PDA

Visualizza la versione completa : Precisione Fascio IR



ib9
11/04/2009, 00:31
faccenda risolta!!
vedi post 28 aprile






non so come dirlo ragazzi... ci proverò (come dicono aldo, giovanni e giacomo) con parole mie.

ma come giocate???

mi spiego:
oggi abbiamo testato con molta serietà l'efficenza del lasertag (l'avevamo fatto in maniera superficiale nei gg scorsi anche giocandoci e divertendoci). ma oggi siamo andati di carta millimetrata e penna e la conclusione è che avevamo tra le mani un'idrante. a 70m il bersaglio ha un raggio di “cecchinaggio” di 1m. diametro 2m!!!!
questo non è accettabile. vuol dire che se tirate ad uno che sta seduto sul cofano anteriore di un’auto (x es) ma mirate al bagagliaio posteriore… lo beccate uguale.
la miseria!!

vi prego, ditemi che c’è un rimedio funzionale.

devo dire che applicando la rondellina come da conversazione con il gentilissimo fobya71 le cose migliorano alla grande.
dopo ore di test la conclusione è che applicando la rondellina con un foro diametro 10mm, il raggio della rosa di tiro si riduce a 80cm circa (a 70m), ma la gittata non supera i 150m.
con una rondellina da 5mm si restringe (la rosa) a 60-70 cmm (a70m -ancora troppi) ma si riduce la gittata a 100-110m
con una rondellina da 4 si restringe a raggio di 30-40 cm (a 70m) con gittata max di 80m.

non abbiamo avuto modo di provare con fori ancora + piccoli. lo faremo presto.
certo che pensare di giocare contro giocatori che tirano + largo che lungo mi sconforta non poco. secondo me c’è bisogno di restringere di brutto la rosa tiro possibilmente senza perdere tutta quella distanza e standardizzarlo.
naturalmente abbiamo provato svariate combinazioni di taratura lente/diodo ir.

come fate nei vostri games?
suggerimenti?

ciao!
mao

andreamarz
11/04/2009, 01:15
mao come hai fatto la tarutara della lente?

perchè devi sapere che la lente è molto importante o meglio più che la lente è importante calcolare bene la distanza focale tra lente e diodo in modo da creare un fascio grande quasi quanto la lente.

perchè la lente convoglia i raggi del diodo, che normalmente avrebbero una disporsione con un angolo di circa 10° e andrebbero ad allargarsi sempre più con l'aumentare della distanza dalla fonte, in un fascio che ipoteticamente è grande quanto la lente stessa (ciò accadrebbe se la lente fosse ad una distanza focale perfetta, noi dobbiamo puntare ad arrivare quanto più possibile a questo stadio).

se tu poi metti una rondella davanti alla lente non fai altro che filtrare i raggi passanti attraverso la lente ma ciò non ti porterò certo giovamenti se non hai una buona taratura della lente.

io ti consiglio di giocare con il banco ottico proposto da laser in un altro thread:
http://www.pinadivito.it/labottica/bancoottico/index.html
metti una fonte (source) all'estremità sinistra della finestra e successivamente metti una lente (lens) davanti ai raggi e spostala avanti/indietro finchè non troverai che i raggi diventano linee parallele l'una alle altre, poi se vuoi mettere una specie di rodella davanti ai raggi aggiungi un'apertura (aperature) e gioca anche con quest'ultima facedno passare più o meno raggi.

spero d'esser stato chiaro, ripeto che la taratura della focale è importantissima in quanto da quest'ultima determini la precisione dell'arma

andrea

ib9
11/04/2009, 09:13
è proprio la procedura che ho seguito. non avevo testato la teoria con il banco ottico ma la pratica è la stessa. ora, alla luce dell'ottimo thread del banco stesso, rivedrò tutta la cosa. ci riprovo, spero sia stata solo una mia pessima taratura...
grazie x l'info!!!

