PDA

Visualizza la versione completa : [GUIDA TECNICA] Convertire SCAR L G&G per il Laser Tag (IRG Sistema RedRay)



|3arak
03/09/2012, 21:13
http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag.JPG

La conversione a IRG delo SCAR L G&G è leggermente più complessa a confronto di un AK Marui, almeno sotto alcuni punti di vista. Sarà necessario aprire il gear box e risaldare i contatti in maniera tale da bypasare il grilletto che da ora in poi non avrà più il compito di chiudere il circuito del motorino, ma azionerà semplicemente un relè. Questo vorrà dire molto meno lavoro per le lamelle, in quanto praticamente non vi sarà più passaggio di corrente (solitamente la corrente stimata è di circa 15A di spunto e di circa 8A con il motorino a regime di coppia, montando una molla al J). Questa volta, agendo direttamente all'interno del gear box, potremo vedere il principio di come il nostro an/peq controlli il gear box, nell'ak invece rimane tutto più astratto, in quanto i cavi passano fuori.

Questa modifica al gear box è valida per tutti i gear box, potrà cambiare il passaggio dei cavi, avanti o dietro, ma principalmente il metodo rimane lo stesso, più specificatamente in questo caso avremo un gear box di seconda generazione con il passagio di cavi dietro, prvisto per tutte le ASG con batteria alloggiata nel calcio.

Anche qui andremo ad analizzare i problemi uno ad uno, principalmente ci sono tre problemi da risolvere:
- Organizzare i cavi negli spazzi dell'ASG, di conseguenza organizzarne il passaggio
- Cablare il gearbox per poterlo comandare tramite l'An/peq
- Installare lo switch/ampolla reed per il riarmo

<b>Organizzare i cavi negli spazzi dell'ASG, di conseguenza organizzarne il passaggio</b>

Se per il discorso del gear box vi è un problema in più possiamo dire che nello SCAR della G&G il passaggio dei cavi è più semplice di quanto previsto, infatti in prossimità del perno per lo sgancio del low receiver vi sono già gli spazzi per un possibile passaggio di cavi, vanno solo allargati.

Innanzi tutto andiamo a smontare la scina inferiore del RIS scoprendo in parte la canna, vi sono due bulloncini a brugola, basta svitarli ed avremo l'outer barrel in bella vista. Ora dovremo procedere con il low receiver, non è molto complicato, lo SCAR della G&G è abbastanza agevole da smontare, tra l'altro si può fare tutto con il kit di brugole della G&G. Bisogna togliere le viti che fermano l'hop up, ora sarà libero di muoversi e far uscire il low receiver. Adesso chiudiamo il calcio di lato e togliamo il vitone in basso che va a impanarsi al gear box, sfiliamo il perno anteriore vicino al caricatore, ora dovremo solamente scansare l'hop up spingendolo verso il vivo di volata e sfilare il low receiver, niente di più semplice.

Adesso abbiamo in vista il pundo dove lavorare per allargare la sede per il passaggio dei cavi. Varemo passare da una parte i cavi di potenza, più spessi, dall'altra parte i cavi per il grilletto e il riarmo.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(3).JPG
Particolare del passaggio dei cavi di potenza.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(5).JPG
Particolare del passaggio dei cavi di riarmo e del grilletto.

Per allargare il passaggio utilizzaremo sempre il dremel con il dischetto abrasivo, come al solito dovremo fare i conti con l'alluminio quindi non sarà un lavoro poi troppo agevole. Smusseremo per bene gli angoli per evitare di tranciare le guaine dei cavi, cercheremo di alargare il passaggio ma anche di renderlo un po più profondo, lo spazio per lavorare ce ne è in abbondanza, più renderemo il passaggio profondo più sarà poi semplice riasemblare il tutto.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(11).JPG
Particolare del lavoro finito, come si vede il perno rientra perfettamente.

Una volta testata la chiusura possiamo dedicarci al prolungamento dei cavi, dato che i cavi passeranno all'esterno dell'outer barrel potremo fare i cavi a misura senza esuberi, in futuro se dovesimo accedere al gear box sfileremo tutto il cablaggio dal corpo della replica, non saremo vincolati.

Ora andiamo a preparare i cavi da far passare, abbiamo il nostro cablaggio RedRay con connettore microfit e tre coppie di cavi (quello in foto è prodotto da me, i colori saranno diversi)

Cablaggio RedRay:
- Coppia di cavi colore rosso più spessi --> Relè/Cavi di potenza
- Coppia di cavi colore marrone --> Ricarica
- Coppia di cavi colore grigio --> Grilletto

Cablaggio in foto:
- Coppia di cavi colore nero più spessi --> Relè/Cavi di potenza
- Coppia di cavi colore arancione --> Ricarica
- Coppia di cavi colore blue --> Grilletto

Quando andremo a tagliare a misura i cavi dovremo tener presente che una volta saldati non sarà possibile far passare il tutto per la canna, quindi dovremo calcolare la possibilità futura di lavorare sul gearbox comodamente li taglieremo così un bel po abbondanti.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(9).jpg
Cavi per il cablaggio dell'ASG, per semplificare il passaggio li intrecciamo in maniera tale occupino anche il minor spazio possibile.

Ora dobbiamo saldare il cablaggio RedRay ai nostri cavi, i cavi più spessi li possimo saldare "di testa", mentre i cavi più sottili li andremo a intrecciare.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(10).jpg
Cavi di potenza/Relè

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(11).jpg
Cavi di controllo grilletto (ricarica)

Con del termorestringente andiamo ad isolare le saldature ed a ricoprire tutti i cavi insieme. Il cavo fornito dalla RedRay è abbastanza lungo, dato che i cavi avranno strade diverse sin da subito non sarà necessario prolungare il termorestringente per proteggere i cavi, semplicemente li intrecceremo e di tanto in tanto metteremo un pezzetto di termorestringente per assicurarli. Ora possiamo passare al gear box.

