboratorio,prima di essere infermiere) ma proprio del nervo...
alla fine se ci pensi...prima e dopo l im disinfetti....

quoto :right:

da ricordare inoltre che molto spesso si fà attenzione estrema a disinfettare la cute prima e dopo, ma ci si scorda di usare semplici precauzioni nel preparare l'im (l'ago non dovrebbe in alcun modo toccare altre superfici, compreso la parte esterna del cappuccetto che non è sterile, durante la preparazione; appena aspirata la sostanza da iniettare andrebbe rimesso subito il cappuccetto all'ago; la siringa una volta preparata non dovrebbe essere appoggiata sul tavolo ma riposta all'interno della sua custodia ecc).

gatling
04/11/2008, 15:12
ringraziando il cielo c'è gat:happy:

:roftl:

Molecola
04/11/2008, 15:16
con tutto il dovuto rispetto...rimango un pò sbalordito da alcune domande, però in fin dei conti è meglio che vengano fatte e che venga sviscerata la risposta.

una domanda, che forse sembrerà banale, da fare a chi volesse illegalmente e irresponsabilmente fare un'im di "antidolorifico" potrebbe essere:
-che farmaco intenderesti usare?...e quanto?...10ml, 1/2fl., 1fl.?

e poi...come agisce quel farmaco? può avere effetti diversi da quelli voluti che potrebbero addirittura aggravare la situazione?

a essere sincero non mi piacciono i post di risposta in cui si premette la propria qualifica, ma in questo caso lo farò anch'io: dopo 14anni di emergenze a vari livelli...non ho mai visto morire nessuno "dal dolore" per una frattura ad una gamba.

ringraziando il cielo c'è gat:happy:

scusa se mi permetto...io lavoro al 118 ormai da qualche anno..ho iniziato che facevo il socorritore...
quindi mi chiedo: tu che compito avevi?se non hai un qualifica professionale (badate,non è un modo per farmi vedere o denigrare la tua persona,sia chiaro,ma solo per parlare di responsabilita') im non ne potevi fare...
il discorso di base resta pero' sempre quello: meglio non fare che fare male...viene dato per scontato che se salvi una vita ad una persona,anche non avendone le qualifiche,nessuno ti arresterà mai..ci sarà un processo,ma sarà sicuramente diverso da un altro che ha fatto un ev e ha ucciso un uomo.
tutto questo per dire che bisogna andarci con i piedi di piombo.
per quanto riguarda il resto c'è sempre da tener conto dell'azione farmacologica del farmaco...
causa effetti collaterali a seconda di chi la riceve, chiaro...
per le dosi...solitamente esistono delle fiale predosate...quindi è piu semplice!
detto questo,vi chiedo scusa ancora se sono sembrato troppo esuberante...ma sono nato e cresciuto nel settore della sanità,collegando il lavoro al piacere (sono volontario della croce rossa e della croce rossa militare),ho lavorato al 118 per la cri,la misericordia di roma e la ems (emergenza medico sanitaria del garda) e poi gli studi..
non mi metto al pari del doc,non potrei..
pero' se c'è qualcosa in cui posso rendermi utile,xke non qualificarmi?

gatling
04/11/2008, 15:22
scusa se mi permetto...io lavoro al 118 ormai da qualche anno..ho iniziato che facevo il socorritore...
quindi mi chiedo: tu che compito avevi?se non hai un qualifica professionale (badate,non è un modo per farmi vedere o denigrare la tua persona,sia chiaro,ma solo per parlare di responsabilita') im non ne potevi fare...
il discorso di base resta pero' sempre quello: meglio non fare che fare male...viene dato per scontato che se salvi una vita ad una persona,anche non avendone le qualifiche,nessuno ti arresterà mai..ci sarà un processo,ma sarà sicuramente diverso da un altro che ha fatto un ev e ha ucciso un uomo.
tutto questo per dire che bisogna andarci con i piedi di piombo.
per quanto riguarda il resto c'è sempre da tener conto dell'azione farmacologica del farmaco...
causa effetti collaterali a seconda di chi la riceve, chiaro...
per le dosi...solitamente esistono delle fiale predosate...quindi è piu semplice!
detto questo,vi chiedo scusa ancora se sono sembrato troppo esuberante...ma sono nato e cresciuto nel settore della sanità,collegando il lavoro al piacere (sono volontario della croce rossa e della croce rossa militare),ho lavorato al 118 per la cri,la misericordia di roma e la ems (emergenza medico sanitaria del garda) e poi gli studi..
non mi metto al pari del doc,non potrei..
pero' se c'è qualcosa in cui posso rendermi utile,xke non qualificarmi?


