PDA

Visualizza la versione completa : X-tag spot ⌀ 3-5m + problemi taggatura



ib9
12/12/2016, 11:02
Premessa:Le domande sono rivolte a chiunque, utilizzatori e produttori.
Sono un utilizzatore di sistemi a marcatura ir.
Riporto qui le conclusioni post giocate come dati di fatto allo scopo di migliorare il “movimento lasertag e simili” e non per altro.
Spero che non arrivino i soliti polemizzatori di parte a mischiare le carte intavola.


Ultimamente abbiamo (noi utilizzatori IRMA) fatto delle giocate con un gruppo X-TAG forniti. Fin dalla prima volta si sono presentate immediatamente delle perplessità. L'incontro di ieri, a parte un sistema x-tag che ad un certo punto è andato in tilt (il proprietario imputava possibili cause all'umidità mattutina) e sostituito con un nostro sistema irma, è andato abbastanza bene da permetterci di giocare tra tutti e testare con un po' di obiettività le differenze tra i sistemi in uso.


C ipiacerebbe continuare a incontrare questi ragazzi x-tag muniti, è una bella compagnia, i sistemi risultano correttamente compatibili tra loro ma... ci sono dei ma enormi:


1) Tiro dai 50m: lo spot ir (il proiettile virtuale) X-TAG ha un diametro di 3m (in condizioni di nebbia arriva a 5-6 metri). Praticamente spara un proiettile-camper!
È successo più volte che a un giocatore x-tag munito, in pausa gioco e con il fucile rivolto a terra, partisse un colpo... facendo fuori fino a 3 compagni aggruppati attorno in piedi!! In partita come sei visto sei morto (non serve che mirino).


Domanda:come si risolve questo problema?


2) il sistema di ricezione X-TAG non rileva tutti i colpi di fatto a segno.
Nel nostro caso (utilizzatori IRMA) questo è particolarmente problematico in quanto già penalizzati dall'enorme differenza diametro del proiettile virtuale (25cm contro 3m e oltre).


Domanda come sopra: come si risolve questo problema?


NB: le misure e le prove sono state fatte sia su adeguato bersaglio fisso(classico bersaglio a tacche concentriche) , sia su giocatore con sensori in testa.

Elipilotaz
12/12/2016, 11:06
Ciao, domanda che potrebbe sembrare banale, che versione XTag hanno i ragazzi con cui avete effettuato il test? L'ultima versione del sistema (quello con illuminatore XFire) ha portato a zero questo tipo di problematiche e il cono è decisamente simile a quello IRMA.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

ib9
12/12/2016, 11:22
Ciao, ora non ti so rispondere, ma mi informo e ti faccio sapere. Trattasi cmq di sistemi IR, non laser(così ci hanno garantito i ragazzi).

Elipilotaz
12/12/2016, 11:30
Allora sono sicuramente i proiettori vecchi. Il nuovo illuminatore XFire è tutt'altra cosa, è un emettitore laser certificato, tarato perfettamente sulle frequenze ir (tagga perfettamente gli altri sistemi e può essere a sua volta taggato), quindi ha in più il vantaggio di avere un cono molto più ristretto e un'ottima qualità del segnale sulla distanza. Se riesci ti consiglio di provare a giocare con chi ha questa versione.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

ib9
12/12/2016, 13:46
Quindi vuol dire che c'è la consapevolezza che i proiettori IR non funzionano e che verranno sostituiti dai laser?
In questo caso vorrebbe dire tornare a mettersi gli occhiali.

