PDA

Visualizza la versione completa : Scaricabatterie



Pagine : [1] 2 3

sertum
02/01/2007, 21:45
http://www.dedalus.cc/public/using_file/circuito1.jpg

autocostruito, garantisce una tensione residua nella batteria di 4,2 v quando il diodo led si spegne.
quindi per una batteria da 7,2 v si hanno 0.7 v per cella, per una da 8,4 si hanno 0,6 v e per una da 9,6 circa 0,43 v.

d1: n4002
r1: 12 ohm 5 w
r2: 210 ohm
d2: qualunque diodo led a bassa intensità

http://www.dedalus.cc/public/using_file/circuito2.jpg

spesa totale < 5 €

EDIT:
Questo scaricabatteria non va assolutamente bene per le batterie LiPo che non necessitano scarica!

|3arak
03/01/2007, 00:15
in pratica va bene solo per le batterie da 7,2v

già le 8.4v scendono un pelino sotto la soglia ideale (0.6 / 0.7 v per cella) o cmq sono al limite praticamente improponibile per le 9.6v

sertum
03/01/2007, 08:37
infatti l'ho costruita per una da 7,2 v che ho.
aggiungendo in serie un altro n4002 si mantiene, quando si spegne il diodo circa 4,9 v che su 7 celle (8,4v) significano 0.7 v per cella mentre su 8 (9,6) 0,61 v.
più che altro ha il vantaggio di essere semplice in maniera imbarazzante... anche da montare.

sonny.86
03/01/2007, 11:37
quindi basta aggiungere un n4002 e va bene per scaricare una 8,4v?

p.s. ma i pezzi da te elencati, sono facili da reperire?
ciao

sertum
03/01/2007, 11:46
si, i pezzi sono in vendita da qualunque negozio di elettronica.
ogni diodo n4002 fa una caduta di tensione di 0,7 v.
se ne metti 6 hai in totale 0.7 * 6 = 4,2 v.
se stacchi la batteria quando si spegne il led aggiungi la caduta di tensione sul led, altri 0.7 v circa e quindi arrivi a 4,9.
in una pila da 8,4 v ci sono 7 elementi da 1,2 (sono le classiche che vendono stilo ricaricabili. se serve una batteria di scorta infatti conviene farsela da soli, sia per qualità che per prezzo) quindi 4,9 / 7 = 0,7.
il bello è che se lo lasci attaccato anche tutta la notte al massimo scende solo fino a 4,2 quindi 0,6 per cella.

sonny.86
03/01/2007, 11:55
grazie, dato il prezzo molto basso e la semplicità nel realizzarlo, proverò a riprodurlo!
ciao

Giobolo®
04/01/2007, 09:07
figata !
e.... scusami un attimo.....
se io ci attacco una batteria alla 50 % di carica, quanto tempo ci mette a scaricarla ?? + o - ??
ho visto che sei di genova, con che gruppo giochi ?

sertum
04/01/2007, 10:31
come scarica è abbastanza veloce, sta entro l'ora, si potrebbe rendere più lento o più veloce variando il valore della resistenza r1.
non gioco con alcun gruppo, ho un fucile scassone e questo finesettimana pensavo di prendermi una pistola a gas, anche se qualche volta mi piacerebbe fare qualche giocata spot.
se vi serve una figura per qualche ruolo (sentinella, disperso, ostaggio, leader politico da proteggere...) potrei anche essere disponibile.

b-mat
04/01/2007, 11:47
grazie per aver postato una così utile informazione, proprio l'altro giorno mi si è rotto il led dello scaricabatterie guarder...

Giobolo®
04/01/2007, 18:16
benissimo !!! sono il primo ????
ecco il mio risultato.........

http://img155.imageshack.us/img155/8006/04012007191qy3.th.jpg (http://img155.imageshack.us/my.php?image=04012007191qy3.jpg)

e in funzione......

http://img77.imageshack.us/img77/3043/04012007192mk5.th.jpg (http://img77.imageshack.us/my.php?image=04012007192mk5.jpg)

speriamo solo che si spegni......... :giggle: :giggle:
n.b: i fili dorati li ho messi così perchè siamo sotto natale...... :giggle:

sertum, se vuoi venire a giocare di solito noi andiamo su al monte moro...... sei il benvenuto.......
quanti anni hai ?

sertum
04/01/2007, 20:10
sei un professionista, anche lo scatolino!

26 anni
te di che gruppo fai parte? so che ce ne sono un bel po' a genova.
di solito quando giocate?

Giobolo®
05/01/2007, 08:12
allora, noi di solito per motivi di lavoro/famiglia, giochiamo di sera, es: proprio questa sera, siamo al ristorante abbandonato del monte moro......
le giornate solite sono il mercoledì e il venerdì.........
io personalmente sto cercado di diventare un membro dei "corsari" di genova..... che a mio giudizio è un gruppo molto organizzato e serio..... diciamo che attualmente sono "in prova" ......
cmq, ti mando via pm il mio cell. chiamami pure quando vuoi, che ci organiziamo ! :wink2:

Vanh
13/01/2007, 14:16
io ho una 9.6, quindi devo aggiungere 2 n4002 ?

sertum
13/01/2007, 14:27
1 o 2, dipende da quanto vuoi alta la tensione residua su ogni cella.

Shinobi
02/02/2007, 16:04
grandissimo!
proprio quello che mi serviva...poichè non ho voglia di sprecare un ordine solo per uno scarica batteria (mi costerebbe più di spedizione che di altro)...e trovo un certo gusto nell'home made, per ora ho adottato un sistema costo 0: una vecchia ventola da pc...solo che sta frullando da 20 ore e non so per quanto ne avrà ancora.

fammi capire una cosa perchè di circuiti elettrici non ne capisco una cippa: con il tuo scaricabatteria il processo si interrompe raggiunta una certa carica residua, o quando avviene ciò si spegne il led e a quel punto si deve staccare manualmente?
altra cosa...io che non ho mai costruito un circuito ce la posso fare? (guarda che sono nubbio forte eh :razz: ). serve il saldatore? ...il dubbio maggiore che ho è dove prendere uno spinotto a cui attaccare la batteria...tanto per non avere i soliti fili scoperti.
in attesa di indicazioni :d

sertum
02/02/2007, 18:58
i componenti, compreso l'attacco per le batterie si trovano da qualunque negozio di elettronica.
il saldatore ti serve, comunque non è un circuito complesso, anche se sbavi un po' con le saldature non cambia niente.
quando il led si spegne la batteria in totale ha una carica residua di (n_diodi + 1) * 0.7
se lo lasci attaccato a lungo scende fino a (n_diodi)*0.7
se lo lasci attaccato 2 anni... non so... mette le gambe e scappa fregandoti la batteria :d

Shinobi
02/02/2007, 19:31
mmm...allora dovrò ricordarmi di staccarlo prima di natale :d
scherzi a parte, grazie delle indicazioni, prossima settimana mi cimenterò.

...anche perchè la ventola ci ha messo 22h30min prima di fermarsi...un po' troppo :giggle:

il999kurtz [Phantom Army]
10/02/2007, 13:57
grande mo mi organizzo anche io il circuitino. grande sertum, topic utilissimo.

JackalTESCHI
11/02/2007, 15:04
propongo di lockare questo topic su in cima!
io questo circuitino lo uso da anni e funzia da dio!
ne ho fatto anche una versione un po' rustica che permetteva di escludere o meno un diodo così da scieglire se scaricare 8,4 o 9,6... comodissimo!! :d

sertum
11/02/2007, 21:08
http://www.dedalus.cc/public/using_file/circuito4.jpg

così?

Shinobi
17/03/2007, 12:53
ragazzi, riapro un attimo questo topic per segnalare una cosa.
ho fatto il circuito per la 8,4v (6 diodi) come da schema illustrato.
una volta spento il led ho misurato la tensione residua nella batteria, ed ho visto che è di circa 5,4 (premetto che è stata misurata con strumento apposito, quindi da ritenere affidabile)
facendo due calcoli col mio fidato ingegnere informatico ho pensato che magari basterebbe eliminere un diodo, in modo che scenda sotto i 5v...pareri? a voi risulta lo stesso?

p.s: ho anche misurato la batteria dopo un paio di caricatori sparati e mi da 9,3v :shocked:

il999kurtz [Phantom Army]
17/03/2007, 19:59
vabbè i valori delle batterie sono sempre approssimativi non sono mai precisi al 100%, io ho fatto il circuito e sono ore che la luce rimane accesa... a voi in quanto si scarica la batteria? poi non mi si scaldano per nulla le resistenze...

Shinobi
18/03/2007, 16:48
davvero? a me in un paio d'ore me la scarica, però le resistenze ovviamente diventano bollenti

sonny.86
24/03/2007, 00:32
ragazzi, anche io ho il problema che ci impiega un sacco di tempo e le resistenze non si scaldano, da che può dipendere? è normale che ci impiega 24 ore e forse più?

sertum
25/03/2007, 13:19
le saldature sono corrette? io l'ultima volta mi sono dimenticato di farne completamente una...

sonny.86
25/03/2007, 17:18
controllate, sembra tutto ok!
ah, mi sono dimenticato di dire che i diodi non sono n4002 , ma il tipo del negozio mi ha detto che sono la stessa cosa!

Giorbe
26/03/2007, 09:28
ricontrolla il valore della r1, puo' darsi che sia troppo alto!!!!

Shinobi
26/03/2007, 14:10
i diodi probabilmente sono n4007, giusto? anche io non li ho trovati i 4002, ma il negoziante mi ha detto che sono lo stesso

sonny.86
26/03/2007, 14:16
esatto, n4007.
il resto è tutto ok!
non capisco perchè ci impiega una vita a scaricare

Giorbe
26/03/2007, 17:14
la resistenza r1 e' quella che controlla la corrente di scarica (quindi il tempo) scrivi il valore che stai usando!!!

il valore dei diodi, se non ricordo male, indica la massima tensione inversa di lavoro, es:
1n4001 = 50v
1n4002 = 100v
1n4005 = 600v
1n4007 = 1000v.

il999kurtz [Phantom Army]
28/03/2007, 20:44
mi ha sbagliato le resistenze la tipa che me le ha vendute... invece di 6 ohm me le ha date da 600 kohm... certo che non scaricava un chez... ci ho schiaffato una lampadina da 12 v di quelle per quadro di macchina... scaricata subito. e' normale che scaldino, è proprio attraverso la dispersione di calore che le resistenze dissipano l'energia della batteria, è giusto che si riscaldino le resistenze. bisogna stare attenti a non far riscaldare troppo i diodi che poi si bruciano.

sertum
29/03/2007, 21:22
ci mettevi meno a scaricarla guardandola con quelle resistenze...

casbah85
02/04/2007, 16:04
se r2 e' 220 ohm 5w anziche' 210 (mi ha detto che non e' misura standard) cosa cambia?

sonny.86
02/04/2007, 16:09
se r2 e' 220 ohm 5w anziche' 210 (mi ha detto che non e' misura standard) cosa cambia?
mi sa che pure a me hanno dato quella resistenza!
adesso nn c'è l'ho sotto mano ma comunque non era 210
il venditore, come per il fatto dei diodi mi ha detto che nn cambiava nulla
ma a quanto pare nn è così :s

sertum
02/04/2007, 16:14
io ho utilizzato per l'ultimo scaricabatterie che ho fatto 2 resistenze in serie, entrambe da 12 ohm. per le batterie da 8,4 e 9,6 una delle due resistenze può essere esclusa con un interruttore.

se vi hanno dato resistenze da 220 ohm, cioè 20 volte circa più grandi il circuito ci metterà 20 volte di più... ma da che elettricisti vi fornite?

casbah85
02/04/2007, 16:49
come previsto non va....:(
ho messo filo rosso, 6 resistenze in serie, la resistenza da 12 in parallelo, l'altra resistenza vicino al led sempre in parallelo, tutto saldato e con batteria carica non si accende il led.dopo le resistenze in serie ho usato filo nero.puo' essere che le saldature sono troppo grandi?perche' non va'?

casbah85
02/04/2007, 16:51
io ho utilizzato per l'ultimo scaricabatterie che ho fatto 2 resistenze in serie, entrambe da 12 ohm. per le batterie da 8,4 e 9,6 una delle due resistenze può essere esclusa con un interruttore.

se vi hanno dato resistenze da 220 ohm, cioè 20 volte circa più grandi il circuito ci metterà 20 volte di più... ma da che elettricisti vi fornite?
ha detto che era uguale....come posso fare allora visto che l'unico negozio in citta' non le ha?

perche' non mi funziona?

sertum
02/04/2007, 17:26
6 resistenze in serie? 6 diodi vorrai dire...
li hai messi nel verso giusto?
hai un tester per fare le varie prove se la corrente passa, se c'è caduta sui diodi, sul led, sulle resistenze?

casbah85
02/04/2007, 18:17
6 resistenze in serie? 6 diodi vorrai dire...
li hai messi nel verso giusto?
hai un tester per fare le varie prove se la corrente passa, se c'è caduta sui diodi, sul led, sulle resistenze?

ho appena saputo che i diodi hanno un verso, ora li metto bene e controllo.per jil resto non so nulla di elettricita', mi dici come posso ovviare al problema della resistenza da 210 che non trovo?

casbah85
02/04/2007, 18:25
6 resistenze in serie? 6 diodi vorrai dire...
li hai messi nel verso giusto?
hai un tester per fare le varie prove se la corrente passa, se c'è caduta sui diodi, sul led, sulle resistenze?

ho appena saputo che i diodi hanno un verso, ora li metto bene e controllo.per jil resto non so nulla di elettricita', mi dici come posso ovviare al problema della resistenza da 210 che non trovo?

il led non si accende anche se stanno nel verso giusto i diodi.non ho un tester....

casbah85
02/04/2007, 18:29
anche il led ha un verso?

