PDA

Visualizza la versione completa : Il softair mi ha stancato!!!



Vagisil
01/12/2015, 10:10
Salve a tutti, sono il presidente di un club di Capezzano in provincia di Salerno.
Dopo 3 anni di softair, con una discreta esperienza in competizioni in Campania e altre regioni d'Italia, dico BASTA al softair!!!
Sono arcistanco delle solite polemiche di chi non si dichiara "colpito", la gittata di un pallino di 30 metri che inequivocabilmente limita tantissimo la tattica e tutti i limiti del SA che tutti noi softgunners conosciamo benissimo...
Quindi, dopo questa premessa i miei dubbi nel passaggio al laser tag sono i seguenti:

1) Il softair è strapieno di eventi in Italia, com'è la situazione per il LT?
2) Tra i vari sistemi XTAG, Redray, LACS, etc... quali sono i più efficienti e convenienti per fare l'investimento una volta sola?
3) Si legge in giro tra le tante critiche al LT che basta occultare i sensori con una mano o un panno e non si è mai colpiti è vero?
4) A questo punto, con tutta onestà: quali sono i metodi per barare con il LT?
5) E' vero che il cono di luce può arrivare a 1mt o addirittura 2mt ed essere colpiti anche a quando non si è effettivamente colpiti in sagoma?


Grazie mille per l'attenzione e gli eventuali chiarimenti

darkvirus
01/12/2015, 18:12
Apriti cielo che post che hai fatto!!!:-D

ogni uno tira l'acqua al suo mulino quindi io ti consiglio di provare xtag e rr che al momento sono i piu gettonati.
provali entrambi e tocca con mano, poi decidi..

per il cono inutile nasconderlo ma si siamo nell ordine di un metro a 100 mt, ma non ti spaventare perchè giocando non te ne accorgi...guardando in un acog o simili diciamo che pressapoco sei dentro il cerchio del mirino luminoso poco più.

in più di un anno di gioco mi è capitato di vedere solo una volta due giocatori colpiti dallo stesso proiettile elettronico perchè erano in fila su una strada a pochi metri l'uno dall altro...

modi di barare ce ne sono eccome, ho visto uno in particolare tenere l'elmetto tirato indietro del tutto per cercare di non essere colpito ma era abbastanza comico che ci siamo messi a ridere tutti...
diciamo che nel LT uno che bara lo fa con intenzione e questo è facilmente sgammabile...

sicuramente elimini le questioncine tipo ti ho preso si no bho...e non è poco....
nei tornei torni a casa sorridente perchè difficilmente hai quei dubbi amletici se ma forse....
prova prova e prova!!

DeB
01/12/2015, 18:16
A salerno per provare X-TaG puoi contattare la Full Metal Clan ;)

ramcke-sswg
02/12/2015, 16:22
1) Il softair è strapieno di eventi in Italia, com'è la situazione per il LT?

Di eventi LT temo ce ne siano davvero pochi e ad oggi sembra che la tipologia degli apparati utilizzati possano essere un impiccio: esiste ancora un problema di marcatura tra un proiettore RR (il Pulce) e i sensori più recenti (adottati da Xtag ad esempio). C'è un campionato sniper spotter organizzato da FIGT ma non ho notizie precise in merito (e mi pare sia riservato ad apparati RR).
Ci sono poi game e eventi sporadici aperti a tutti, l'augurio è che per il 2016 il numero aumenti

2) Tra i vari sistemi XTAG, Redray, LACS, etc... quali sono i più efficienti e convenienti per fare l'investimento una volta sola?