Elipilotaz
12/12/2016, 13:53
No, assolutamente, sono certificati e abbondantemente al di sotto della soglia minima di legge per l'obbligo degli occhiali.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Elipilotaz
12/12/2016, 13:55
I proiettori IR funzionano, ma diciamo che la tecnologia laser permette prestazioni migliori, influenzate meno o nulla dalle condizioni esterne, e senza controindicazioni per la salute (la certificazione, se fatta bene serve anche a questo)

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

ib9
12/12/2016, 18:59
I proiettori IR funzionano, ma diciamo che la tecnologia laser permette prestazioni migliori, influenzate meno o nulla dalle condizioni esterne, e senza controindicazioni per la salute (la certificazione, se fatta bene serve anche a questo)

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Io le faccio le certificazioni. Mi occupo di diagnostica tx-rx (ir compresi) da 25 anni+-). Si certo, va tutto bene quando non ci sono anomalie. Ma l'ir non è come il visibile che se aumenta d'intensità ti accorgi... Ogniuno faccia come crede. Consiglio a tutti, per la propria salute, di informarsi bene, andando oltre a quello che racconta chi ti vende un prodotto. X bucare una retina basta un'attimo, non minuti o giorni. Nel dubbio meglio usare occhiali (ci sono prodotti specifici).

Elipilotaz
12/12/2016, 19:06
Buono a sapersi. Con ir e laser si consigliano gli occhiali. Ma, sinceramente, non parlavamo di prestazioni?

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

ib9
13/12/2016, 15:02
No. Con il laser (ir o non ir èuguale, la lunghezza d'onda non è rilevante) gli occhiali, con illed IR non laser (come quello del tv) non sussiste problema.
Cmq sei stato chiaro, se la politica dix-tag è di sostituire il led tsal o vsly che sia con i laser...speravo che risolvessero il problema restando sul led ir. amen.


Per quanto riguarda i colpi a segno nonrilevati sai qualcosa?


Grazie x le info.


Ps: quello che scrivi è la tuaopinione o è la posizione ufficiale di x-tag?

Elipilotaz
13/12/2016, 15:17
Io parlo da semplice utilizzatore di xtag, e trovandomi molto bene riporto la mia esperienza. Sulle politiche che intendono portare avanti i produttori del sistema direi che bisogna domandare a loro. Hanno un servizio di assistenza e informazioni molto rapido e preciso.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

ib9
13/12/2016, 15:30
capito. tu usi laser ir o led ir?

Elipilotaz
13/12/2016, 15:34
Uso il nuovo illuminatore, l'xfire, laser ir

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

DeB
14/12/2016, 21:21
1) Il problema si risolve diminuendo il parametro IRBOOST che di fatto diminuisce la potenza IR al led. Questo abbassa notevolmente il diametro e la gittata. Ma di base se si abbassa la la luminosità esterna nemmeno ti accorgi del calo di gittata. (di notte il diametro non supera il metro)

2) IRMA? che sistema è? Siamo sicuri che qualche colpo da parte vostra non sia trasmesso male? I nostri sistemi ricevono tranquillamente fino a 20 colpi al secondo con una perdita ridicola.

3) Personalmente ero contrario al laser, ma la certificazione IMQ - Accredia ha dimostrato che è al centro della classe 1 per emettitori IR (fa circa 0.76mW). Non ti raccontiamo stronzate, basta chiedere tramite i corretti mezzi di informazione e ti sarà inviato il certificato.

4) I guasti, se dovesse aprirsi l'amplificatore IR il laser dura solo pochi millisecondi prima di bruciarsi (provato più volte) e al massimo in funzionamento continuo il componente è da 1.3mW. quindi sempre in classe 1.

Se vuoi approfondire il discorso possiamo sentirci via mail e organizzarci per una analisi incrociata. Mi mandi un IRMA e verifico perchè non ricevo correttamente.

Rosburnout87
15/12/2016, 14:58
Ok, visto che nel primo post dici che le domande sono rivolte anche ai produttori, ti rispondo io punto per punto:

1:"Ultimamente abbiamo (noi utilizzatori IRMA) fatto delle giocate con un gruppo X-TAG forniti. Fin dalla prima volta si sono presentate immediatamente delle perplessità. L'incontro di ieri, a parte un sistema x-tag che ad un certo punto è andato in tilt (il proprietario imputava possibili cause all'umidità mattutina) e sostituito con un nostro sistema irma, è andato abbastanza bene da permetterci di giocare tra tutti e testare con un po' di obiettività le differenze tra i sistemi in uso."