Giorbe
02/04/2007, 19:26
senza disegno di posso dire che il catodo cioe' la linetta verticale del diodo nello schema corrisponde alla linetta bianca su un lato dei diodi 1n400x, nel diodo led invece corrisponde al piedino dove c'e' il lato piatto nella plastica oppure al piedino piu' corto.

sertum
02/04/2007, 21:10
se non trovi le resistenze da 12 ohm 5 w prova a sostituirle con una lampadina da 12 v.
naturalmente fa fede il diodo per il tempo di scarica.
mi pare strano però che non abbia quel tipo di resistenze, cioè, sono comunissime...

casbah85
02/04/2007, 22:29
se non trovi le resistenze da 12 ohm 5 w prova a sostituirle con una lampadina da 12 v.
naturalmente fa fede il diodo per il tempo di scarica.
mi pare strano però che non abbia quel tipo di resistenze, cioè, sono comunissime...

quelle da 12 ce l'ha...non ha quella da 210.
me ne ha date 2 da 100 e una da 8 e qualcosa e mi ha detto di metterle in serie.pensi possa andare bene???

sertum
02/04/2007, 22:38
direi di si... ma direi che va bene anche direttamente 2 in serie da 100 e basta.
tieni conto che quelle li vanno bene resistenze normali, non da 5 w

casbah85
03/04/2007, 00:38
le ho messe in serie, ho riguardato tutto, niente di niente....

sertum hai pm

casbah85
03/04/2007, 22:56
ora funziona tutto.
volevo sapere se la resistenza del led e' 212ohm 5 watt (in serie 2 da 100 e una da 12) va bene uguale?

casbah85
03/04/2007, 23:58
in un'ora e mezza mi ha scaricato solo 0,5 volt totali.....come si fa ad accelerare il tutto?

sertum
04/04/2007, 08:40
diminuisci le resistenze da 5 w, cioè non quelle davanti al diodo.
per stare in sicurezza non scendere sotto i 10 ohm totali

casbah85
05/04/2007, 16:18
messe le resistenze da 11,2 ohm 5w.
mi scarica 0,4 volt in un'ora e mezza....tanto...non posso mettere resistenze piu' basse?

ieri ho caricato la batteria dopo averla fatta scaricare un po', di volt mi dava 10 scarsi ma si e' caricata praticamente tutta (era scarica)...come mai?

c'e' un modo per vedere i mah residui col tester?

sertum
05/04/2007, 17:09
allora, per vedere quanto piccole puoi fare le resistenze devi assicurarti che la corrente che passa sui diodi sia < di 1 a.


ieri ho caricato la batteria dopo averla fatta scaricare un po', di volt mi dava 10 scarsi ma si e' caricata praticamente tutta (era scarica)...come mai?

che vuol dire? non capisco. da quanto era la batteria? quanto la hai lasciata a caricare? quanti mah fornisce il tuo caricabatterie?

se la ha caricata del tutto che problema c'è?

Giorbe
05/04/2007, 17:35
messe le resistenze da 11,2 ohm 5w.
mi scarica 0,4 volt in un'ora e mezza....tanto...non posso mettere resistenze piu' basse?

non abbassare troppo le resistenze, visto che deve essere una scarica continua, altrimenti "stressi" troppo la batteria (se non mi sbaglio nei datasheet delle batterie e' indicato il valore massimo di corrente che devono erogare).
anche la potenza delle resistenze potrebbe non essere piu' sufficente perche passa piu' corrente.
lasciala scaricare tranquillamente anche una giornata intera, ci sono i diodi che assicurano la tensione minima.


ieri ho caricato la batteria dopo averla fatta scaricare un po', di volt mi dava 10 scarsi ma si e' caricata praticamente tutta (era scarica)...come mai?
c'e' un modo per vedere i mah residui col tester?
dalle mie prove ho notato che, anche se la batteria e' scarica, lasciandola a riposo senza carico, la tensione ai suoi capi risale al suo valore massimo.
infatti scaricarla comporta la diminuzione della sua capacita' in corrente.
per misurare la corrente puoi collegare un tester (in posizione corrente continua, stando attento alle polarita') in serie alla batteria mentre e' collegato al circuito di scarica.

casbah85
05/04/2007, 18:34
allora, per vedere quanto piccole puoi fare le resistenze devi assicurarti che la corrente che passa sui diodi sia < di 1 a.


ieri ho caricato la batteria dopo averla fatta scaricare un po', di volt mi dava 10 scarsi ma si e' caricata praticamente tutta (era scarica)...come mai?

che vuol dire? non capisco. da quanto era la batteria? quanto la hai lasciata a caricare? quanti mah fornisce il tuo caricabatterie?

se la ha caricata del tutto che problema c'è?
il problema e' che se il tester mi dice che la batteria ha perso solo 1volt e poi me la ricar4ica tutta, vuol dire che era quasi scarica.
da quello che ho capito la batteria si dovrebbe scaricare fino a circa 5 volt.
io non capisco una sega di elettronicas, ora ancora meno.
devo guardare se scaricano i volt?come faccio una volta che si spegne la luce a vedere se va bene il valore residuo nella batteria?(col tester)
il mio caricabatterie mi fa selezionare i milliampere.

Giorbe
05/04/2007, 19:19
un appunto sul diodo led.
e' consigliato lasciare scaricare la batteria collegata a questo scaricabatterie per molto piu' tempo rispetto a quanto e' indicato dal led.
(ricordiamoci anche lasciandolo collegato per troppo tempo la batteria non si rovina.)

dopo alcune prove fatte con casbah85 si e' arrivati a questa conclusione:
il diodo led si spegne quando la batteria scaricandosi raggiunge circa i 7,2v invece la batteria dovrebbe arrivare ad un valore di scarica di circa 5v.
questo vuol dire che quando il led si spegne, la batteria e' arrivata a solo un terzo del suo valore di scarica.

casbah85
05/04/2007, 22:15
un appunto sul diodo led.
e' consigliato lasciare scaricare la batteria collegata a questo scaricabatterie per molto piu' tempo rispetto a quanto e' indicato dal led.
(ricordiamoci anche lasciandolo collegato per troppo tempo la batteria non si rovina.)

dopo alcune prove fatte con casbah85 si e' arrivati a questa conclusione:
il diodo led si spegne quando la batteria scaricandosi raggiunge circa i 7,2v invece la batteria dovrebbe arrivare ad un valore di scarica di circa 5v.
questo vuol dire che quando il led si spegne, la batteria e' arrivata a solo un terzo del suo valore di scarica.

preciso che la batteria e' una 9,6v.
e confermo tutto quello che hja detto l'amico giorbe.
come si puo' ovviare il problema?(7,2/8=0,9 )
tengo a precisare che per arrivare a tale valore ha impiegato 4 ore.

casbah85
05/04/2007, 22:43
ci impiega circa 5 ore totali ad arrivare ai famigerati 5,6 volt.
devo trovare, se esiste, un led che funzioni dai 12 volt ai 5,6circa.sapete aiutarmi?

ora in carica i diodi hanno 0,8 volt l'uno, ho letto che per diminuire le resistenze e trovare il limite non devo superare un ampere per diodo.come lo misuro col tester (sui diodi si ma cosa imposto nel tester?)

Pappo
10/04/2007, 19:53
perdonate la mia ignorana in materia ma anche leggendo tutte le risposte non ho capito nulla.. io ho una batteria 8.4 v 600 mah
che faccio?

sertum
10/04/2007, 21:52
usa il progetto originale delle prime pagine...

jeso
14/04/2007, 13:58
scusate ma non si capisce molto, quindi io uso sempre batterie 8,4v 1700/1400mah lo schema giusto e;
6 diodi in serie n4002
1 resistenza 12ohm 5w
1 diodo le a bassa intensita e in serie segue una resistenza 210 ohm

giusto???

o ci sono dei cambiamenti????
i tempi di scarica sono buoni o troppo veloci/lenti????


vi ringrazio anticipatamente

Giorbe
16/04/2007, 11:36
va' benissimo!!!
una cosa solo, quando vedi il led spegnersi non staccare la batteria, lasciala scaricare per molte piu' ore, non c'e' un limite massimo.

casbah85
16/04/2007, 14:32
io sono rimasto che mi scarica il giusto in circa 5 ore, quindi tutto ok, resta da perfezionare il led che anziche' spegnersi a 5,6 volts si spegne a 7,2.....

jeso
17/04/2007, 16:38
scusate ma di elettronica non ne capisco molto, allora, il negoziante dove sono andato a comprare i pezzi mi ha dato 7 diodi n4007 (e io volevo i n4002) una resistenza 220 ohm (e io volevo una resistanza 210ohm) un led a bassa intensita una resistenza 12ohm 5w e un interruttore on off, quale schema devo seguire per poter farmi il mio scaricabatterie?ho visto che ne avete inventato uno che va bene per le 8,4 ma se serve si sposta a 9,6...aspetto risposta e intanto ringrazio anticipatamente

jeso
17/04/2007, 16:54
ah mi sono scordato di chiedere la resistenza ceramica dovrebbe essere 12ohm 5w ha un verso come l altra nel senso mi hanno detto che bisogna collegare la parte dove ce il segno color oro al negativo alla resistenza ceramica come si vede il negativo e il positivo

sertum
17/04/2007, 22:45
la resistenza ceramica non ha verso. i diodi si. la fascetta argentata dei diodi equivale al polo negativo.

jeso
17/04/2007, 23:16
grazie per il chiarimento, mentre per il funzionamento come devo fare il circuito

jeso
18/04/2007, 11:58
ho fatto un circuito con i pezzi che mi hano dato e appena l'ho collegato ala batteria si e bruciato, ho controllato i collegamenti e sembra che sono fatti tutti bene coem devo fare?????
vorrei realizarlo anche io questa cosa

gaglia
20/04/2007, 12:17
il negoziante mi ha potuto rimediare solo dei diodi 1n5383... fa lo stesso? :shocked:

sertum
20/04/2007, 12:20
basta che la loro tensione sia sempre 0.7 v...
ma in che città vivete? sono componenti abbastanza comuni...

gaglia
20/04/2007, 14:12
si, mi ha detto che hanno una caduta di potenziale come quella degli altri diodi, la differenza e' che reggono 1500 v o giu' di li (costano qualche cent in piu').
i n400x ce li aveva di solito ma gli erano finiti, stava aspettando rifornimenti.

tnx cmq ^^

edit: mi sorge una domanda pero'... si parlava anche di una caduta di potenziale del led, di circa 0,8 v... ma questo non va contato vero? nel senso: guardando il primo progetto mi sembra che la caduta sul led sia ininfluente perche' il grosso della corrente passa attraverso la resistenza da 12 ohm no?

Giorbe
20/04/2007, 18:56
.....
edit: mi sorge una domanda pero'... si parlava anche di una caduta di potenziale del led, di circa 0,8 v... ma questo non va contato vero? nel senso: guardando il primo progetto mi sembra che la caduta sul led sia ininfluente perche' il grosso della corrente passa attraverso la resistenza da 12 ohm no?

si' riassumendo e' cosi'.

gaglia
09/05/2007, 22:41
ho trovato la causa del problema causato dalla troppa carica residua allo spegnimento del led.

la caduta di potenziale sul led non e' di 0,7 v ma molto di piu'! ecco perche' quando il led si spegne ancora c'e' molta carica nella batteria!

guardate la seguente tabella:

http://it.wikipedia.org/wiki/led#colori

inoltre i diodi n4002 non hanno una caduta di 0,7v ma di 0,8v, come potete leggere nel datasheet:

http://www.ortodoxism.ro/datasheets/motorola/1n4002.pdf

il che significa, riassumendo, che per funzionare bene nel progetto bisogna togliere due o anche tre diodi.

betaz
28/05/2007, 12:12
ne ho fatto uno con 4 diodi per una 8,4,adesso è in scarica,vi faccio sapere come va. :)

betaz
28/05/2007, 18:00
dunque,a led appena spento ho misurato un voltaggio di 6,8v.
lasciandolo a scaricare ancora un altro paio d'ore(a led spento) voltaggio a 3,9v.
direi che cosi' un'ora di scarica dopo lo spegnimento del led dovrebbe bastare,giusto?

nicolaarc
11/06/2007, 15:13
allora ragazzi... riassumendo... se io ho una batteria da 8,4 v per 600 che devo mettere?
aiuto please!