mao

laser
11/04/2009, 18:56
primo,
non stai usando un laser vero che anche a centinaia di metri si allarga di pochi mm.
secondo:
la collimazione usata da me a dal gruppo, fobya compreso, è uguale per tutti con distanza focale 89 e con led i.r. perfettamente centrato su una lente biconvessa diametro 30, non ricordo la diottra!!
la lente ovviamente convoglia la luce ir in uno spot di diametro di 30 mm e che poi ovviamente si allarga sulla lunga distanza, (ripeto che non è luce coerente come il laser).
ad una distanza di 60 /70 metri circa se sposto il mirino dall'obbiettivo di circa un cm, faccio una fatica boia a colpirlo.
mi è capitato di colpire un obbiettivo in movimento che correva come una lepre (in una giornata per altro piovosa in quel di savona), ad una distanza stimata di circa 160 metri e l'ho beccato due volte su un caricatore da 30 colpi sparato a raffica (come da conferma del giocatore e con log finale letto sull'lcd.
renditi conto che comunque più aumenta la distanza e più diminuisce l'intensità del raggio ir quindi l'informzaione del proietttile digitale può arrivare in modo corretto solo con una mira precisa.
nei giochi "close combat" (ravvicinati da i 40 ai 60 metri circa) e in movimento, non abbiamo mai notato "problemi di rosa ampia. poi come detto sopra sulla lunga, bisogna essere dei provetti tiratori.
io da un anno ormai uso solo il mirino, l'ottica per il momento è nel cassetto.
se poi si gioca urban, indor o bosco con spazio ristretto, puoi anche entrare nel "menù" e provare a mettere il duty cycle al 30 % o a 20% o lasciarlo al 50% e disattivare il boost che spinge ulteriormente il led ir.
dammi retta, inizia a giocare in un contesto di (minimo) 7 o 8 giocatori per squadra, imposta una tattica di gioco, definisci le caratteristiche delle armi (se vuoi) in base al profilo di gioco o del giocatore e vedrai che tutto ti sarà più chiaro (ovviamente aumentando il numero di giocatori aumenta ancor di più il divertimento).!!! :wink2:
p.s. noi ultimamente nei game di avvicinamento al laser tag diamo tutta potenza, e caratteristiche di gioco e arma uguali per tutti ma mai nessuno si è "lamentato" del fatto che sparava come se fosse al tiro al piattello, se mai si sono resi conto in molti che in effetti bisogna mirare benissimo.
poi anche nel soft air, se inizio a sparare a raffica o tipo innaffiatoio (o idrante) faccio sfaceli e anzi sono anche aiutato a vedere dove vanno i pallini, però......mi limito a distanze da 30 max 40 metri.

rancor
11/04/2009, 21:07
quoto laser spiegazione perfetta.
.
ib9 anche noi abbiamo dato una spiegazione di quello che dici sul nostro forum. nella sezione attrezzatura dove abbiamo spiegato anche come tarare il fucile http://www.lasertag.it/forum/showthread.php?t=86 (http://www.lasertag.it/forum/showthread.php?t=86) , cmq ti copio in calce quanto da noi scritto e facendo prove anche con il banco ottico indicato da laser ti renderai conto che:
"la parte di led che non è sul fuoco (perchè se il led fosse puntiforme l'immagine sarebbe proiettata all'infinito ed i fasci camminerebbero paralleli creando un cilindro e non un cono) emette un fascio ir che si propaga secondo la forma di un cono.
allora ad esempio supponendo che il led è sul fuoco e conoscendo che il raggio è di 2,5mm e supponendo di avere una lente con ingrandimento 3,5x ossia focale di 95mm avremo:
nel caso si considera la parte di led che emette luce e si trova fra 2f ed f avremo una immagine ingrandita proiettata dall'altra parte della lente (cono), quindi per la similitudine dei triangoli 1 mm (raggio) : 96mm (fra 2f ed f) = x (di quanto si allarga il cono) : 100000 (100 metri)
quindi x= (1 x 100000)/96 =1041mm pari a circa 104 cm naturalmente questo è il raggio quindi considerando un piano di proiezione avremo un cerchio di 208 cm di diametro