Il sistema in questione che asserisci essere andato in tilt aveva solamente la batteria scarica.
_______________________

2:"Tiro dai 50m: lo spot ir (il proiettile virtuale) X-TAG ha un diametro di 3m (in condizioni di nebbia arriva a 5-6 metri). Praticamente spara un proiettile-camper!
È successo più volte che a un giocatore x-tag munito, in pausa gioco e con il fucile rivolto a terra, partisse un colpo... facendo fuori fino a 3 compagni aggruppati attorno in piedi!! In partita come sei visto sei morto (non serve che mirino)."

Questa anche è una cosa già detta e ridetta, quindi sarò sintetico. Il boost infrarosso và messo alla massima potenza solo quando si gioca in giornate assolate. In tutte le altre occasioni và impostato alla minima potenza. Così facendo lo spot non supera il metro. Questo vale solamente per il vecchio illuminatore.
_______________________

3:"il sistema di ricezione X-TAG non rileva tutti i colpi di fatto a segno.
Nel nostro caso (utilizzatori IRMA) questo è particolarmente problematico in quanto già penalizzati dall'enorme differenza diametro del proiettile virtuale (25cm contro 3m e oltre)"

Per intavolare una discussione su questo argomento è necessario che forniate dati tecnici come il tipo di sensore che utilizzate e la lunghezza d'onda su cui è incentrato il vostro emettitore infrarosso. Noi utilizziamo come detto almeno un milione di volte lo TSOP 4840 dell'ultima versione, che riceve quasi esclusivamente segnali a 950 nm e, naturalmente, anche l'illuminatore emette un segnale a 950 nm. Se utilizzate un del che emette un segnale anche leggermente discostato dai 950 nanometri, uscendo così dallo standard MILES, allora i nostri sensori non lo vedono o lo vedono male. Poi non ho abbastanza dati per entrare sul tecnico perché sarebbe carino sapere che tipo di elettronica c'è sotto, come genera la portante del segnare infrarosso emesso e un sacco di menate da smanettoni che ora non sto ad elencare, ma è per far capire a chi ha meno dimestichezza in elettronica che i fattori in gioco sono tanti...
_______________________

4:"Io le faccio le certificazioni. Mi occupo di diagnostica tx-rx (ir compresi) da 25 anni+-). Si certo, va tutto bene quando non ci sono anomalie. Ma l'ir non è come il visibile che se aumenta d'intensità ti accorgi... Ogniuno faccia come crede. Consiglio a tutti, per la propria salute, di informarsi bene, andando oltre a quello che racconta chi ti vende un prodotto. X bucare una retina basta un'attimo, non minuti o giorni. Nel dubbio meglio usare occhiali (ci sono prodotti specifici)."

Allora, non voglio certamente attaccarti sul tuo lavoro, ma abbiamo impiegato due anni per progettare l'X-Fire. Siamo assolutamente certi della sua totale innocuità per gli occhi, anche in caso di malfunzionamento. Abbiamo fatto molti test ed abbiamo immesso il prodotto nel mercato solo dopo aver ottenuto la certificazione da parte di IMQ, come ti diceva il mio collega Deb.
Inoltre ci tengo a sottolineare che anche un illuminatore NON laser può essere pericolosissimo per la vista se il led che proietta il fascio assorbe molta corrente, specie se molto concentrato, come quelli che usate voi.
A tal proposito, immagino che il vostro prodotto abbia una certificazione CE ed una fotobiologica che attesta la non pericolosità dell'illuminatore. Sarei tentato di chiedervela per poterla esaminare.....