12/06/2007, 17:58
vorrei sapere una cosa: di solito per scaricare la batteria
(ho una sanyo race 8,4vx2000mha) prendo il cavetto e la colleggo ad una lampadina quella dei fari dell'auto di ricambio e ovviamente non la lascio mai andar giù del tutto e come metodo funziona infatti in circa 10 minuti la luce della lampadina si indebolisce e li stacco.
la batteria si può rovinare facendo così?

Ragno
13/06/2007, 10:03
io faccio così...ho una batteria 8.4 1700 collegata a una lampadina da 7.5 volts e al tester (se ce l'hai)...non appena scende sotto i 4.5 volts la stacco.
non ho mai avuto problemi, però a me ci mette circa 4 ore per scaricarsi del tutto !!

13/06/2007, 10:56
ma scusate...il tester ce l'ho ma le batterie se hanno un voltaggio anche da scariche dovrebbero rimanere fino all'ultimo istante a (per esempio 9,4) e quando sono scariche tornano allo 0

gaglia
18/06/2007, 13:54
no.

le batterie erogano, quando sono cariche "al punto giusto", una forza elettromotrice di 1,2 v per cella. man mano che si scaricano, tale valore si abbassa. una batteria completamente scarica teoricamente arriva a 0 v, ma cosi' facendo c'e' il rischio (specialmente con quelle al ni-mh) che la batteria si rovini a causa dell'inversione interna di polarita'. per questo motivo una batteria si definisce "scarica" quando scende a 0,7 v per cella circa.

se usate solo una lampadina (o una resistenza) per scaricare una batteria quindi, la batteria potrebbe rovinarsi perche' - a meno che non controlliate con il tester o che comunque non la scolleghiate dopo un po' - col tempo scendera' sotto la soglia di sicurezza.

se invece mettete dei diodi in serie la cosa non si verifica, perche' ogni diodo ha una certa "caduta di potenziale", cioe' si lascia attraversare dalla corrente fintanto che questa e' spinta da una d.d.p. sufficente. per raggiungere la giusta soglia di sicurezza serve quindi calcolare il giusto numero di diodi da mettere in serie a seconda del tipo e del numero di celle della batteria.

turis88
26/06/2007, 12:16
ciao ragazzi chiarisco che sono un pò niubbo ma cmq mi piccione un kasino i lavori "fai da te" e qlkosina la riesco a fare...volevo chiedervi:
la resistenza r1 che funzione ha? da quel poco che ne capisco direi che serve a scaricare la batteria ulteriormente una volta che il led si è spento...è cos' o dico una gran fesseria??
grazie mille!!!

Giorbe
27/06/2007, 18:51
la resistenza r1 e' il componente principale di questo circuito, in teoria degli altri componenti potresti farne a meno, infatti:
la serie dei diodi serve come protezione per non fare scaricare oltre il limite dei 0,7 volts a cella,
la resistenza r2+il diodo led serve solo per vedere se il circuito e' collegato bene alla batteria.

daniele610
02/07/2007, 21:00
http://www.dedalus.cc/public/using_file/circuito1.jpg

autocostruito, garantisce una tensione residua nella batteria di 4,2 v quando il diodo led si spegne.
quindi per una batteria da 7,2 v si hanno 0.7 v per cella, per una da 8,4 si hanno 0,6 v e per una da 9,6 circa 0,43 v.

d1: n4002
r1: 12 ohm 5 w
r2: 210 ohm
d2: qualunque diodo led a bassa intensità

http://www.dedalus.cc/public/using_file/circuito2.jpg

spesa totale < 5 €

scusa nn ho capito...potresti spiegare meglio come realizzarlo? (ps: queste cose le faccio a scuola ma nn ho capito come si fa' )

sertum
03/07/2007, 09:35
torno a scrivere su questo post che ho aperto io.
non chiedete 1000 volte come si fa. lo schema c'è, la lista dei componenti anche e serve un minimo di manualità con il saldatore, se non la avete fatevelo fare da qualcuno.
cercate di aggiungere post solo se qualcuno ha delle migliorie, altrimenti diventa un post lungo e inutile.

A_rrogu
10/07/2007, 20:05
ciao a tutti , dopo aver letto tutto il topic (e anche gli altri che parlano di scaricabatterie) ho notato che il migliore e anche più semplice da realizzare è quello di sertum (grazie :champion: )


rimane però da risolvere il problema del voltaggio troppo alto quando il led si spegne:
qui gaglia ci insegna che è perchè i diodi 1n4002 hanno una caduta di potenziale di 0,8v e il diodo led ha una caduta di circa 2v.

a questo punto, per scaricare una batteria da 8,4v io utilizzerei il seguente schema :
http://img236.imageshack.us/img236/8014/scaricabatterieia0.th.jpg (http://img236.imageshack.us/my.php?image=scaricabatterieia0.jpg)

in cui abbiamo 4 diodi che hanno una caduta di 0,8v (4 x 0,8 = 3,2v)
e un led che ha una caduta di circa 1,9v
sommati danno un voltaggio residuo di 5,1v che dovrebbe ottenersi quando non passa più corrente (cioè quando il led si spegne).

per una batteria da 7,2 bisogna togliere un diodo e per una da 9,6 bisogna aggiungerne uno.

inoltre io come resistenza ne utilizzerei una ceramica da 20 ohm con un wattaggio che va da 5 in su (se i w sono alti si hanno meno possibilità di bruciare la resistenza).

un'ultima cosa:
dato che di elettronica non ne capisco molto potreste dirmi se ho scritto delle cose coerenti o solo un mucchio di castronerie? ;)

sertum
10/07/2007, 20:49
la corrente di lavoro di un led dovrebbe essere fra i 5 e i 20 ma
http://it.wikipedia.org/wiki/led
con questo schema avresti sul led circa 160 ma.
per ovviare al problema io lo lascio attaccato anche dopo che si è spento il led.

DANGERFALCON
10/07/2007, 23:31
fatto pure io!!

:ok:


http://img47.imageshack.us/img47/2303/hpim0211og2.jpg (http://imageshack.us)

http://img255.imageshack.us/img255/8348/hpim0212ag3.jpg (http://imageshack.us)

per una batteria da 9,6 .

mille grazie a sertum per l'idea e l'aiuto.
:happyhug:

DANGERFALCON
11/07/2007, 13:07
avrei dei chiarimenti da chiederti, posto qui perchè forse servono anche per altri a digiuno in materia.

1) è normale che dallo spegnimento del led , i diodi si scaldino un filo?

2)con il tester per misurare la carica della batteria lo setto sui volt, giusto?
perchè mi dà come risultato 8,90 ?
vuol dire che non si è scaricata ?
la batteria non era completamente scarica quando l'ho collegata ed è stata poco più di un'ora fino allo spegnimento del led e l'ho lasciata ancora un 'ora dopo.
ri-tnks

sertum
11/07/2007, 14:05
1) si
2) si, è una carica "fittizzia". se attacchi la batteria ad un carico (circuito utilizzatore) non da quel voltaggio.
il voltmetro ha per definizione una resistenza interna infinita, quindi è assimilabile ad un circuito aperto

DANGERFALCON
11/07/2007, 14:23
quindi non posso mai verificare se effettivamente sia scarica al punto giusto?
me lo chiedo per sapere come regolarmi poi con la ricarica .
con il mio caricabatterie , seguendo la formula che da, dovrei tenerla in carica 14 ore.
io l'ho mai tenuta tanto , di solito la lascio 10ore.
posso continuare così senza rischiare di fare danni?

sertum
11/07/2007, 14:50
dopo un'ora che il led si è spento è scarica.
io la lascerei in carica il tempo che viene dalla formula
t = (ma_capacità_batteria*1,4)/ma_forniti_caricabatterie

A_rrogu
11/07/2007, 15:00
la corrente di lavoro di un led dovrebbe essere fra i 5 e i 20 ma
http://it.wikipedia.org/wiki/led
con questo schema avresti sul led circa 160 ma.
per ovviare al problema io lo lascio attaccato anche dopo che si è spento il led.

giusto sertum! non ci avevo pensato... :s brucerei subito il led :giggle:

a questo punto dobbiamo tornare per forza allo schema iniziale... quelo che hai presentato tu... 8)

e se se mettessi a valle della resistenza da 12 ohm una piccola lampadina da 12v?
basterebbe aspettare che si spenga e la scarica è finita... giusto?? :?:

sertum
11/07/2007, 15:05
direi di si, alla fine una lampadina è una resistenza che emette luce

trabakko
04/10/2007, 18:26
scusa sertum se riapro questo vecchio topic, ma sto facenbdo adesso il mio scarica batt, l'ho fatto cn 6 d n4007, il resto è cm hai detto tu.

rileggendo i post precedenti, nn ho capito se c'è un errore dovuto alla caduta di tensione del led, o se la batteria è scarica dopo un tot di tempo ke il led è spento.

cmq al più presto metto le foto, e ti consiglierei di fare un altro posto senza le discussioni, ma cn solo le istruzioni da mettere in importante, o se preferisci posso fare (tempo permettendo) un file word da scaricare

doc.francesco
08/10/2007, 21:38
scusate io per la mia batteria da 2000ma e 9.6v uso una lampadina (tipo quella dell'abitacolo dell'auto), la tengo attaccata finchè la luce nn si affievolisce (quasi si spegne). sbaglio?

ciao

|3arak
08/10/2007, 21:49
sbagli na cifra..auguri e ringrazia la tecnologia ultima delle nostre batterie..se ancora nn è andata al creatore

no apparte gli scherzi..credo ke il forum sia tempestato dei perchè e percome dell'utilizzo di uno scaricabatterie e della sua utilità..senza stare a ripere tutto il rotornello..lo scaricabatterie costa una decina d'euro..nn credo sia un problema..e serve :giggle:

mr.white
08/10/2007, 22:28
senza spendere molto si riesce a costruire 1 scaricabatterie ottimo che interrompe il processo di scarica quando la batteria scende a 5v
0,6v per cella con batterie 9,6
0,7v per cella con batterie 8,4
:wink2:

trabakko
10/10/2007, 10:56
appunto usando lo schema ke c'è a pag 1

mr.white
10/10/2007, 12:16
qllo ke ho costruito io nn è quello.....
qllo in queste pagine nn mi è sembrato molto preciso perchè si basa sulle cadiute di tensione sui diodi....
il mio l'ho costruito usando 1 regolatore di tensione ke interrompe il circuito quando la tensione scende al di sotto dei 5v. :wink2:

sertum
10/10/2007, 12:25
puoi mettere lo schema? sono interessato...
grazie

mr.white
10/10/2007, 22:22
http://img511.imageshack.us/my.php?image=scaricabatterieau4.jpg
(dovete cliccare per ingrandire e vedere tt i collegamenti)
è molto semplice e funzionale+
cmq in giro su internet ne trovate a decine di schemi per scaricabatterie vari :wink2:

pakinko
10/10/2007, 23:51
oggi ho comprato i componenti e in un oretta l'ho realizzato se volete vi posto una foto . ho fatto la versione sia per le 8.4 che per le 9.6 con lo switch
e ora sto scaricando la batteria!!

MrBrown
16/10/2007, 20:02
ma se io piazzo i diodi come da schema e al posto della resistenza ci metto una ventolina pc senza led???
quando la ventola si ferma i teoria siamo al giusto livello di scarica!!! giusto??

|3arak
16/10/2007, 21:28
ma n ndissipa ilcalore adeguatamente e soprattutto scarica moooolto + lentamente..