nel caso di lente con ingrandimento 2x e quindi focale 116mm rifacendo i conti di prima avremo x= (1 x100000)/116 =862,06mm pari a circa 86,2cm e quindi un cerchio di 174cm diametro.
da questo si capisce anche perchè un fucile da sniper ha più possibilità di essere sentito dai sensori.
infatti considerando che il flusso luminoso emesso dal led sia constante per i due casi , minore è la superficie illuminata maggiore è l'illuminamento. adesso ovviamente la parte di flusso che viaggia parallela e compatta illuminerà maggiormente i sensori (potenza luminosa per una superficie costante ). ecco il perchè di sera bisogna depotenziare il flusso emesso in modo da ridurre il cono “sensibile”, mentre di giorno aumentarlo per aumentare l'illuminamento sulla superficie colpita"
da quanto sopra si capisce cosa importante che maggiore è la superficie minore è l'illuminamento e quindi la possibilità che i sensori decodificchino perfettamente il segnale. fai quindi delle prove in condizioni diverse di luce e ti accorgerai quanto sia difficile colpire in giornate soleggiate e quanto più facile in giornate nuvolose o in ombra , poi considera che è vero che se riduci la luce emessa (mettendo dei filtri di riduzione da xmm) dalla lenta si riduce il cono ma i sensori li hai solo in testa ed a 100 metri non riuscirai più a colpire nessuno!!!! piccoli spostamenti a 100 metri sono spostamenti di metri. quindi quando ci hai sentiti dire che sil sistema è bilanciato con i soli sensori in testa significava proprio questo che è il giusto compromesso, fra il cono che si allarga, la recettività dei sensori e giocabilità!!!!
la scelata del duty cicle serve proprio per bilanciare le partite in giornate nuvolose o giornate soleggiate.
quindi non vedo il motivo di un tread con un titolo così catastrofico!!!non preoccuparti gioca e ti accorgerai che il tutto è perfettamente bilanciato e che se non sarai preciso non avrai molte speranze di eliminare i tuoi avversari ;)

ib9
12/04/2009, 00:47
ho cercato di cambiare il titolo del topic ma non mi è dato di farlo... non volevo essere catastrofico... :wink2:

a parte questo, sto cercando di leggere e capire un pò tutto quello che avete postato. ed altro.
farò ancora prove. tante. anche in virtù del fatto che la teoria non è necessariamente la pratica.
e nell'attesa di tirare le mie conclusioni, resto sintonizzato e con gli occhi ben aperti per ogni info utile a riguardo.
per correttezza voglio precisare che mi piacerebbe, a me e ad i miei amici di combact, poter utilizzare un sistema "standard" che ci permetta in un futuro prox di divertirci anche con altre squadre ma la cosa che mi preme in assoluto, costi anche l'isolamento per assenza di standardizzazione (e mi piange il cuore), è poter arrivare a colpire un target a 70m con un range di 50cm max (ovvero max 25cm a sx, 25cm a dx).
le grandi distanze (150-200m) mi affascinano moltissimo ma se non arrivo allo scopo primo tutto il resto è... cantava il califfo.


e nel frattempo... buona pasqua gunners!

mao

ps la prima domanda non era polemica (ma come giocate?). qual'è il vostro range (centimetri) su un target a 50m? e a 100? a 150?
certo di non essere l'unico interessato a queste info.

vi ringrazio!

laser
12/04/2009, 10:11
quoto rancor che come sempre è preciso nelle sue spiegazioni tecniche.
:right:
per il resto.....
buona pasqua a tutti