Poi ti invito a provare il nostro illuminatore X-Fire, in due versioni: da assalto e da sniper.
La versione da assalto proietta un cono largo 50 centimetri a 100 metri, quella sniper invece ha un diametro di soli 15 centimetri a 100 metri.
Sicuramente questo proiettore si addice al vostro stile di gioco che ritengo interessante, ma che vi invito ad evitare di imporre con troppa forza.
Sicuramente è uno stile più simulativo ma non tutti lo apprezzano. Da produttori forniamo sia l'X-Fire che l'illuminatore tradizionale, per accontentare sia quelli come voi che cercano il massimo della simulazione, sia chi preferisce un gioco più "arcade".

Queste sono le risposte alle tue domande, per qualsiasi cosa puoi anche chiamarmi al cellulare, il mio numero è sul sito internet di X-Tag.
Buona giornata a tutti!
Ros

ib9
16/12/2016, 01:21
Se non vi dispiace vorrei restarenell'argomento del thread (vedi il preambolo iniziale).
Tuttavia midevo ripetere su un particolare: Sono un utilizzatore, non sono unproduttore.
Indubbiamente, rispetto al comune utilizzo ludico dellasertag, io utilizzo il sistema di marcatura ir con delle modalitàdecisamente più addestrative (per mio piacere personale). Questo miimpone materiale particolarmente performante e affidabile. Per meavere uno proiettile virtuale di 50cm a 50m è inaccettabile.Figuriamoci uno spot di 3-6 metri. Ma questo non vuol dire che iostia muovendo critiche scorrette o negative verso tal prodotto, vuoldire semplicemente che lo trovo assolutamente insensato per i mieiscopi. Poi ogniuno fa come crede.


Ora, tornando al contestodell'argomento:
- X-TAG spot largo (emettitore led ir). Éstato abbandonato e sostituito dal laser. É corretto?
- X-TAG colpi a segno non rilevati.
mi chiedete ulterori dettagli che provvedo a girarvi.

Tecnicamente:
IRMA utilizza anch'essa il tsop4840 el'emettitore VSLY5940
Praticamente:
IRMA riceve sempre i colpi a segno. Mai visto “cannare” un colpo. Che arrivino da in irma, da un x-tag,da un redray, da un lti o da qualsiasi codifica milestag. Ma quando è l'irma a sparare, e ATTENZIONE, mi riferisco a colpi singoli, non raffiche (questo ci dà una miglior comprensione della cosa), X-TAGnon li rileva tutti. Mi ripeto, le prove sono state fatte a colpi singoli.
Voglio aggiungere un'altra informazione: abbiamo l'impressione che nemmeno i colpi xtag su xtagvadano tutti a segno (ma su questo ho bisogno di ulteriori test eprove per esserne certo. Cosa che farò).
Per il resto (offtopic):
L'xtag laser? sì, l'ho provato, anche se in modo superficiale e rapido. Ho visto chiaramente il ridimensionamento dello spot ir. Non l'ho ancora misurato ma confermo la drastica riduzione. Ad un rapido controllo mi pare che si avvicini abbastanza al nostro irma (lo misurerò con attenzione quanto prima). E questo ci fa piacere (è dal 2008 che “spingiamo” verso spotdi questo tipo). Non ci fa piacere che sia laser, ma a questosappiamo come eventualmente provvedere.
Detto questo sottolineo ancora che sonoun utilizzatore, non un produttore. Che nessuno si senta in dirittodi chedermi alcunchè. Chi vuole materiale o info tecniche lo faccia ai produttori dell'irma. Diversa cosa è una richiesta educata e corretta.


Ciao

ps in risposta a domanda: irma è un marcatore ir a led 950nm codifica milestag per repliche da softair, per armi reali o per manici di scopa. é indifferente.



nb: il thread riallinea in modo strampalato i miei copia-incolla... mi spiace.