MrBrown
16/10/2007, 21:57
in che senso non dissipa il calore? non ne genera!! sul fatto della lentezza con una ventolina classica pc da 12v per una 8.4 1300 ma carica credo ci metta circa 6/7 ore max. correggetemi se sbaglio!!!!!

ciao a tutti

mr.white
17/10/2007, 14:55
una resistenza assorbe molta più corrente di una ventolina da pc.
se metti la ventola impiegerà una vita a scaricarti la batteria, senza considerare il ronzio :d
comunque il mio schema è nettamente superiore!!! :wink2:

trabakko
17/10/2007, 19:30
al max puoi aggiungere una ventolina cn un partitore resistivo così dissipi meglio il calore della resistenza

Grundig
17/10/2007, 21:16
occhio che con un circuito come quello la batteria una volta stacca
si autoricarica di un po da se
ci andrebbe messo un rele
che si riattivi tutte le volte che supera i 5v


jaiss tempo addietro ne costrui uno che prevedeva anche questo fenomeno

ecco il suo progetto
funzionamento
lo scaricabatteria che proponiamo sfrutta un regolatore di tensione 7805 che porta la tensione della batteria collegata a 5v. questa tensione viene utilizzata per pilotare un rele' a 5v, i suoi scambi collegano il positivo ed il negativo della batteria collegata ad una resistenza ceramica da 30 ohm 20 watt, che scarica la batteria. viene utilizzato un rele' per collegare la resistenza per non scaldare il 7805 che pilota massimo 1a, anche se la scarica con 30 ohm resta al di sotto di questo valore, preferisco far fare questo compito ad un componente specificamente progettato. la tensione della batteria collegata comincia a scendere (processo di scarica), quando arriva a 4,9v il circuito si spegne, poiche' il 7805 non puo' funzionare al di sotto dei 5v. di conseguenza il rele' apre gli scambi e la resistenza viene scollegata dalla batteria. la soglia limite del funzionamento del circuito (5 volts) corrisponde, in una batteria da 8,4v (7 celle da 1,2v) a 0.71v per cella (5v/7celle), limite ideale per interrompere il processo di scarica. collegando una batteria da 9,6v, il circuito smettera' di funzionare quando le celle (8) saranno a 0,63v per cella, limite sotto il quale non e' consigliabile scendere. non e' possibile quindi utilizzare questo circuito per scaricare correttamente batterie al di sopra dei 9,6v; anche se il 7805 e' in grado di regolare tensioni fino a 18v, su di una batteria da 12v per esempio, il ciruito, aprendosi sotto i 5v, fara' si che le celle siano portate a 0,42v: un limite troppo basso. lasciando collegata la batteria, non appena il circuito smettera' di funzionare, questa si trovera' scollegata dalla resistenza, e comincera un fenomeno fisico chiamato 'autoricarica' (le celle salgono di qualche decimo di volt spontaneamente). questo fenomeno portera' nuovamente la batteria a 5v, ed il circuito riprendera' a funzionare, scaricando nuovamente le celle, che verranno sempre scollegate una volta a 5v facendo quindi lampeggiare il led installato sul circuito per un tempo di circa 2/3 minuti (il processo di autoricarica non dura all'infinito!). questo e' il momento in cui la batteria puo' essere scollegata e ricaricata. lasciando collegato il pacco batterie, il fenomeno dell'autoricarica va avanti per un paio di minuti e smette di manifestarsi, il circuito si apre e la batteria rimane scollegata e al sicuro, pronta per una ricarica.

materiali necessari:
• 1 basetta millefori 3 x 5
• 1 regolatore di tensione 7805
• 1 resistenza 220 ohm
• 1 led
• 1 rele' 5 volts
• 1 resistenza ceramica 30 ohm, 20 watt
• 1 spinotto jst

mr.white
18/10/2007, 16:13
è lo schema che ho postato io :d
xò lo schema l'ho preso da un sito di modellismo se non sbaglio....
lo uso da 1 anno e, a parte il fatto che la resistenza diventa veramente bollente, funziona alla perfezione :!:

daniele610
21/10/2007, 18:00
ragazzi come posso fare che lo scarica batteria si stacchi da solo seguendo lo skema della prima pagina?

rostanika
21/10/2007, 20:00
grande...lo stesso scaricabatterie che mi sono fatto fare da un amico elettronico...occhio che però nel tempo in cui la batteria si autoricarica il relais (relè) si apre e si chiude fino a 10 volta al secondo...è stato messo perciò condensatore (non chiedetemi quale) in modo da rallentare così il numero di aperture e chiusure del relais in questo periodo

alex91
22/10/2007, 21:34
disegnino???? ;-)

giangio1986
22/10/2007, 23:32
ma scusate un attimo.... basta una batteria da biccicletta quando finisce la carica si esaurisce

rostanika
22/10/2007, 23:50
ma scusate un attimo.... basta una batteria da biccicletta quando finisce la carica si esaurisce
?????
cioè...vorresti mettere in parallelo una batteria da bicicletta elettrica? per scaricare la nostra?

giangio1986
22/10/2007, 23:57
scusa... volevo dire una lampadina da bicicletta

mr.white
23/10/2007, 14:52
....se la batteria si scarica troppo, scendendo sotto la soglia dei 0.6-0.7 v per elemento, si danneggia in modo permanente...

@alex91: lo schema del circuito di cui parla grundig è quello che ho postato io
a pagina 7
http://img511.imageshack.us/my.php?image=scaricabatterieau4.jpg

alex91
23/10/2007, 17:48
si ma nn si capisce molto... cioè i cavi tra loro sono staccati in alcuni punti... potresti farne uno tu anche a penna dove disegni l'elemento e sotto fai una legenda con scritto i valori... (tipo pag 1o)...

grazie x il disturbo

sertum
23/10/2007, 17:52
la semplicità innanzi tutto! :d

alex91
23/10/2007, 17:54
ben fate!!!!! (ben fatta in friulano)

mr.white
23/10/2007, 18:35
se clicchi sulla foto per ingrandire vedrai tutti i collegamenti
al massimo ti mando 1 mail con tutto :wink2:

alex91
23/10/2007, 18:38
clicco ma nn va!!!!!!!!!!!!!!!!! ufffa!!!!!!!!!!!!! solo il mio com cicca!

mr.white
23/10/2007, 19:29
@alex91: hai e-mail :wink2:

alex91
23/10/2007, 19:47
ok grazie x il circuito... xo nn capisco alcune cose...
1) nel circuito c'e una sola resistenza ma quello di sopra ke nn mi ricordo come si chiama ne ha messe 2 poi avanza anche un led dove metto tt ciò????

mr.white
23/10/2007, 19:51
il led c'è (d1)
la resistenza dovrebbe andare in serie al led

alex91
23/10/2007, 19:59
il led l'avevo dedotto ma la resistenza quale delle 2??

mr.white
23/10/2007, 20:46
quella da 220 ohm 1/4 watt in serie al led

daniele610
24/10/2007, 16:16
ragazzi ma allora lo skema nel primo post nn e' buono? xke' io vorrei fare quello, batteria 8.4 volt 1400 mha

sertum
24/10/2007, 16:31
funziona anche quello in prima pagina...

mr.white
24/10/2007, 16:42
io non l'ho mai provato...
ma vedendo lo schema direi proprio di si
per una 8.4 dovrebbe andare benissimo

daniele610
24/10/2007, 19:40
allora oggi ho comprato i componenti, resistenza 12 ohm 5 ok, diodi n 4002 ok, led bassa densita ok, unico problema, mi ha dato delle resistenze da 220 ohm al posto di 210 xke' nn ne aveva, mi ha detto che nn cambia nulla o_o vabbe' cmq...
ora le domande sn 2:
1)i diodi hanno una specie di parte argentata da un lato, come li devo collegare? in qualunque verso va bene o c'e un verso preciso?
2)la resistenza da 220 ohm va bene o no'?
ma ste resistenze da 220ohm sn necessarie? se collego i diodi (si collegano fra loro col negativo (grigio) verso destra) e la resistenza da 5 w?

daniele610
24/10/2007, 20:03
ciao a tutti , dopo aver letto tutto il topic (e anche gli altri che parlano di scaricabatterie) ho notato che il migliore e anche più semplice da realizzare è quello di sertum (grazie :champion: )


rimane però da risolvere il problema del voltaggio troppo alto quando il led si spegne:
qui gaglia ci insegna che è perchè i diodi 1n4002 hanno una caduta di potenziale di 0,8v e il diodo led ha una caduta di circa 2v.

a questo punto, per scaricare una batteria da 8,4v io utilizzerei il seguente schema :
http://img236.imageshack.us/img236/8014/scaricabatterieia0.th.jpg (http://img236.imageshack.us/my.php?image=scaricabatterieia0.jpg)

in cui abbiamo 4 diodi che hanno una caduta di 0,8v (4 x 0,8 = 3,2v)
e un led che ha una caduta di circa 1,9v
sommati danno un voltaggio residuo di 5,1v che dovrebbe ottenersi quando non passa più corrente (cioè quando il led si spegne).

per una batteria da 7,2 bisogna togliere un diodo e per una da 9,6 bisogna aggiungerne uno.

inoltre io come resistenza ne utilizzerei una ceramica da 20 ohm con un wattaggio che va da 5 in su (se i w sono alti si hanno meno possibilità di bruciare la resistenza).

un'ultima cosa:
dato che di elettronica non ne capisco molto potreste dirmi se ho scritto delle cose coerenti o solo un mucchio di castronerie? ;)

questo schema va bene? o no?

mr.white
24/10/2007, 20:37
la resistenza da 220ohm va messa in serie al diodo led per non farlo bruciare (anche il led ha un verso!)

i diodi vanno messi come da schema, la parte argentata corrisponde al trattino nello schema :wink2:

daniele610
24/10/2007, 21:08
la resistenza da 220ohm va messa in serie al diodo led per non farlo bruciare (anche il led ha un verso!)

i diodi vanno messi come da schema, la parte argentata corrisponde al trattino nello schema :wink2:

se mi dici il verso del led e quello della resistenza da 220 ohm mi fai un favorone :):) grazie :giggle:

mr.white
24/10/2007, 21:39
le resistenze non hanno verso
per il led la parte con la sfaccettatura è il negativo

daniele610
24/10/2007, 22:12
le resistenze non hanno verso
per il led la parte con la sfaccettatura è il negativo

sfaccettatura? il mio led ha 1 gamba + corta dell'altra..

mr.white
24/10/2007, 22:17
guardandolo da sopra dovresti notare 1 sfaccettatura su un lato della "capsula" se hai un tester o una batteria da 3v fai prima.... :d

giangio1986
02/11/2007, 10:05
la gamba più corta è il negativo

snowfun
25/11/2007, 22:57
raga na domanda:
i diodi led causano una caduta di tensione di 0,6 volts.
se usassi anciche gli n00etc dei diodi led
come diventa il circuito?

olimpio
21/01/2008, 20:36
infatti l'ho costruita per una da 7,2 v che ho.
aggiungendo in serie un altro n4002 si mantiene, quando si spegne il diodo circa 4,9 v che su 7 celle (8,4v) significano 0.7 v per cella mentre su 8 (9,6) 0,61 v.
più che altro ha il vantaggio di essere semplice in maniera imbarazzante... anche da montare.

ciao sertum...
vista la mia incapacità in ambito elettronico, che componenti dovrei usare (facendo riferimento al primo schema elettrico da te creato, all'inizio della discussione) per un pacco batterie "sanyo" ni-cd 1.2v, 1700 mah?? :) :) :)

jackal21
22/01/2008, 18:27
ottimo lo schema,trovato tutti i componenti dove mi rifornisco (ho controllato nel sito)prossimamente lo realizzero,unica domanda sullo schema....ma il led rosso e' di quelli da alimentare a 2v?chiedo perche' in base alla resistenza che si usa e al led cambia anche quando si spegne il led.

qualcuno utilizza questo scaricabatterie su batterie da 8,4v?va bene?tempo di scarica?(specificare i mah della vostra batteria),eventuali modifiche apportate allo schema?...ho letto le prime 6 pagine della discussione,ma poi iniziava ad andarmi insieme la vista.
ciao

stregatto
22/01/2008, 20:12
se puo tornare utile oggi ho smontato lo scaricabatterie marui per dargli una pulita e ho tirato giù uno schema

l'unico punto che non mi è chiaro è il valore del diodo il codice scritto sopra dovrebbe essere 626 quindi dovrebbe essere un diodo 1n262 però in rete non ho trovato molti dati a riguardo in elettronica sono un po arrugginito :d

http://img175.imageshack.us/img175/8982/scarew5.jpg (http://imageshack.us)

jackal21
22/01/2008, 23:10
riesci a fare una foto + ravvicinata del diodo?
non trovo nel mio catalogo di elettronica uno zener con la sigla 1n262

stregatto
22/01/2008, 23:41
riesci a fare una foto + ravvicinata del diodo?da che parte della foto e' la linea scura sul diodo(per sapere come collegarlo)....riesci a dirmi tutto cio' che c'e' scritto sopra?
non trovo nel mio catalogo di elettronica uno zener con la sigla 1n262

troppo piccolo ci vorrebbe un macro :d in rete ho trovato qualche sito che lo ha ma poca roba cerca su google ;) http://127.0.0.1:4664/search?q=zener+diode+1n262&flags=68&num=10&s=ft28yjscay8waahkna6e687ovgg

l'unica cosa che si legge è 262

in ogni caso per il collegamento basta vedere lo schema ;)

il problema è trovare l'equivalente di quel diodo :d

olimpio
24/01/2008, 19:21
il problema è trovare l'equivalente di quel diodo :d


stregatto.......ho parlato con un ragazzo "molto ferrato" in materia elettronica....abbiamo controllato insieme il sito di rs http://www.rs-components.it/
.....ho ordinato questo tipo di diodo...non è proprio l'equivalente, ma il suo lavoro (per il circuito postato da te sopra) lo fa benissimo....


diodo zener 5w package assiale n153 1n5338b

tensione nominale5.1v dissipazione di potenza massima5w iz ma240 impedenza1,5Ω contenitore017aa-01 tolleranza5% corrente inversa di perdita1μa
ho ordinato tutti i componenti per lo scaricabatterie.....credo che venerdi pomeriggio (o al massimo sabato mattina), dovrebbero arrivare qui a casa...appena pronto il tutto vi spiegherò come va con questo nuovo diodo...
buona serata e a presto...

stregatto
25/01/2008, 14:55
ottimo lavoro ;)

alex91
25/01/2008, 21:32
o raga qui nn va un tubo!!!!!!!!!!! allora il relè l'ho testato e funza il led pure le resistenze penso di si ma scusate!!!!! nn va!!!!!!!!! il regolatore di tensione si scalda tantissimo!!!!!!!! uff!!!!!!! è normale cosa avrei sbagliato?|!?!!?!?

olimpio
26/01/2008, 01:41
o raga qui nn va un tubo!!!!!!!!!!! allora il relè l'ho testato e funza il led pure le resistenze penso di si ma scusate!!!!! nn va!!!!!!!!! il regolatore di tensione si scalda tantissimo!!!!!!!! uff!!!!!!! è normale cosa avrei sbagliato?|!?!!?!?

sei sicuro di aver collegato correttamente il regolatore di tensione??...forse potresti aver invertito l'uscita ed i due ingressi...prova a controllare meglio.. :)

jackal21
26/01/2008, 10:07
alla fine l'ho comprato lo scarica batterie marui....al max mi rifaccio costruendoli uguali e rivendendoli ;-)
ciao

mr.white
26/01/2008, 12:01
vedendo lo schema dello scaricabatterie marui direi che non serve a nulla in quanto non presenta alcun meccanismo che scolleghi la batteria quando questa è scarica.

per quanto riguarda il diodo zener, potete anche non metterlo.
è soltanto una inutile protezione aggiuntiva per l'inversione di polarità....