Z3r0
15/04/2009, 08:58
fiuuu... ib9 è salvo... stavo per inviare la prot civile anche da lui eheh... io sono profano dal punto di vista tecnico, ma da giocatore, vedo che i ns fucili, tarati al millimentro, anche sulle distanze abissali colpiscono solo se miro in maniera efficace... mai visto un cono enorme che colpisce nel raggio di 2mt........ quindi, stai sbagliando qualcosa ;) eheh...

ib9
15/04/2009, 23:31
ok, vi ringrazio delle re, comprese quelle in mp, ma ancora nessuno mi ha quantificato il margine di target in questione.
forse uso in modo scorretto i termini "range e target". così fosse mi scuso e riformulo la domanda in modo inequivocabile:
nel vostro lasertag, qual'è il diametro della rosa di tiro (cono) a 50m? e a 100m? e a 150m?

grazie!!! :)

Z3r0
16/04/2009, 09:02
chiedi a rancor per quanto riguarda noi... io materialmente, ti devo mettere nell'ottica e a 150mt ti colpisco solo se ti ho nel punto di taratura col red point, a al massimo entro il cerchio chiuso da testa/spalle/petto... proprio come a 20mt....

ib9
16/04/2009, 11:21
@z3r0:
quindi questo vuol dire che a 150m la rosa di tiro (cono) max è di 40cm circa...
questo volevo sentire!!!
il che mi fa capire che sono io a sbagliare qualcosa nella taratura.
ottimo!
cominciavo a temere d'aver fatto un'inutile spesa. non mi resta che fare la taratura come si deve.

mao


@ rancor:
x te è lo stesso?

Z3r0
16/04/2009, 12:27
@z3r0:
quindi questo vuol dire che a 150m la rosa di tiro (cono) max è di 40cm circa...
questo volevo sentire!!!
il che mi fa capire che sono io a sbagliare qualcosa nella taratura.
ottimo!
cominciavo a temere d'aver fatto un'inutile spesa. non mi resta che fare la taratura come si deve.

di questo nn sono sicuro... nn ho le capacità di confermartelo, ma così mi ha insegnato rancor a tarare i fucili e così giochiamo noi...

gli sniper e gli assault rifle, alle loro distanze massime, hanno coni molto ridotti.. quando siamo alla portata massima è più facile non colpire che prendere uno con un cono gigantesco... io non ho mai avuto questo problema!
devo dire che uno dei ns fucili, per la precisione l'sr25, con focale da sniper, spara da dio e sembra avere più potenza dell'altro sniper (l96), colpendo con una rosa sensibilmente più ampia. ciò avviene nonostante abbia una focale ampia e quindi "restringente" maggiormente.
recentemente, avevamo problemi a tarare i fucili e ci eravamo scordati della possibilità di "movimento" del led ir rispetto alla distanza ottimale dalla focale... aperte le focali e ristabilita la millimetrica distanza, i fucili tornavano a colpire alle massime distanze con coni regolari...

laser
16/04/2009, 12:46
@z3r0:
quindi questo vuol dire che a 150m la rosa di tiro (cono) max è di 40cm circa...
questo volevo sentire!!!
il che mi fa capire che sono io a sbagliare qualcosa nella taratura.
ottimo!
cominciavo a temere d'aver fatto un'inutile spesa. non mi resta che fare la taratura come si deve.

mao


@ rancor:
x te è lo stesso?

non preoccuparti non hai fatto una spesa inutile.
quoto rancor e zero.
:right:

Goliath
16/04/2009, 12:56
ecco un video di uno dei ragazzi di laserforums mentre cerca di trovare la distanza focale di varie lenti empiricamente tramite una telecamera a infrarossi :wink2:

http://www.youtube.com/watch?v=vzh5fei0_p8&feature=related

laser
16/04/2009, 14:01
tutti noi abbiamo fatto così con tabelle comparative alla mano, (vedi link postati).

:famlily:

poi se sbagli allineamento il risultato cambia.
il led deve essere centrato in modo preciso e messo alla giusta distanza focale.