Sono anche io dell'idea di provare i vari sistemi, basarsi sul consiglio altrui spesso è fuorviante: in effetti le esigenze potrebbero essere differenti, e certamente la diffusione di un sistema piuttosto che l'altro a livello di territorio potrebbe fare la differenza perchè è indubbio che se si gioca con sistemi dello stesso produttore ci sono meno difficoltà logistiche, specie per i neofiti.
I vantaggi di uno o dell'altro però conviene verificarli di persona con mano.
Qualunque sia la scelta posso solo consigliarti che tale sia condivisa in tutto il club, e che all'interno dello stesso qualcuno si prenda l'onere di capirne funzionamenti settaggi etc.. un pò per come avviene per la meccanica "tradizionale" delle asg

3) Si legge in giro tra le tante critiche al LT che basta occultare i sensori con una mano o un panno e non si è mai colpiti è vero?

I sensori di norma sono 4, e posizionati a 90° tra loro per coprire i 360°. Coprirli significa avere mani molto grandi, oltre ad essere palesemente stupidi (e ridicoli). Ovviamente se li copri non possono ricevere, ma serve un panno o un pezzo di nastro, (una sciarpa a rete ad esempio non basta) e in entrambe i casi è palese la scorrettezza e non è sufficiente arroccarsi sulle ben conosciute posizioni da stravaso di bile (non è arrivato/non l'ho sentito).

4) A questo punto, con tutta onestà: quali sono i metodi per barare con il LT?

Che sappia io, oltre a coprire i sensori, si possono staccare gli stessi dall'headset ma come per la copertura è un azione facilmente sgamabile ad un controllo.
Il sistema più "furbo" è quello di alzare il livello di protezione e di punti vita, cosicchè serviranno molti più colpi per essere eliminati.
MA a differenza del SA qui la scorrettezza può essere accertata con una verifica del sistema, e non so chi ha voglia di rimetterci reputazione e faccia, specie quando si approda a questo sistema perchè ci si lamenta proprio della scorrettezza altrui.

5) E' vero che il cono di luce può arrivare a 1mt o addirittura 2mt ed essere colpiti anche a quando non si è effettivamente colpiti in sagoma?

Vero per alcune situazioni, come risposto da darkvirus, ma in game il divertimento ne beneficia: spot ristretti richiedono perizia nel collimare proiettore e dispositivi di puntamento; questi poi devono essere precisi nel mantenimento delle tarature, e quelli da SA non lo sono salvo rare e costose eccezioni.

|3arak
02/12/2015, 19:23
Aggiungo al fattore cono largo.. chiunque abbia un minimo di esperienza su armi vere, con munizioni standard sa che si parla di rosata e non di centro, anche sul bench rest quindi a carabina serrata, se poi si spara in piedi dei colpi in sequenza ci sta di sbagliare di uno o due metri a 100 metri dal bersaglio, quindi anche nella realtà può capitare di mirare fuori dalla sagoma e poi andare a segno.. magia.. no si chiama qulo, dove lo strappo magari va a correggere l'errore di mira..

il cono più largo che si può trovare tra i vari prodotti è di circa 2 metri.. di DIAMETRO.. dato che è anche un gioco, dato che comunque ci sono seri problemi di impostazione di tiro tra i giocatori (che sono giocatori non tiratori scelti) mediamente possiamo dire che il cono è accettabile.. se vuoi un cono molto stretto prendi in considerazione il pulce red ray.. credo che sia il miglior proiettore in commercio, purtroppo ultimamente un colpo gobbo della ditta che distribuisce i componenti dei sensori lo ha tagliato "un po" fuori, la red ray ha fatto uscire il pulce light quasi le stesse dimenzioni ma un cono più largo.. il pulce è tutt'ora l'unico proiettore che non risente di buio/luce.. ossia aumentano le distanze al buio ma non l'ampiezza del cono se non marginalmente, tutti gli altri sistemi invece necessitano di impostazioni dedicate per ogni situazione di luce.. come X-Tag, LTI e RedRay con pulce light e silenziatore