@alex91: il regolatore non si dovrebbe scaldare!!!
controlla che i collegamenti al regolatore di tensione siano fatti bene rispettando i pin e m u. sicuramente è lì l'errore :wink2:

olimpio
26/01/2008, 12:04
alla fine l'ho comprato lo scarica batterie marui....al max mi rifaccio costruendoli uguali e rivendendoli ;-)
ciao

:-d:-d

mr.white
26/01/2008, 12:17
@ alex91: penso di aver capito l'errore
nello schema che ho postato io la posizione dei pin del regolatore di tensione è errata. l'ho messi in quell'ordine per una questione di "pulizia" del disegno, pensando che chiunque, prima di realizzarlo, avrebbe controllato la posizione dei pin del proprio regolatore....:-d


posizione corretta:
vedendo il regolatore dalla parte della scritta i pin sono in questo ordine:

in - com - out

alex91
26/01/2008, 14:44
sono in 3a eli... qualcosa so...:wink2:

ma nn capisco il regolatore l'ho messo giusto... più tosto il relè ho qualche dubbio... mi fate un disegnino da sotto del relè?? grazie ... o magari può essere che si sia """fuso"""""":crazy::crazy: qualcosa??

Shadow Warrior BF
31/01/2008, 22:10
sto cercando di realizzare il circuito proposto da mr white e grundig...
solo che ho un piccolo problema: la resistenza ceramica...
nel negozio in cui mi son recato stasera, non ne avevano, e mi hanno detto tra l'altro, che è ormai fuori produzione...
in questi giorni proverò sicuramente in altri negozi, ma nel caso non ne trovassi, sapete consigliarmi un componente sostitutivo?

basta una qualunque resistenza da 30ohm con dissipazione di 20w?

alex91
01/02/2008, 18:25
puoi sempre mettere in parallelo o serie delle resistenze pe ottenere una equivalente...io ne ho messe 2 da 15 per ottenere una da trenta...:wink2:

Iakopo
01/02/2008, 19:48
non c'è qualcuno che può postare una foto abbastanza grande che non ho capito bene come si fa??
grazie mille

alex91
01/02/2008, 19:53
se vuoi te la posto io ma il mio nn va!!!!!!!!!!!!!

per la cronaca è esploso il regolatore di tensione... e non sto esagerando ... nel vero senso della parola!!!!!!!!!

mr.white
01/02/2008, 20:18
se vuoi te la posto io ma il mio nn va!!!!!!!!!!!!!

per la cronaca è esploso il regolatore di tensione... e non sto esagerando ... nel vero senso della parola!!!!!!!!!
:roftl:
se i collegamenti sono giusti, il regolatore di tensione non si dovrebbe scaldare!!!
la corrente di scarica passa attraverso il relè, e il regolatore serve soltanto a comandarlo......nel mio, oltre la resistenza, i componenti rimangono ad una temperatura accettabile :-d
sostituisci il regolatore e, se non dovesse funzionare, mandami una foto via mail o pm :wink2:

Shadow Warrior BF
01/02/2008, 21:30
stasera ho trovato finalmete un negozio relativamente fornito...
ho preso una resistenza da 27ohm e 17 watt...tolleranza del 10%...
andrà bene lo stesso? (apparte scaricare leggermente più lentamente)
altrimenti domani ne prendo 2 da 15 da mettere in serie....se le trovo, ovviamente...:-d

mr.white
02/02/2008, 15:51
stasera ho trovato finalmete un negozio relativamente fornito...
ho preso una resistenza da 27ohm e 17 watt...tolleranza del 10%...
andrà bene lo stesso? (apparte scaricare leggermente più lentamente)
altrimenti domani ne prendo 2 da 15 da mettere in serie....se le trovo, ovviamente...:-d

la resistenza và benissimo....comunque con la resistenza da 27ohm, la batteria si scarica leggermente prima.
più la resistenza è bassa, più assorbe corrente :wink2:
come ho detto ad alex91, individua bene i pin emu del regolatore di tensione perchè nello schema sono messi in ordine diverso per semplificare il disegno

Shadow Warrior BF
02/02/2008, 16:05
grazie mister....
si, la resitenza è più bassa, ma anche l'assorbimento è minore....comunque non è un problema il tempo, l'importante è che funzioni bene il circuito...
si, avevo già letto dei pin, per estrema sicurezza ho pure scaricato il datasheet del componente....:)
grazie dei consigli comunque, gentilissimo!!!!:allah:

alex91
02/02/2008, 16:28
ok cambierò il componente... e poi ti mando le foto se il tutto non va... anzi posto le foto così tt capiscono l'err che non bsogna fare.....:-d:-d

olimpio
03/02/2008, 18:43
se clicchi sulla foto per ingrandire vedrai tutti i collegamenti
al massimo ti mando 1 mail con tutto :wink2:

mr. white.......potrei chiederti, gentilmente, d'inviare anche a me il circuito?....
se accetti, l'indirizzo è olimpio@email.it.....grazie mille e scusami per il disturbo :)

Shadow Warrior BF
04/02/2008, 10:12
allora...ho provato ad assemblare il tutto...
ma si sono manifestati un paio di fenomeni:

il regolatore di tensione scalda parecchio
c'è una caduta di tensione assurda ai capi del diodo..misuro circa 1,2v :-s
a causa di questa bassissima tensione, il relè non riesce ad eccitarsi..ho collegato male qualcosa???

BigSkill
04/02/2008, 11:40
ciao raga, ma con questi scarica home made non si rischia d fottere le batterie?
nel senso che possono andare bene per le ni-cd a patto che non si scarichi anche l'effetto memoria, ma se utilizzate batterie ni-mh se le scaricate del tutto poi come fate a ricaricarle?:crazy:

Shadow Warrior BF
04/02/2008, 12:25
no, in quanto il processo di scarica si interrompe quando nella batteria sono rimasti 5v...
la batteria non si scaricherà mai del tutto...

mr.white
04/02/2008, 14:24
allora...ho provato ad assemblare il tutto...
ma si sono manifestati un paio di fenomeni:
il regolatore di tensione scalda parecchio
c'è una caduta di tensione assurda ai capi del diodo..misuro circa 1,2v :-s
a causa di questa bassissima tensione, il relè non riesce ad eccitarsi..ho collegato male qualcosa???
sicuramente hai sbagliato qualcosa....
se riesci, posta una foto con i collegamenti ben visibili o mandamela via mail

se il regolatore si scalda, scollegala batteria e rivedi bene il circuito prima di farlo esplodere come ha fatto alex :-d

BigSkill
04/02/2008, 15:01
no, in quanto il processo di scarica si interrompe quando nella batteria sono rimasti 5v...
la batteria non si scaricherà mai del tutto...

questo vale sia per le ni-cd che per le ni-mh?

mr.white
04/02/2008, 15:13
certo! lo scaricabatterie smette di funzionare quando la tensione del pacco batterie scende al di sotto dei 5v.
però le batterie ni-mh non hanno bisogno di essere scaricate frequentemente perchè, al contrario delle ni-cd, non hanno effetto memoria
:wink2:

BigSkill
04/02/2008, 15:24
certo! lo scaricabatterie smette di funzionare quando la tensione del pacco batterie scende al di sotto dei 5v.
però le batterie ni-mh non hanno bisogno di essere scaricate frequentemente perchè, al contrario delle ni-cd, non hanno effetto memoria
:wink2:

quindi posso ricaricrle in qualsiasi momento.
scrivo questo perchè io ho comprato uno scarica batterie in un engozio d modellismo, e dil circuito è il medesimo che avete postato vosi, solo che puoi scegliere se togliere l effetto memoria e da quante celle è formata la batteria.
come carica batterie uso un caricabatterie della conig a mmah variabile da 0 a 240, però nn mi segna quando la batteria è carica, e quindi conto a ore.
quindi per avere un conteggioe satto devo ogni volta scaricarla e poi ricaricarla, quindi volvo sapere se c è il rischio che mi fotta la batteria se la scarico con lo scarica batterie.
la batteria in questione è una g&p 8.4x 2200 di un ak74u.

lo scarica batterie ha un led che si spegne quando la batteria è scarica, ci mette circa 30 min.

grazie per le risposte eventuali ;)

big

Shadow Warrior BF
04/02/2008, 15:24
immaginavo...
anche se ho controllato più e più volte lo schema...
comunque stasera posto una foto, così mi levo il dente....:wink2:

Shark86
04/02/2008, 17:53
se si scalda parecchio e "velocemente" potresti averlo messo all'incontrario:wink2:

Shadow Warrior BF
05/02/2008, 10:15
arieccoci...
allora, parte dei problemi sono stati risolti...
c'era un errore nel collegamento del relè, un cortocircuito che mi dava una caduta di tensione assurda...
ora risolto, scalda solo la resistenza (com'è giusto che sia) mentre gli altri componenti stanno ad una temperatura ottimale...
l'unica cosa che ho riscontrato stamattina, è che sicuramente il regolatore di tensione non ha fatto il suo dovere...
la batteria aveva una tensione di soli 3,5-4v....
penso sia partito il regolatore....

overflow
05/02/2008, 20:24
ho acquistato il materiale per riprodurre il modello in prima pagina (con l'aggiunta di un diodo per una batteria da 8,4v).
come altri anche il mio negoziante mi ha dato i diodi n4007 dicendomi che sono la stessa cosa, ma da quello che ho letto non ci sono problemi.
il mio dubbio riguarda le resistenze, non sapendo la differenza le ho acquistato entrambe da 5w, ma tornato a casa mi è venuto il dubbio.
vi posto la foto, mi dite se vanno bene?
grazie.http://www.pascarella.it/dscn3484.jpg

Shark86
06/02/2008, 07:17
beh ad adare bene, va benissimo ma.... è "leggermente" sovradimensionata :-d:-d:-d:-d

overflow
06/02/2008, 11:27
in che senso?

Shark86
06/02/2008, 14:27
che è come aver messo una porta alta 10 metri se poi alla fine ci passano solo dei nanetti da giardino :-d:-d:-d

apparte gli scherzi, il valore della resistenza è lo stesso (quindi non cambia nulla) ma in pratica bastava una resistenza normale da 1/4w. tanto al massimo ci passeranno 10 ma in quel punto e non deve dissipare tutta quella potenza :wink2:

overflow
06/02/2008, 15:47
sono tornato al negozio e mi sono fatto cambiare tutte e due le resistenze, perché aveva sbagliato e mi aveva dato quella da 120 ohm invece che da 12 e l'altra l'ho presa da 220 ohm e 0,5 w.
ho "montato" il tutto e ho attaccato la batteria, per adesso il led è acceso...
attendo che si scarichi. speriamo bene.
grazie per il progetto e per le risposte.