Rosburnout87
16/12/2016, 12:00
Scusami ma cercando su google non mi trova nulla su questo IRMA, riesci a mandarmi un link? Oppure una foto della vostra elettronica, giusto per capire di che cosa si tratta...

Veniamo alle tue domande:
- X-TAG spot largo (emettitore led ir). Éstato abbandonato e sostituito dal laser. É corretto?
Non abbiamo abbandonato il vecchio proiettore, ancora li produciamo e vendiamo entrambi, anche se devo essere sincero, da Maggio che abbiamo commercializzato l'X-Fire ne abbiamo venduti 230 contro i soli 20 degli illuminatori tradizionali a led ir, quindi molto probabilmente nel giro di un anno o due potrebbe essere abbandonato.

- X-TAG colpi a segno non rilevati.
Considera che fino ad oggi nessuno ha mai lamentato il problema che stai sollevando te, cioè quello che X-Tag salti dei colpi in ricezione.
Potrebbe essere un problema legato alla libreria IR del IRMA e al suo segnale di inizio trasmissione.
X-Tag non salta i colpi in ricezione, soprattutto dagli stessi sistemi X-Tag, te lo posso garantire e a chi lo possiede posso anche indicare un test facile per verificare questa cosa: Mettete vita 100 sull'headset, togliete tutte le impostazioni extra, 0 giubbetti, e disattivate il sanguinamento e il colpo critico. Poi riconfigurate l'arma dandogli un caricatore con 100 colpi, danno 1, disattivate l'impennamento, raffica 900 colpi minuto e sparate all'headset in raffica. Attraverso l'app di X-Tag vedrete poi quanti ne salta..... Fate la stessa prova su qualsiasi altro sistema della concorrenza, così vi renderete conto che è falso affermare che X-Tag "salta" i colpi ricevuti.

Considera che, comunque, le mie sono tutte ipotesi visto che non ho la minima idea dell'elettronica che c'è sotto l'IRMA.

ib9
16/12/2016, 16:04
hai pm. ciao


Scusami ma cercando su google non mi trova nulla su questo IRMA, riesci a mandarmi un link? Oppure una foto della vostra elettronica, giusto per capire di che cosa si tratta...

Veniamo alle tue domande:
- X-TAG spot largo (emettitore led ir). Éstato abbandonato e sostituito dal laser. É corretto?
Non abbiamo abbandonato il vecchio proiettore, ancora li produciamo e vendiamo entrambi, anche se devo essere sincero, da Maggio che abbiamo commercializzato l'X-Fire ne abbiamo venduti 230 contro i soli 20 degli illuminatori tradizionali a led ir, quindi molto probabilmente nel giro di un anno o due potrebbe essere abbandonato.

- X-TAG colpi a segno non rilevati.
Considera che fino ad oggi nessuno ha mai lamentato il problema che stai sollevando te, cioè quello che X-Tag salti dei colpi in ricezione.
Potrebbe essere un problema legato alla libreria IR del IRMA e al suo segnale di inizio trasmissione.
X-Tag non salta i colpi in ricezione, soprattutto dagli stessi sistemi X-Tag, te lo posso garantire e a chi lo possiede posso anche indicare un test facile per verificare questa cosa: Mettete vita 100 sull'headset, togliete tutte le impostazioni extra, 0 giubbetti, e disattivate il sanguinamento e il colpo critico. Poi riconfigurate l'arma dandogli un caricatore con 100 colpi, danno 1, disattivate l'impennamento, raffica 900 colpi minuto e sparate all'headset in raffica. Attraverso l'app di X-Tag vedrete poi quanti ne salta..... Fate la stessa prova su qualsiasi altro sistema della concorrenza, così vi renderete conto che è falso affermare che X-Tag "salta" i colpi ricevuti.

Considera che, comunque, le mie sono tutte ipotesi visto che non ho la minima idea dell'elettronica che c'è sotto l'IRMA.