seal1 era il precedente responsabile dell'area primo soccorso, nonchè il suo creatore; è un collega (nonchè un carissimo amico) ;)

Molecola
04/11/2008, 15:38
seal1 era il precedente responsabile dell'area primo soccorso, nonchè il suo creatore; è un collega (nonchè un carissimo amico) ;)
ahahaha ma tutti dottori!io mi sento in imbarazzo! :p
scherzi a parte: non voglio dare addosso a nessuno e chiedo ancora scusa se sono sembrato "invasivo"!!
sono state poste delle domande e abbiamo risposto...
il discorso della "qualifica" viene fatta solo per rassicurare la gente,a mio avviso...
scusate ancora!! :rainbowafro:

Seal1
04/11/2008, 15:43
molecola, non era rivolta nè a te nè a nessuno in particolare la questione della "qualifica", era solo un mio personale pensiero:happy:

tu hai le competenze per parlare a "ragion veduta" quindi è giusto e utile che partecipi alla vita di questa sezione portando la tua esperienza e professionalità.

non capisco di cosa ti debba scusare :hummm:...

buon lavoro a tutti!
lorenzo "seal1"

Molecola
04/11/2008, 15:51
mi scuso se sono sembrato una specie di superman! :p
detto questo...potremmo formare una bella squadra noi 3!!

Fullmetaljacket
28/11/2008, 12:28
posso aggiungermi anche io alla squadra? :d manca poco poco e sono infermiere professionale....sono soccorritore da quasi 3 anni... :d

cmq un pò mi fa ridere sto post... :d gli infermieri non possono fare farmaci se non con il consenso del medico...quansi si è in ambulanza non si possono fare autonomamente neanche farmaci salvavita in casi di emergenza, anche se si è studiato farmacologia fisiologia e le varie materie...

e insomma si chiede se si può portare dell'antidolorifico in soluzione iniettabile?vabbè...
poi cmq ricordate che se somministrate un farmaco e aspettate i soccorsi siete in grado di riferire la quantità (che varia da soggetto a soggetto)? per che via si è somministrato?

ricordate che ogni casa che viene somministrata in emergenza poi deve essere riferita... e chi ve lo dice che poi non può avere effettinegativi sulla terapia che poi il medico attuerà? (si parla in emergenza)

cmq vabbè mi fa piacere vedere queste risposte da parte di medici e infermieri...si vede proprio la prossionalità... complimenti...

gatling
28/11/2008, 12:39
benvenuto in questa sezione ;)

brigge
28/11/2008, 14:12
invece le intramuscolo(quelle che tutti sanno fare ma che nessuno sa come fare e come funzionano)..bè,è difficile da credere,ma anche quelle possono solo essere fatte da personale qualificato.
a noi infermieri fanno fare 3 anni di intramuscolo per imparare le tecniche.
quindi se non vuoi incappare in guai,non pensarci nemmeno a fare iniezioni.
.

almeno a voi ve le fanno fare... qui a bolo al 5 anno di medicina manco un prelievo... durante i tirocini... devi chiederlo per conto tuo e fuori dal tirocinio stesso.
però scusate se mi permetto , ma fare un'intramuscolo nel quadrante antelo laterale del gluteo , dopo aver sterilizzato la cute non è che sia poi così difficile, lo potrebbe fare chiunque in situazioni casalinghe e di strutture vascolari o nervose importanti lì non ve ne sono .

rizla
28/11/2008, 14:36
brigge..è un problema comune per quanto riguarda medicina..io mi sto per laureare e quello che posso dirti è che se non fai per conto tuo purtroppo la pratica è molto molto poca....il problema è che invece dopo che sei laureato c'è ne è parecchia :).