Shark86
06/02/2008, 17:00
sono tornato al negozio e mi sono fatto cambiare tutte e due le resistenze, perché aveva sbagliato e mi aveva dato quella da 120 ohm invece che da 12 e l'altra l'ho presa da 220 ohm e 0,5 w.
ho "montato" il tutto e ho attaccato la batteria, per adesso il led è acceso...
attendo che si scarichi. speriamo bene.
grazie per il progetto e per le risposte.


beh se non ti è esploso in mano è già un passo avanti :-d:-d:-d

:wink2:

alex91
06/02/2008, 18:39
confermo è un passo avanti se nn salta tutto in aria...:-d:-d:-d:-d:-d

overflow
06/02/2008, 22:37
vi dirò, l'ho lasciato un paio d'ore e quando sono tornato si era addirittura spenta la luce del led... adesso provo a ricaricarla :d

Shadow Warrior BF
07/02/2008, 12:28
allora ragazzi, ho cambiato il regolatore di tensione..
e sembra che tutto funzioni bene...:ok:

ho però un dubbio sul relè...
nello specifico, sul suo collegamento....
questo è il relè che ho acquistato:
http://img214.imageshack.us/img214/5952/relro1.png
devono essere fatti dei collegamenti particolari tra bobina e contatti?

overflow
07/02/2008, 15:47
io ho ricaricato la batteria e continua a funzionare! :d:d:d
tutto ok, grazie ancora.

sertum
07/02/2008, 17:40
:doublekiss:
il mio progetto originale continua a mietere successi!
in vero è un cirduito che controllerà le vostre menti!
:robot:

Furunkiu
12/02/2008, 01:25
salve sertum,
innanzi tutto :allah: grazie per il post,
finalmente oggi ho avuto un pò di tempo per potermi dedicare allo scarica batterie. ho voluto provare subito lo scarica batterie ed ho messo una batteria appena carica (è una 8,4v, che misurata col tester mi dava 9.7v proprio xkè appena caricata)ma il led non mi si accende, che potrebbe essere?
circa ogni mezzora andavo controllando con il tester e sono arrivato ad una tensione di circa 4,3v con la batteria ancora attaccata allo scarica batteria, ma staccandola e rimisurando la tensione della batteria mi dava 5,6v...va bene??????e xkè questa differenza?????????
misurando dopo circa una mezz'oreta che ho staccato la batteria ho un valore di 6,6v senza carico e di 5,2v attaccandola allo scarica batterie.......ma che succede si autoricarica :-)

olimpio
12/02/2008, 03:21
salve sertum,
innanzi tutto :allah: grazie per il post,
finalmente oggi ho avuto un pò di tempo per potermi dedicare allo scarica batterie. ho voluto provare subito lo scarica batterie ed ho messo una batteria appena carica (è una 8,4v, che misurata col tester mi dava 9.7v proprio xkè appena caricata)ma il led non mi si accende, che potrebbe essere?
circa ogni mezzora andavo controllando con il tester e sono arrivato ad una tensione di circa 4,3v con la batteria ancora attaccata allo scarica batteria, ma staccandola e rimisurando la tensione della batteria mi dava 5,6v...va bene??????e xkè questa differenza?????????
misurando dopo circa una mezz'oreta che ho staccato la batteria ho un valore di 6,6v senza carico e di 5,2v attaccandola allo scarica batterie.......ma che succede si autoricarica :-)
ciao furunkiu....mi permetto di risponderti, xchè anche io, proprio oggi, ho avuto un secondo di tempo per costruire e testare il caricabatterie....
ho avuto il tuo stesso problema...dopo aver attaccato la batteria, il led non si accendeva, ed r2 non si scaldava neanche un po', mentre r1 diventava realmente molto bollente.....dopo aver preso il tester e verificate le varie tensioni, ho notato che il led era messo al contrario...xciò prova a sdisaldare (se così si dice) il led ed a risaldarlo nel senso opposto, vedrai che funzionerà....premetto che i diodi che ho usato non sono gli n4002 ma n4007 (praticamente sono identici) ed r2 non è 210 ohm, ma 220 ohm 5w....resta sempre il fatto che r1 diventa davvero calda....dovrò trovare un modo x dissipare il calore....
cmq proprio poco fa, si è spento il famoso led...ho preso di nuovo il tester ed ho visto che la batteria si è scaricata fino a 4,7v.....che spettacolo...sembra funzioni davvero bene....in bocca al lupo

Shark86
12/02/2008, 09:01
quoto olimpio, probabilmente è il led al contrario.

per quanto riguarda la "differenza", è normale. infatti quasi tutte le batterie hanno l'effetto di "autoricarica". una volta staccate riprendono un pò di carica (ovviamente non è che si caricano da sole), soprattutto se sono in un luogo molto caldo.

sertum
12/02/2008, 14:15
effettivamente può succedere di attaccare il led al contrario, bisogna distinguerne il verso dalla diversa lunghezza dei due terminali.
la resistenza è normale che scaldi, la carica della batteria finisce appunto in calore.

Furunkiu
12/02/2008, 14:57
ho provato a girare il led ed è ok!!!
ma la misurazione della tensione della batteria devo farla con lo scarica batterie attaccato(quindi con utilizzatore collegato(circa 4,7v)) o staccato(circa 5,8v)!!
e poi un'altra cosa, siccome c'è un piccolo effetto di autoricarica, la batteria va caricata immediatamente dopo aver finito il ciclo di scarica o posso farla caricare in un secondo tempo?

Shark86
12/02/2008, 16:43
ho provato a girare il led ed è ok!!!
ma la misurazione della tensione della batteria devo farla con lo scarica batterie attaccato(quindi con utilizzatore collegato(circa 4,7v)) o staccato(circa 5,8v)!!
e poi un'altra cosa, siccome c'è un piccolo effetto di autoricarica, la batteria va caricata immediatamente dopo aver finito il ciclo di scarica o posso farla caricare in un secondo tempo?

beh diciamo che siccome non è uno scaricabatterie intelligente che considera questo effetto, puoi tenere la batteria attaccata più del tempo (magari la fai arrivare a 3v). poi la stacchi e la ricarichi, così se anche non la attacchi subito, e si "autoricarica", è comunque "scarica"

Furunkiu
12/02/2008, 17:59
scusami, ma con lo schema illustrato da sertum e aggiungendo un diodo in serie agli altri(per batterie da 8,4v) la tensione non può scendere sotto i 4,2v circa, come ci dovrei arrivare a 3v.
cmq oggi ne ho scaricata un'altra e a carico attaccato(scarica batterie) arrivo a 4,6v, che va troppo bene.
adesso vorrei sapere non appena scaricata si può sottoporre la batteria ad un ciclo di ricarica, non si stressa(o a lungo andare si guasta)?

Shark86
12/02/2008, 19:43
scusami, ma con lo schema illustrato da sertum e aggiungendo un diodo in serie agli altri(per batterie da 8,4v) la tensione non può scendere sotto i 4,2v circa, come ci dovrei arrivare a 3v.
cmq oggi ne ho scaricata un'altra e a carico attaccato(scarica batterie) arrivo a 4,6v, che va troppo bene.
adesso vorrei sapere non appena scaricata si può sottoporre la batteria ad un ciclo di ricarica, non si stressa(o a lungo andare si guasta)?

beh infatti in teoria, non dovrebbe scendere oltre quella soglia ma in realtà lo fa, anche se lentamente.

questa è la caratteristica "tensione/corrente" del diodo "ideale" e come vedi è verticale e non si muove dai 0,6v (quindi al di sotto non può andare):
http://img132.imageshack.us/img132/7891/diagrideaut2.jpg

questa invece è la caratteristica "tensione/corrente" del diodi "reale", e come vedi va a 0 anche se molto lentamente:
http://img262.imageshack.us/img262/5778/diafrrealz8.jpg

per cui se la lasci un pò più del dovuto cala sotto i 4,2v fidati :-d:-d:-d

Furunkiu
13/02/2008, 00:13
proverò di sicuro!
ma per quanto riguarda l'ultima cosa che ho scrito che mi dici (non appena scaricata si può immediatamente sottoporre la batteria ad un ciclo di ricarica, non si stressa(o a lungo andare si guasta))?

Shark86
13/02/2008, 07:42
proverò di sicuro!
ma per quanto riguarda l'ultima cosa che ho scrito che mi dici (non appena scaricata si può immediatamente sottoporre la batteria ad un ciclo di ricarica, non si stressa(o a lungo andare si guasta))?


non ha molta importanza se la ricarichi dopo 2 secondi che la stacchi dallo scarica-batterie o dopo 10 minuti. tanto ormai, la batteria è scarica anche se si ricarica quel poco. quindi puoi attaccarla quando vuoi :wink2:

Furunkiu
13/02/2008, 15:35
grazzisimo

Shark86
13/02/2008, 21:00
grazzisimo


prego :wink2:

Ged
26/03/2008, 13:10
ragazzi l'ho costruito anche io quello di sertum e per ora pare che vada! il problema è che non riesco a trovare da nessuna parte lo spinotto..cercato dove ho preso i componenti, cercato in un'altra filiale della stessa catena, e in due negozi che vendono anche modellismo...qualche idea? :(

overflow
26/03/2008, 14:33
io l'ho trovato da pastorelli (www.giupar.it) è a roma vicino la piramide cestia.
però non sò il nome del connettore, io sono andato là con la batteria e gli ho detto "vorrei un connettore per questo attacco" :p

Mr.Blitz
26/03/2008, 15:33
[forse ot]
ma io da 10 anni scarico le mie batterie con una lampadina della freccia della mia vecchia fiat uno... se c'è una certezza nel mio equipaggiamento è senz'ombra di dubbio quella lampadina.
ma rischio qualcosa?

Shark86
26/03/2008, 15:48
[forse ot]
ma io da 10 anni scarico le mie batterie con una lampadina della freccia della mia vecchia fiat uno... se c'è una certezza nel mio equipaggiamento è senz'ombra di dubbio quella lampadina.
ma rischio qualcosa?

se malauguratamente ti dimentichi la batteria attaccata alla lampadina, rischi di buttarla perchè se arriva alla "fatidica" cifra di 0v, il processo chimico che fa funzionare le batterie diventa irreversibile e non si ricarica più.

comunque confermo la giupar è fornitissima e ha pure prezzi decenti :-d
se non sbaglio sta su via dei conciatori

Ged
27/03/2008, 07:54
ok grazie mille se la situazione è disperata andrò li :d


sentite lo scarica batterie sta scaricando da ieri alle 16 e 30, più un altro paio di ore fatte la sera prima...e il led è ancora acceso...allora cominciamo, cosa posso avere sbagliato? le resistenze non credo siano sbagliate..quella grande c'è scritto proprio 12 ohm 5 watt quindi dovrebbe essere giusta...e l'altra è piccolina ma non so controllarla
dopo controllerò le saldature :(

Shark86
27/03/2008, 09:32
ok grazie mille se la situazione è disperata andrò li :d


sentite lo scarica batterie sta scaricando da ieri alle 16 e 30, più un altro paio di ore fatte la sera prima...e il led è ancora acceso...allora cominciamo, cosa posso avere sbagliato? le resistenze non credo siano sbagliate..quella grande c'è scritto proprio 12 ohm 5 watt quindi dovrebbe essere giusta...e l'altra è piccolina ma non so controllarla
dopo controllerò le saldature :(



la resistenza grande si scalda?

valeriolupo ®
27/03/2008, 12:30
ho costruito lo scaricabatteria col progetto originale +1 un diodo perchè ho la 8.4

sostanzialmente, il led resta accesso sempre, quindi immagino non scarichi.
o meglio... scarichi molto lentamente, poichè la resistenza "grande" scalda pochissimo. immagino sia un problema nella resistenza. appena torno a casa la controllo, sicuramente anche a me ne hanno data una per un altra.


però mi sorge una domanda: se il processo di scarica viene interrotto, e ripreso... interrotto, e ripreso... succede qualcosa?

Ged
27/03/2008, 17:20
la resistenza grande si scalda?

guarda alla fine ho scoperto che era da 120 invece che da 12...ora l'ho sostituita e appena attaccata la abtteria tempo 10 minuti ed il led si è spento...ora è passata un'ora, la stacco e la metto in carica :d
ora attacco l'altra batteria che è molto più carica cosi lo testo per bene

Shark86
27/03/2008, 22:07
ho costruito lo scaricabatteria col progetto originale +1 un diodo perchè ho la 8.4

sostanzialmente, il led resta accesso sempre, quindi immagino non scarichi.
o meglio... scarichi molto lentamente, poichè la resistenza "grande" scalda pochissimo. immagino sia un problema nella resistenza. appena torno a casa la controllo, sicuramente anche a me ne hanno data una per un altra.


però mi sorge una domanda: se il processo di scarica viene interrotto, e ripreso... interrotto, e ripreso... succede qualcosa?

allora se la resistenza "grande" scalda pochissimo potresti avere lo stesso problema di ged, ovvero il valore è sbagliato.

per quanto riguarda l'altra domanda. no, non si rovina se la scarichi "a rate", anche perchè è come se usassi la batteria più volte. non è mica obbligatorio usarla tutta in una volta! invece per quanto riguarda la ricarica deve essere continua e senza interruzioni.