<b>Cablare il gear box per poterlo comandare tramite l'An/Peq</b>

Per sfilare il gear box bisogna un po penare, innanzi tutto dobbiamo togliere le viti che assicurano i contatti sul retro del gear box, togliere il motorino, l'impugnatura, sfilare tutti i leveraggio (attenzione alle sferette dei selettori), togliere il pin in prossimità del grilletto, estrarre lo sgancio del caricatore (si accede alla vite di serraggio premendo lo sgancio come se si dovesse togliere il caricatore, e dall'imbocco del caricatore stesso si vedrà la vitina)

Video smontaggio gearbox SCAR L G&G (http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/G_G%20SCAR%20AEG%20Dismantle%20Disassemble%20Airso ft%20Gun%20Rifle%20by%20AirS.mp4)

Una volta liberato il gear box si procederà all'apertura, con i soliti accorgimenti, avremo una situazione del genere:

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(14).JPG

Arriveremo quindi ad accedere direttamente ai contatti togliendo praticamente tutto, ingranaggi gruppo aria, molla, guidamolla, pistone e antireversal.

Ora dovremo saldare i cavi di colore grigio (blu in foto) direttamente ai contatti, e saldare i cavi del circuito interno del gear box direttamente ai nostri cavi di potenza.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(13).JPG
Particolare dei cavi del controllo del grilletto, di colore grigio (blu in foto).

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(10).JPG
Particolare dei cavi di potenza di colore rosso (rosso e nero in foto).

Una precisazione, sia i cavi del grilletto che i cavi di potenza sono destinati al relè interno all'an/peq, il grilletto chiude il contatto ed il relè chiude di conseguenza il circuito del motorino facendolo girare, la corrente passa per il relè, mentre nei cavi del grilletto passa una corrente molto bassa che possiamo approssimare a 0, in questo modo i contatti del grilletto subiranno molto meno usura.

Ora abbiamo sistemato i contatti del grilletto, tagliamo la molla quanto basta per alleggerire un po il carico, togliamo astina spingipallino e spingipallino che ormai non serviranno più e procediamo alla chiusura del gearbox nella maniera classica. Procediamo nell'inserimento del gearbox al'interno del low receiver, rimettiamo apposto tutti i leveraggi del selettore e i contatti sul retro e andiamo ora a preparare il riarmo.

<b>Installare lo switch/ampolla reed per il riarmo</b>

Andremo ad usare come batuta proprio il finto carrello (tutto il complesso delo sportelino dell'otturatore), per accederevi bisogna smontare il calcio, togliendo le viti laterali e la vite sulla scina sul fusto della replica, tutte in prossimità della tacca di mira, il calcio verrà via spinto dalla molla del finto otturatore. Ora anche senza smontare il finto carrello possiamo subito vedere il punto dove andremo a mettere la gomma adesiva per attutire la pressione sul microswitch, ovvero il blocchetto dove si installa l'astina di armamento.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(2).JPG
Particolare della battuta per il riarmo e la gomma adesiva, si vede anche il microswitch installato

Il microswitch lo andremo a mettere proprio sul guidamolla del finto carrello che per nostra fortuna va proprio a battuta in maniera ottimale con il blocchetto sul quale si installa l'astina d'armamento! Il microswitch lo andremo a inserire in un pezzo di tubicino preso da un vecchio camelbak.

Pensiamo a qusto punto a saldare lo switch ai cavi del riarmo.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(28).jpg
Particolare del microswitch (non è lo stesso fornito dalla RedRay).

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(29).jpg
Particolare della saldatura del microswitch.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/AKLaserTag/AKLaserTag%20(30).jpg.JPG
Sempre il termorestringente per proteggere i contatti.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(12).JPG
Particolare del lavoro finito, i cavi passano attraverso un forelino praticato con il saldatore.

Ora il nostro switch lo andremo ad assicurare proprio al guidamolla a mo' di cappuccio, quindi rimontiamo il calcio con la molla e guidamolla del finto carrello, andiamo quindi ad infilare il nostro pezzetto di tubo con il micro switch all'interno.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(6).JPG
Come potete vedere per nostra fortuna il guidamolla è di quel poco più lungo quanto basta a noi per assicurare il nostro microswitch, il risultato è ottimale perchè non vi è modo di spostarlo da li o strapparlo, tra l'altro il finto carrello è a fine battuta in quel punto e la molla tutta compressa. In precedenza sostituii la molla del finto carrello con una molla dell'M24 Classic Army opportunamente tagliata, in quanto quella originale era veramente ridicola, questo ora rende il riarmo un pò "pesante" e realistico e salvaguarda anche, ora, il microswitch.

Ora dobbiamo solo procedere al riassemblaggio della replica stando attenti far passare a dovere i cavi e quindi evitare che vengano tranciati, quindi aloggiare il cablaggio all'interno del RIS frontale e praticare un'asola sulla scina inferiore del ris in maniera tale da far uscire il cablaggio con il microfit a 6 poli.

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(8).JPG
Particolare dell'adagiamento dei cavi tra canna e RIS

http://www.bandofbrothers-softair.it/Forum/SCARLaserTag/SCARLaserTag%20(4).JPG
Replica rimontata e in particolare l'asola per far passare il cablaggio, volendo per i mancini si può far passare sul lato opposto come del resto l'astina d'armamento.

Hollywood-GT6-
06/09/2012, 13:58
+++