gatling
28/11/2008, 14:49
fare un'intramuscolo nel quadrante antelo laterale del gluteo , dopo aver sterilizzato la cute non è che sia poi così difficile, lo potrebbe fare chiunque in situazioni casalinghe e di strutture vascolari o nervose importanti lì non ve ne sono .

esatto, ma bisogna saperlo ;)
un conto comunque (anche e soprattutto da un punto di vista medico-legale) è farle a casa propria ai propri familiari (io ho iniziato così; chi di noi non ha avuto una nonnina un pò "acciaccata" che necessitava di intramuscolari?), un altro conto è farle sul campo ad emeriti "sconosciuti" o quasi.
inoltre come dicevo qualche post sopra, è importante anche sapere cosa stò iniettando (vedi esempio del voltaren): l'aspirare una volta introdotto l'ago, prima ancora di iniettare, è fondamentale

I-Warrior
28/11/2008, 15:35
seguo molto questa sezione perche mi affascina.. ovvero non perche abbia manie di eroismo ma perche non so una mazza di queste cose e non si sa mai nella vita ci si possa trovare davanti a certe situazioni quindi un minimo ritengo sia doveroso saperlo...
da qui la mia domanda... che forse denota tutta la mia ignoranza ma usare del semplice e banale ghiaccio sintetico (stando attenti alle ustioni da freddo) oppure la classica bustina che si deve battere non è molto meglio???

gatling
28/11/2008, 15:45
o come dicevamo un farmaco per bocca (magari di quelli a formulazione sub linguale); occhio comunque a chiedere sempre se è un farmaco che ha già preso in passato (possono sempre ipoteticamente dare reazioni anafilattiche).
con il ghiaccio comunque non si sbaglia mai :wink2:

brigge
28/11/2008, 15:49
brigge..è un problema comune per quanto riguarda medicina..io mi sto per laureare e quello che posso dirti è che se non fai per conto tuo purtroppo la pratica è molto molto poca....il problema è che invece dopo che sei laureato c'è ne è parecchia :).

esatto !! è proprio quello che mi fa pensare... una volta che finisci ne saprai a pacchi di malattie come lupus,cushing e sindromi come la cid, mip ecc ma se ti metti in un prontosoccorso con le tue conoscenze teoriche e non pratiche farai ben poco... qualsiasi infermiere sarà probabilmente molto più utile di te ....(ps che specialità pensi di prendere ??)


i-warrior il ghiaccio è un vero toccasana se lo applichi poco dopo una contusione , storta ecc ecc a causa delle sue proprietà di vasocostrizione.
in parole povere riducendo l'afflusso di sangue riduce anche il rilascio delle sostanze infiammatorie che sono alla base della maggiore dolorabilità della zona interessata al danno.

I-Warrior
28/11/2008, 16:54
i-warrior il ghiaccio è un vero toccasana se lo applichi poco dopo una contusione , storta ecc ecc a causa delle sue proprietà di vasocostrizione.
in parole povere riducendo l'afflusso di sangue riduce anche il rilascio delle sostanze infiammatorie che sono alla base della maggiore dolorabilità della zona interessata al danno.


:asd: avrò imparato qualcosa in 17 anni che gioco a calcio...

brigge
28/11/2008, 20:39
l'esperienza vince sempre su tutto !!!
:sogghigno: :sogghigno: :sogghigno:

rizla
29/11/2008, 01:37
:ops:..mi sa che stiamo andando un pò o.t.

magari meglio limitarci all' argomento del topic..per il resto ci sono i pm..

cmq per rispondere alla tua domanda

esatto !! .(ps che specialità pensi di prendere ??)
come dice un mio amico..farò.. "il passeraio" 8-)

I-Warrior
29/11/2008, 07:59
cmq per rispondere alla tua domanda

come dice un mio amico..farò.. "il passeraio" 8-)


attento che dopo un po' non ti tirerà più... :d

rizla
29/11/2008, 10:39
attento che dopo un po' non ti tirerà più... :d

non dirlo nemmeno per scherzo..:)

gatling
29/11/2008, 14:41
come dice un mio amico..farò.. "il passeraio" :cool:

lavorerai quindi dove altri si divertono.....:lol:

vabbè, ritorniamo it dai :wink2:

Fullmetaljacket
30/11/2008, 13:25
grazie mille per il benvenuto... :d mi affascina molto questa sezione :d