Immelman
09/04/2008, 20:52
posto per ringraziare sertum, per il progetto dello scarica batteria, ne ho fatti 2 questa settimana e vanno entrambi perfettamente, spesa irrisoria ed ottimo risultato :right::right:

T.n.T. Echelon
17/04/2008, 10:49
scusate se riuppo il topic, premetto che ho solo delle basi di elettronica quindi non fucilatemi^^

ho montato e funziona tutto perfettamente, poi a batteria scarica ho misurato con un tester digitale l'uscita della batteria, e mi da 0.7v

la batteria è una 8.4 1100ma ni-mh, ma non dovrebbe essere 4.9 l'uscita che mi da il tester? 0.7 non vorrebbe dire che ogni cella ha una carica residua di 0.1v?

grazie mille a sertum per la guida e a chi mi risponderà^^

edit: scusate non mi ero accorto che il mio tester come capacità arriva a misurare 1000v con una sensibilità di 1v, quindi gli 007v che mi dice sono in realtà 7 e non 0.7v :p infatti ho ricaricato adesso la batteria e sta a 009v cioè 9v.
scusaaaaaaaaaaaate :d

AssaulterRG
08/05/2008, 21:23
salve, ho costruito lo scaricabatterie, inserendo 7 diodi e anche un filo che serve per shiftare uno o più diodi...la domanda è: per scaricare una 9,6, devo usare 6 o 7 diodi??

ho provato con 6 e ci sta 2 ore e mezza circa.. va bene?o c'è qualche problema?

inoltre vorrei sapere se quando si spegne il led devo subito staccare la batteria, o può rimanere attaccata allo scaricabatt?

grazie.

white_lgm
22/05/2008, 17:35
salve, ho costruito lo scaricabatterie, inserendo 7 diodi e anche un filo che serve per shiftare uno o più diodi...la domanda è: per scaricare una 9,6, devo usare 6 o 7 diodi??

ho provato con 6 e ci sta 2 ore e mezza circa.. va bene?o c'è qualche problema?

inoltre vorrei sapere se quando si spegne il led devo subito staccare la batteria, o può rimanere attaccata allo scaricabatt?

grazie.

a questo posso rispondere anche io ... il numero di diodi è inversamente proporzionale alla tensione residua che si vuole lasciare nella batteria.

tradotto: meno tensione vuoi lasciare, più diodi devi collegare (ho fatto la rima :-d:-d)

non è necessario scollegare la batteria immediatamente ... si può anche lasciare attaccata per un'ulteriore scarica !

cmq grazie all'autore dei prezioni consigli ... mi sto facendo un ripassino di elettronica niente male !

Hilog
26/05/2008, 19:59
fatto...ora lo sto testando con una datteria di un plasticone

ronzino
17/06/2008, 02:33
secondo me nello schema con regolatore di tensione c'è un errore.
a relè chiuso, il led non si illumina perchè ha una differeza nulla ai suoi capi. il regolatore si vede la massa cortocircuitata con l'uscita e potrebbe rompersi (comunque non lavora in modo corretto).
a relè aperto la resistenza di scarica cortocircuita ingresso e uscita del regolatore( ma non è un gran problema) mentre invece lo è il fatto che essa sia collegata a massa tramite il led e la resistenza da 220ohm (la quale in figura non compare ma deve essere in serie con il led).
in questo modo, la batteria continua a scaricarsi su una resistenza equivalente data dalla somma delle due resistenze (=250ohm), e il led è sempre acceso, fin quando la batteria non arriva a 2 volt distribuiti su celle, cioè fin quando potete buttare la batteria.

edit:
inoltre il rele deve essere del tipo uno scambio una via (altrimenti vi costa di più) ma soprattutto del tipo normalmente aperto (o montato nel circuito in tal modo), altrimenti non si scarica niente di niente !

quindi secondo me, nel rettangolo rosso che raffigura il relè, deve essere eliminato il collegamento nero nella parte bassa (lato corto del rettangolo rosso).

inoltre non è presente un diodo di protezione polarizzato in inversa a proteggere il regolatore quando si sconnette la batteria, che anche se in questo progetto non è strettamente necessario (data l'assenza di carichi capacitivi) è a mio avviso consigliato.

nel caso si scarichino batterie da 9.6 è meglio aggiungere in serie in ingresso un diodo, i n modo che la tensione residua per cella sia 0,7v e non 0,6 che mi sembra abbastanza al limite.

un'ultima cosa, che indagherò quando monterò il circuito, è il discorso dell'autoricarica.
il regolatore, quando ha una tensione di ingresso <5v inizia piano piano a smettere di funzionare, portando rapidamente l'uscita a zero. ora però, non credo esso abbia un comportamento da trigger di smith, quindi quello che può accadere è una situazione di instabilità, ovvero:

1) la tensione della batteria scende e il relè scatta
2) inizia l'autoricaricarica, e il leggerissimo incremento di tensione della batteria, fa ricommutare il relè
3) riprende la scarica, e la tensione della battaeria scende, e scatta il relè.
4) il ciclo si ripete finchè non cessa l'autoricarica.

ora il tutto potrebbe avvenire (a seconda della rapidità dell'autoricarica e della soglia di commutazione de relè e del regolatore) con una velocità tipo quella dei relè della macchina, o comuque in pochi secondi.

il che produrrebbe una scarica della batteria ad impulsi e un accendi e speghi del regolatore, che non credo facciano bene ne all'uno ne all'altro.

quindi una volta montato il circuito è da verificare subito se si innnesca questo fenomeno, e qualora questo accada vanno prese contromisure. una da provare, è l'inserimento in uscita di una grossa capacità, che faccia costante di tempo con la resistenza dell'avvolgimento del relè ( a questo punto il diodo in inversa fra ingresso e uscita del regolatore diventa necessario), e vedere se si riesce a rallentare la velocità di commutazione del relè, altrimenti in qualche modo va triggherato smith il relè.

insomma l'idea del circuito di base mi sembra buona, c'è un attimo da chiarire la questione schematico e da provare ad apportare le modifiche che ho proposto.
fatto questo si ha uno scaricatore veramente professionale, nettamente superiore a quelli che noi abbiamo, che (date le immagini di chi l'ha smontato) non interrompono il processo di scarica quando spengono il led !!!! :-|

quindi in pratica gli scaricatori commerciali si basano su questa filosofia: " quando si spegne il led, stacca la batteri. se non la stacchi io continua a scaricartela fino a zero e la brucio".

Hilog
23/06/2008, 18:11
in pratica che schema suggeriresti?

Teseo
28/06/2008, 22:52
(premetto che non mi sono letto tutto il post) io uso una lampadina h7 (anabbagliante per macchine) due fili nastro isolane ed una base di legno
avendo i materiali ed una conoscenza dell'elettronica che va al di là della 5°elementare lo possono fare tutti !

Shark86
29/06/2008, 10:03
(premetto che non mi sono letto tutto il post) io uso una lampadina h7 (anabbagliante per macchine) due fili nastro isolane ed una base di legno
avendo i materiali ed una conoscenza dell'elettronica che va al di là della 5°elementare lo possono fare tutti !

il problema è che se te la dimentichi attaccata o se ce la lasci troppo butti la batteria....

Vega LGM
29/06/2008, 10:41
secondo me nello schema con regolatore di tensione c'è un errore.
a relè chiuso, il led non si illumina perchè ha una differeza nulla ai suoi capi. il regolatore si vede la massa cortocircuitata con l'uscita e potrebbe rompersi (comunque non lavora in modo corretto).
a relè aperto la resistenza di scarica cortocircuita ingresso e uscita del regolatore( ma non è un gran problema) mentre invece lo è il fatto che essa sia collegata a massa tramite il led e la resistenza da 220ohm (la quale in figura non compare ma deve essere in serie con il led).
in questo modo, la batteria continua a scaricarsi su una resistenza equivalente data dalla somma delle due resistenze (=250ohm), e il led è sempre acceso, fin quando la batteria non arriva a 2 volt distribuiti su celle, cioè fin quando potete buttare la batteria.

edit:
inoltre il rele deve essere del tipo uno scambio una via (altrimenti vi costa di più) ma soprattutto del tipo normalmente aperto (o montato nel circuito in tal modo), altrimenti non si scarica niente di niente !

quindi secondo me, nel rettangolo rosso che raffigura il relè, deve essere eliminato il collegamento nero nella parte bassa (lato corto del rettangolo rosso).

inoltre non è presente un diodo di protezione polarizzato in inversa a proteggere il regolatore quando si sconnette la batteria, che anche se in questo progetto non è strettamente necessario (data l'assenza di carichi capacitivi) è a mio avviso consigliato.

nel caso si scarichino batterie da 9.6 è meglio aggiungere in serie in ingresso un diodo, i n modo che la tensione residua per cella sia 0,7v e non 0,6 che mi sembra abbastanza al limite.

un'ultima cosa, che indagherò quando monterò il circuito, è il discorso dell'autoricarica.
il regolatore, quando ha una tensione di ingresso <5v inizia piano piano a smettere di funzionare, portando rapidamente l'uscita a zero. ora però, non credo esso abbia un comportamento da trigger di smith, quindi quello che può accadere è una situazione di instabilità, ovvero:

1) la tensione della batteria scende e il relè scatta
2) inizia l'autoricaricarica, e il leggerissimo incremento di tensione della batteria, fa ricommutare il relè
3) riprende la scarica, e la tensione della battaeria scende, e scatta il relè.
4) il ciclo si ripete finchè non cessa l'autoricarica.

ora il tutto potrebbe avvenire (a seconda della rapidità dell'autoricarica e della soglia di commutazione de relè e del regolatore) con una velocità tipo quella dei relè della macchina, o comuque in pochi secondi.

il che produrrebbe una scarica della batteria ad impulsi e un accendi e speghi del regolatore, che non credo facciano bene ne all'uno ne all'altro.

quindi una volta montato il circuito è da verificare subito se si innnesca questo fenomeno, e qualora questo accada vanno prese contromisure. una da provare, è l'inserimento in uscita di una grossa capacità, che faccia costante di tempo con la resistenza dell'avvolgimento del relè ( a questo punto il diodo in inversa fra ingresso e uscita del regolatore diventa necessario), e vedere se si riesce a rallentare la velocità di commutazione del relè, altrimenti in qualche modo va triggherato smith il relè.

insomma l'idea del circuito di base mi sembra buona, c'è un attimo da chiarire la questione schematico e da provare ad apportare le modifiche che ho proposto.
fatto questo si ha uno scaricatore veramente professionale, nettamente superiore a quelli che noi abbiamo, che (date le immagini di chi l'ha smontato) non interrompono il processo di scarica quando spengono il led !!!! :-|

quindi in pratica gli scaricatori commerciali si basano su questa filosofia: " quando si spegne il led, stacca la batteri. se non la stacchi io continua a scaricartela fino a zero e la brucio".

stavo pensando anche io a come eliminare il difetto dato dall'autoricarica... quando hai tempo posta lo schema modificato con condensatore e diodo.

Teseo
29/06/2008, 22:53
il problema è che se te la dimentichi attaccata o se ce la lasci troppo butti la batteria....
grazie per il consiglio ! :allah:

Hilog
29/06/2008, 23:18
il sistema di spectrum funziona...max un paio d'ore e si spegne il led

ho provato con una batteria lowlowlow cost, una 8,4 con 300mha...dopo aver fatto 1 ciclo di scarica e carica la batteria era anche migliorata...ha spaccato il gb plasticoso del asg ultragiocattoloda20euri

l'ho provata anche con una 7,2 500mha nessun problema

jackal21
29/08/2008, 19:29
oggi ho completato il mio,con la 8,4v una decina di minuti dopo che si e' spento il led ho 5,93 v quindi circa 0,8 per cella...secondo voi va bene?
non ho verificato il tempo di scarica della batteria,e' abbastanza veloce o cosa?...con il marui ci metto 4 ore a scaricarla dopo una domenica (1500 mah cinese...ora sto facendo le prove con le bett. cinesi,che se si sminchiano nn mi interessa).

Hilog
29/08/2008, 20:00
il tempo di scarica dipende dalla resistenza che usi...io la mia cinesotta da 1100 l'ha scaricata in 4/5 ore ed era a piena carica

jackal21
30/08/2008, 00:06
uso una resistenza da 12 ohm come e' consigliato.....nel caso per diminuire il tempo dovrei diminuire la resistenza...giusto?....anhe tu hai messo quella da 12 ohm come consigliato o un altro valore?
ciao

Hilog
30/08/2008, 00:36
io ho seguito paro paro la guida...di diverso ho solo i diodi che ho gli n4007 invece che gli n4002 però è uguale...cmq l'importante è che funziona
a te si scalda tanto?

jackal21
30/08/2008, 01:46
si,si scalda parecchio(non riesco a tenerci il dito sopra per molto)....pero' mi scaldano i diodi,non la resistenza...la resistenza e' + fredda e riesco a tenerla tra le dita,in ogni caso quando scarichero' delle batterie serie tipo sanyo o gp verifichero' bene,per ora le cinesi dopo 2 minuti eran scariche e la gp l'ho lasciata collegata 30 secondi per fare un prova,ma nn l'ho scaricata.
anche io ho usato i diodi n4007 pero' ho messo una resistenza da 220 ohm per il led e non 210 perche' mi ha detto che le resistenze sono standard e da 180 passa a 220,la 210 non c'e'...va bhe,tanto ho visto che la batteria me la scarica poco + di quello della marui,quindi va bene,devo solo provare con la 9,6 v se funziona a dovere (ho messo un deviatore cosi' da poter usare lo scaricabatterie sia a 6 che a 7 diodi per batterie da 8,4 e 9,6v) e devo anche verificare il tempo di scarica visto che il marui per me ci mette gia tanto,io volevo abbassare un po i tempi di scarica,al massimo metto una resistenza da 10 ohm che teoricamente avendo meno resistenza dovrebbe far passare + corrente,quindi la batteria dovrebbe scaricarsi prima.