Z3r0
16/04/2009, 15:10
ehhe ma questo come funziona scusate??
http://www.youtube.com/watch?v=afnvc6vu0q0&feature=related

ib9
16/04/2009, 17:05
gli sniper e gli assault rifle, alle loro distanze massime, hanno coni molto ridotti.. ..

il che vuol dire che a pari distanza, x es 100m, il loro cono è ancora più contenuto?
quanto contenuto?
come fanno? (tensione led diversa? lente o led diversi? entrambi?)

(bisogna capire...:wink2:)

mao

Z3r0
16/04/2009, 18:16
il che vuol dire che a pari distanza, x es 100m, il loro cono è ancora più contenuto?
quanto contenuto?
come fanno? (tensione led diversa? lente o led diversi? entrambi?)

(bisogna capire...:wink2:)

mao

per quel che ci capisco io, a pari distanza (mettiamo 100m ad esempio), il cono dello sniper è ridotto rispetto a quello dell'm4.
ma di pochissimo, cmq.... correggetemi se sbaglio...

come fanno? dai un occhiata qua e capirai...
http://img13.imageshack.us/img13/2787/scarsweetbn4.jpg

noti differenze con questa?
http://img172.imageshack.us/img172/5726/sprotticajg7.jpg

Z3r0
16/04/2009, 18:17
le foto non sono grandi ma dovresti renderti conto delle proporzioni (rispetto ai due fucili) di entrambe le focali... appena trovo qualcosa di meglio, te le posto...

Z3r0
16/04/2009, 18:20
questa è favolosa... ecco erricolaw, l'avvugà!! in piena potenza testosteronica!!

http://www.shareimmage.com/fx_images/zero_ada00adfac9f.jpg

Z3r0
16/04/2009, 18:22
questa non c'entra nulla ma mi piaceva metterla ormai, dopo l'avvugà, eccoti me e rancor dopo un bell'attacco di lasers!!!

http://www.shareimmage.com/fx_images/zero_be1f804a1314.jpg

Z3r0
16/04/2009, 18:24
e qui dovresti vedere alcune focali in bella vista, noterai che molte sono diverse fra loro per garantire la differenza di potenza in termini di gittata...

http://www.shareimmage.com/fx_images/zero_7865b6a7e56b.jpg

Z3r0
16/04/2009, 18:26
e qui un altro esempio...la focale dell'm14 è più piccola di uno sniper ma di dimensioni più grandi e potenti di un semplice m4.

http://www.shareimmage.com/fx_images/zero_f8fdcae16259.jpg

andreamarz
16/04/2009, 23:53
e qui dovresti vedere alcune focali in bella vista, noterai che molte sono diverse fra loro per garantire la differenza di potenza in termini di gittata...


scusatemi io di lenti e focali me ne intendo anche poco ma che centra la distanza massima con il diametro della lente?

io ho sempre creduto che la lente servisse per convogliare i raggi non per aumentare/diminuire il raggio d'azione, ditemi se sbaglio...

andrea

p.s.: nel caso sbagliassi sapete dirmi dove trovare queste info? (scusatemi ma sono proprio ignorante...)

Z3r0
17/04/2009, 08:40
ed è cosi andrea, ma rendendo il cono più piccolo può essere "ben definito" (illuminante) a distanze superiori rispetto ad un altro che ha già il cono largo e sensibile ai disturbi... ditemi se sbaglio... mi muovo coi piedi di piombo in questo angolo di esperti....

ib9
17/04/2009, 08:55
bhe, le foto dei "ferri" sono ottime, i gunners sono decisamente divertiti. che altro dire: :ok:
mao

x l'area test: sono molto molto confuso. oggi passo da un'ottico e mi "sparo" un mini trainer a riguardo

Z3r0
17/04/2009, 12:36
mossa intelligente, ma ti hanno postato molte tabelle sulle quali muoverti... prendi spunto da laser e rancor che sono bravissimi........