Del LACS posso dire poco perchè non l'ho mai visto ma si parla di un proiettore simile al pulce senza problemi di compatibilità con i nuovi sensori.. ma si parla di una finta torcia o di una specie di an/peq da installare e non di un proiettore a forma di spegnifiamma o silenziatore

darkvirus
02/12/2015, 19:51
il Lacs ha annunciato di essere fuori dei giochi per il momento svariati mesi fa...
il proiettore xtag dopo discussioni a non finire ha dimostrato in occasione dell evento red wars di avere uno spot di 1,5mt a 100mt...

|3arak
02/12/2015, 23:49
il Lacs ha annunciato di essere fuori dei giochi per il momento svariati mesi fa...
il proiettore xtag dopo discussioni a non finire ha dimostrato in occasione dell evento red wars di avere uno spot di 1,5mt a 100mt...

Confermo anche io ho riscontrato uno spot del genere.. poco più stretto del cono dei silenziatori RR

MIREK
03/12/2015, 07:40
Ma il cono (spot) di 1,5 m a 100 m, assume proporzioni proporzionali? A 200 m è 3 m?
A 500 m è 7,5 m?



A me le uniche cose che per ora mi lasciano alcuni dubbi su questo sistema, che altrimenti sarebbe molto interessante, sono appunto questi: il cono del raggio che si apre a distanza e la possibilità che una persona con qualche metodo possa eludere la possibilità di essere colpito.

Se a 30 m sparo BB'S a uno e vedo che lo colpisco ma lui non si dichiara, posso decidere serenamente su come agire, se sparo a 100-200-500 metri A qualcuno e questo non viene marcato, non posso sapere se è coperto da una ghlille, se ha i sensori coperti, se li ha girati sottosopra, se ha batterie scariche, se ha qualunque altro tipo di manomissione/problema/bug, volontaria o meno


MIREK

maxilsk
03/12/2015, 11:15
non è proporzionale in quanto, più aumenta la distanza, più la parte esterna del fascio va ad affievolirsi...
Pensala come una torcia, dove la parte centrale del fascio luminoso rimane sempre più intensa, mentre la parte più esterna del cerchio va ad affievolirsi sempre più con l'aumentare della distanza...
Non è facile quantificare esattamente quanto il fascio riesca a perdere/guadagnare perchè viene influenzato da tantissimi fattori (uno su tutti la luce ambientale).
quindi se a 100 metri, la parte più esterna di questo spot di 1,5m è ancora sufficientemente potente da taggare un giocatore, a 200m, la luce viaggia indicativamente dritta, quindi sulla teoria il fascio dovrebbe avere una dimensione di circa 3metri, ma probabilmente la parte più esterna di questo spot sarà troppo debole per taggare un giocatore, e con molta probabilità gran parte di questa "corona" esterna più debole, segnerà solo colpi di striscio....

MIREK
03/12/2015, 11:17
Ah, esistono colpi di striscio? Ottimo! Dove devo andare per farmi un po' di cultura a tap proposito e non dire troppe cavolate per ignoranza?


MIREK

maxilsk
03/12/2015, 12:01
Già qui in questa sezione trovi molte informazioni...
per non dire troppe cavolate per ignoranza ci sono un paio di regole facili: quando non sai è più che giusto porre domande, ma è sbagliato dare affermazioni e consigli :D :D

in altri ambiti (vedi ggbr) ho fatto veramente fatica a distinguere chi mi dava consigli e risposte con cognizione di causa in quanto era veramente a conoscenza di certe cose grazie ad esperienza e prova reale sul campo, e chi invece millantava consigli (spesso sbagliati) solo perchè per farsi vedere "colto", ripeteva a pappagallo consigli e luoghi comuni troppo vecchi per essere reali nel presente...il problema è che molte volte, su 10 persone che interpelli, 8 ti daranno risposte con tono certo, pur non sapendo di cosa stanno parlando, e solo 2 ti daranno risposte precise su argomenti provati...e se ci si affida solo alla maggioranza, si rischia poi di ripetere a propria volta, a pappagallo, nozioni sbagliate ricevute solo per sentito dire...