Hilog
30/08/2008, 01:58
pure a me diventa incandescente io c'ho lasciato 2 batterie attaccate tutta la notte e non gli ha fatto nulla

io ne ho fatti 2 di scarica uno a 6diodi che lo uso per la 7,4 e uno a 7 diodi per la 8,6 così gli lascia un pò di carica in più nella batteria e nel caso resta troppo troppo troppo attaccata è sicuro che non gli fa niente

jackal21
30/08/2008, 09:36
ah,dimenticavo di dire che la resistenza da 12 ohm l'ho usata da 10wcon rivestimento in ceramica e non da 5w perche' le aveva finite,forse e' anche per questo che scalda poco.
ciao

Ilbecchino
04/09/2008, 18:49
hola, volevo realizzare anchio questo scaricabatterie veramente comodo. ma ciò che mi ferma è la realizzazione. non ho nozioni di elettronica se non il circuito realizzato alle medie. una batteria, 4 lampadine e due tipi di circuito. qui si parla di saldature e altre cosone, dite che è meglio se mi trovo un amico che sappia maneggiare il saldatore? oppure si può andare a incastro? :d

Shark86
05/09/2008, 09:01
hola, volevo realizzare anchio questo scaricabatterie veramente comodo. ma ciò che mi ferma è la realizzazione. non ho nozioni di elettronica se non il circuito realizzato alle medie. una batteria, 4 lampadine e due tipi di circuito. qui si parla di saldature e altre cosone, dite che è meglio se mi trovo un amico che sappia maneggiare il saldatore? oppure si può andare a incastro? :d


puoi anche usare il collegamento "del pizzicagnolo" :-d che era un modo ironico del mio professore di elettronica per definire 2 fili arrotolati a mano su stessi senza alcuna saldatura (fanno contatto lo stesso e funziona ma lui diceva che non è da perito tale collegamento e da li è nata la storia del "pizzicagnolo" :-d )

chemmy
05/09/2008, 10:47
io, se vi può interessare, al posto di tt quei diodi ho messo uno zener polarizzato inversamente cn il valore di tensione che mi interessava e funziona alla grande.............

controvento
05/09/2008, 10:54
scusate ma e vero che i scaricabatteria della marui nn sono buoni?? grazie dei consigli

Ilbecchino
05/09/2008, 12:16
puoi anche usare il collegamento "del pizzicagnolo" :-d che era un modo ironico del mio professore di elettronica per definire 2 fili arrotolati a mano su stessi senza alcuna saldatura (fanno contatto li stesso e funziona ma lui diceva che non è da perito tale collegamento e da li è nata la storia del "pizzicagnolo" :-d )

allora proverò anchio a essere un pizzicagnolo! :d
magari esce lo stesso :robot:

_Gio_
21/09/2008, 20:03
grande idea questo scaricabatterie low cost,da provare!!

Hilog
21/09/2008, 20:16
hola, volevo realizzare anchio questo scaricabatterie veramente comodo. ma ciò che mi ferma è la realizzazione. non ho nozioni di elettronica se non il circuito realizzato alle medie. una batteria, 4 lampadine e due tipi di circuito. qui si parla di saldature e altre cosone, dite che è meglio se mi trovo un amico che sappia maneggiare il saldatore? oppure si può andare a incastro? :d

il mio non ha una saldatura...ho solo incrofiato i fili xd e funziona perfettamente

SuperAlby
23/09/2008, 12:44
wow veramente geniale

Robenza53
29/09/2008, 21:50
sto realizzando lo scaricabatt. della prima pagina...ma ho notato che sui diodi che mi hanno dato c'è scritto in4007...sono uguali agli n4007 o si sono sbagliati??
:allah:

Ilbecchino
29/09/2008, 23:57
oh... io ci ho provato. ma dalle mie parti non esiste neanche un negozio che venda questo materiale...

jackal21
30/09/2008, 00:47
oh... io ci ho provato. ma dalle mie parti non esiste neanche un negozio che venda questo materiale...
http://www.componenti-elettronici.it/
a como:

via varesina 131
via sacco 3

ciao

jackal21
30/09/2008, 00:48
sto realizzando lo scaricabatt. della prima pagina...ma ho notato che sui diodi che mi hanno dato c'è scritto in4007...sono uguali agli n4007 o si sono sbagliati??
:allah:

sono equivalenti,anche io ho usato quelli e funziona alla perfezione.
ciao

Robenza53
30/09/2008, 01:00
è andata bene allora...grazie mille! :wink2:

Ilbecchino
30/09/2008, 12:36
http://www.componenti-elettronici.it/
a como:

via varesina 131
via sacco 3

ciao

questo le pagine gialle non me l'aveva dato!
grazie

jarod89
04/10/2008, 18:45
vi sciervellate tutti per fare uno scarica batterie..............io ho messo in sequenza 6 led dell' albero di natale..........scarica da dio senza transistor o cose varie..............e siccome nn deve scaricarsi del tutto .....appena noto un notevole abbassamento di luce stacco e ricarico...............non mi ha mai dato problemi ....non e una critika però non ci vuole tutta questa scienza a farne uno....

Ilbecchino
05/10/2008, 00:50
ci vuole una scienza a capire quello che hai scritto. nn ke ko xo (almeno l'accento!) etc etc

neroperenne
03/12/2008, 18:33
salve a tutti! oggi ho realizzato il mio scaricabatterie per una 8.4v.
ho messo in serie 6 diodi n4007, poi ho usato una resistenza da 12ohm e poi in serie 2 resistenze da 100ohm per arrivare a 200ohm anzicchè 210ohm.
allora...non appena si è spento il led ho controllato col tester la batteria e riscontravo un voltaggio pari a 7,6v, da considerare che quando ho collegato la batteria allo scaricabatteria questa era quasi carica e ci ha impiegato circa 2 ore e mezzo per arrivare a quel voltaggio.
poichè il tester non era mio e non so se avrò di nuovo la possibilità di controllare, secondo voi per raggiungere un voltaggio accettabile, basterà lasciare la batteria attaccata per un'altra oretta dopo lo spegnimento del led o dovrò lasciarla un pò di più?
per ovviare a queso problema un bel po di pagine addietro ho letto che bisognerebbe togliere 2 o 3 diodi...ma così non si rischerebbe di scendere sotto la soglia massima?
ora ho notato anche che una volta spento il led la resistenza non si scalda più come prima. è normale?
grazie a tutti per l'attenzione!
illuminatemi!!

edit: aggiungo che ieri quando il led si è spento ho lasciato la batteria collegata allo scaricabatterie per circa un'altra ora e mezzo dopo di chè l'ho staccata. dopo circa 3 ore ho ricollegato la batteria allo scaricabatterie e il led si è riacceso (a causa di quella poca ricarica automatica) spegnendosi poi dopo circa 30 sec. ciò mi fa pensare però che una volta che il led si è spento la batteria non si è più scaricata, credo che sia anche confermato dal fatto che la resistenza non fosse più calda. che fare? lasciare così o magari provare a togliere un diodo e vedere a quanto scende?
grazie mille!!

neroperenne
04/12/2008, 23:07
non c'è nessuno che puo darmi una mano??:allah::allah:

jackal21
05/12/2008, 00:59
non e' normale che appena staccata dia 7,6v....ma l'hai misurata appena scollegata o dopo un po?...perche' pian piano si "ricarica" leggermente.
anche se la lasci collegata non si scarica piu' di cosi'.
a me appena scollegata sta a un voltaggio attorno ai 5v come con lo scarica batterie marui...ora i valori esatti non li ricordo.
cmq tra 1 settimana devo scaricare e caricare un po di batterie,controllero' bene tutti i voltaggi.
ciao

neroperenne
05/12/2008, 14:33
non e' normale che appena staccata dia 7,6v....ma l'hai misurata appena scollegata o dopo un po?...perche' pian piano si "ricarica" leggermente.
anche se la lasci collegata non si scarica piu' di cosi'.
a me appena scollegata sta a un voltaggio attorno ai 5v come con lo scarica batterie marui...ora i valori esatti non li ricordo.
cmq tra 1 settimana devo scaricare e caricare un po di batterie,controllero' bene tutti i voltaggi.
ciao
intanto ti ringrazio per la risposta! cmq il voltaggio l'ho controllato non appena ho staccato la batteria. però ho letto che se la batteria non è collegata a nessun circuito il voltaggio che si visualizza non è quello reale. sarà quello?

jackal21
05/12/2008, 17:10
effettivamente se non e' sotto carico ha un voltaggio + alto,ma appena la stacchi dallo scarica batterie deve essere basso perche' la batteria e' scarica,il discorso che se non e' sotto carico ha un voltaggio + alto vale solo se la batteria e' carica,esempio se colleghi un motore elettrico e lo fai girare e misuri la tensione ai capi della batteria risulta + basso rispetto a quando il motore e' fermo,ma quando e' scarica,appena scollegata dallo scarica batterie deve avere un voltaggio basso che poi pian piano risale,avevo provato io a lasciare il tester collegato e saliva di 0,02v al secondo circa e pian piano tornava a un valore prossimo a quello dichiarato (8,4 o 9,6v).
ciao

neroperenne
05/12/2008, 19:01
effettivamente se non e' sotto carico ha un voltaggio + alto,ma appena la stacchi dallo scarica batterie deve essere basso perche' la batteria e' scarica,il discorso che se non e' sotto carico ha un voltaggio + alto vale solo se la batteria e' carica,esempio se colleghi un motore elettrico e lo fai girare e misuri la tensione ai capi della batteria risulta + basso rispetto a quando il motore e' fermo,ma quando e' scarica,appena scollegata dallo scarica batterie deve avere un voltaggio basso che poi pian piano risale,avevo provato io a lasciare il tester collegato e saliva di 0,02v al secondo circa e pian piano tornava a un valore prossimo a quello dichiarato (8,4 o 9,6v).
ciao
ora ho misurato col tester a batteria carica e in effetti mi segna 9.4v...e quindi come dovrei fare? dovrei togliere un diodo?

jackal21
08/12/2008, 17:56
a batteria collegata prova a misurare la tensione ai capi della resistenza da 12 ohm
bhe,teoricamente o levi 1-2 diodi o diminuisci la resistenza.
cmq in settimana faccio le prove pure io e ti dico i miei risultati.
ciao

jackal21
09/12/2008, 00:17
la 8,4v appena scaricata sta a 4,3v

19dany87
09/12/2008, 14:41
non c'è nessuno che puo darmi una mano??:allah::allah:

comprare uno scaricabatteria prof. no?:)

io mi son trovato bene...

se t'interessa ne ho uno in firma:wink2:

furio_87
17/12/2008, 19:05
ciao a tutti tengo una batteria da 8,4 e 1100mha quale schema dovrei seguire-? e la tensione residua ottimale che deve rimanere per cella è 5.6?? (0.7*8)

golollo M-14
22/12/2008, 18:41
grazie per questa piccola grandissima cosa strautile!!!

Hilog
22/12/2008, 21:30
comprare uno scaricabatteria prof. no?:)

io mi son trovato bene...

se t'interessa ne ho uno in firma:wink2:
questo è uno strumento con scaricabatterie professionale
http://www.elleemmeshop.com/joomla/components/com_virtuemart/shop_image/product/7296e845b6d12d1010725f25783972f0.jpg
questo è un normale scarica batteria
http://www.safarasoftair.com/images/ge-07-05%5b1%5d.jpg

quello ha diodi non ha nulla di meno di quello che hai detto te...in quanto una volta scelta quanta tensione residua si vuole lasciare nella batteria lo scaricabatterie a diodi arrivato a quel punto non va oltre

io ne ho 2 (1 venduto, per cui ne ho 1) perchè uso un caricabatteria professionale

però lo scaricabatterie a diodi è efficace ed economico...io prima di usarlo ci ho lasciato attaccato una batteria 8,4 scarica attaccata 1 giorno sano e non gli ha fatto nulla, e questo test l'ho eseguito almeno 3 volte sulla stessa batteria prima di usarlo sulle batterie buone

furio_87
23/12/2008, 17:24
ma quali sono i valori di soglia da lasciare per evitare dannia llle batterie sia per una da 8,4 e una da 9,6, valori che oltre il limite non si deve andare_?