io invece domenica me la gioco ahha... le foto le posto a breve dei ns fucili... ne ho una bellissima di foto, fatta in sede, con tutti i fucili in riga...wuagliò!! so mitici!!!

andreamarz
17/04/2009, 16:23
magari crea un post quando sei pronto del tipo foto in action così ci mettiamo tutte le foto che vogliamo senza intasare altri topic

Z3r0
17/04/2009, 17:35
magari crea un post quando sei pronto del tipo foto in action così ci mettiamo tutte le foto che vogliamo senza intasare altri topic

mi sembra un idea valida, concordo. appena le ho messe giù in maniera "cristiana" apro un post apposito per tale scopo ;)

a lunedì raga!!!

laser
18/04/2009, 12:36
muoviti zero che ho una cosa (foto) che ti farà godere alla grande. pesa un botto e non è una minimi:roftl:.

direi che il 3d si possa chiamare "laser taggers in action" cosa ne dite?

Z3r0
20/04/2009, 09:03
ottimo laser!! vado ad aprirlo...

ib9
23/04/2009, 23:23
allora...
2 notizie... e come si dice, 1 brutta ed una bella.
la brutta: (spero di sbagliarmi ma mi sa tanto di no) ho provato alcune repliche lasertag confezionate e pretarate, ho provato a banco diverse lenti e diversi diodi led sompresi quelli a 8°. il risultato è cmq sempre molto molto deludente. x quanto ben tarati, tutti questi sistemi non permettono di scendere a meno di 3 metri di diametro ad una distanza di 100metri (vuol dire che se miro a 1,5m dall'obbiettivo lo colpisco cmq). un idrante vero e proprio... x me ingiocabile.

la bella, oggi abbiamo testato un sistema ottico che mi,ci è costato non poco lavoro..
risultato: a 100m ho una rosa (che posso variare a piacere) che va da 60-80cm max a 10-15cm min ... non so se mi spiego. un proiettile di luce.
l'abbiamo testato fino a 220-230 mt e poi non avevamo + spazio.
con queste condizioni il lasertag diventa una cosa meravigliosa!!

ben inteso che non sono + sufficenti i 2 sensori (in testa) poichè a 30-40mt se sparo tra i due sensori quasi sicuramente non li becco. è necessario averne altri 2 (anche singoli, non da 3). 4 punti di ricezione in tutto.

in compenso l'utilizzo dell'ottica (canocchiale) risulta una goduria unica.

vi tengo informati sul seguito (confidando che sia cosa gradita).

ciao!

mao

nb le info, le misure (nel bene e nel male) non sono opinioni o impressioni, sono dati di fatto a seguito di attente misure.

andreamarz
23/04/2009, 23:26
bella notizia ma allora ci potresti dare qualche informazione ulteriore su questo sistema ottico che avete approntato?

foto/schemi/misure e quant'altro possa essere utile sarebbe mooolto gradito

andrea

ib9
24/04/2009, 01:00
certo che sì. giusto il tempo di rendere + gradevole l'aspetto estetico e poi "parlo".
mao

Z3r0
24/04/2009, 09:07
allora...
2 notizie... e come si dice, 1 brutta ed una bella.
la brutta: (spero di sbagliarmi ma mi sa tanto di no) ho provato alcune repliche lasertag confezionate e pretarate, ho provato a banco diverse lenti e diversi diodi led sompresi quelli a 8°. il risultato è cmq sempre molto molto deludente. x quanto ben tarati, tutti questi sistemi non permettono di scendere a meno di 3 metri di diametro ad una distanza di 100metri (vuol dire che se miro a 1,5m dall'obbiettivo lo colpisco cmq). un idrante vero e proprio... x me ingiocabile.

la bella, oggi abbiamo testato un sistema ottico che mi,ci è costato non poco lavoro..
risultato: a 100m ho una rosa (che posso variare a piacere) che va da 60-80cm max a 10-15cm min ... non so se mi spiego. un proiettile di luce.
l'abbiamo testato fino a 220-230 mt e poi non avevamo + spazio.
con queste condizioni il lasertag diventa una cosa meravigliosa!!

ben inteso che non sono + sufficenti i 2 sensori (in testa) poichè a 30-40mt se sparo tra i due sensori quasi sicuramente non li becco. è necessario averne altri 2 (anche singoli, non da 3). 4 punti di ricezione in tutto.

in compenso l'utilizzo dell'ottica (canocchiale) risulta una goduria unica.

vi tengo informati sul seguito (confidando che sia cosa gradita).

ciao!

mao

nb le info, le misure (nel bene e nel male) non sono opinioni o impressioni, sono dati di fatto a seguito di attente misure.

la notizia è tostissima... ma credo che per noi sia già cosi... senza deluderti, ma ti spiego: noi giochiamo a 4 sensori come ricettori e abbiamo quei dati lì... io non esco mai più di quei 15-20cm dalla testa lateralmente e superiormente quando miro, altrimenti non colpisco... ma dipende tutto dalla taratura del fucile.. infatti, quando miro anche 50 cm sotto il collo, colpisco il mio avversario... a 100mt prendo quasi tutta la sagoma verso il basso ma mai lateralmente o superiormente. devi considerare anche dove il cono andrà a illuminare i sensori quando verrà "sparato". il tuo proiettile di luce è cmq grandioso e vedrai che giocare così è da favola.

ndz: domenica pioveva o era nuvolosissimo, abbiamo sparato a 200mt con uno colt per fare il test.. e con una minimi.
la minimi aveva il led ir spostato di pochi cm (1,7) e risultava impossibile colpire a meno che tu nn mirassi a 2mt sopra la testa del giocatore... ehm....
l'm4 (il mio cqb) colpiva perfettamente ... devi trovare anche quelle di combinazioni valide...

e poi le ottiche..... adesso, dio mio grazie.... sono una figata!!! ho una 4x32 acquistata su sam che ci vedi benissimo e si tara da dio...... uno spettacolo.... non solo sugli sniper (che rende ilgioco mereviglioso) ma anche sui colt e gli ar in generale.... piazzi il puntino rosso e vai di laser!!!! morti a iosaaaaa

Fobya71
24/04/2009, 09:19
solo un consiglio, poi fate come volete...

prima di cercare di estremizzare le caratteristiche del fascio di sparo, provate a giocarci.

a meno che non siete dei cecchini provetti, anche con una rosa di 1,5 - 2 mt, a 100 mt fate difficolta a beccare l'avversario, pur usando i sensori tripli nostri che hanno una sensibilità molto accentuata rispetto al sensore singolo.

non dico questo a livello teorico, bensì basandomi sui molti game fatti fino ad ora. gia con le ottiche normali con focale da 86-89 e lente da 30mm, la gente fa fatica a beccare (parlo di gente che fa softair e anche di gente che ha provato e che normalmente tira con armi vere). con uno spottino di 50cm, che potrebbe essere ok per un cecchino bravo, già diventa difficile mirare, figuriamoci con uno spottino da 10cm...

secondo me non è corretto dire che una rosa da 1,5 - 2 mt è ingiocabile. io potrei dire che una rosa di 0.5 o 0.15 mt lo è altrettanto. dipende cosa alla fine volete fare con le armi che costruite.

e' simile al discorso dei caricatori attivi, se a uno da gusto viaggiare con 6 caricatori addosso e scambiarli, la sua arma se la può fare con i caricatori scambibili. nello stesso modo se a uno da gusto sparare con un arma che ha 10 cm di spot a 100 mt, come si dice... contento lui...

nel caso di un torneo sarà da vedere se le armi con ottiche diverse danno vantaggi di qualche tipo rispetto ad altre e nel caso porre contromisure in termini di minor punti vita o simili.

in oltre, se avete poi intenzione di utilizzare le armi che costruite per effettuare noleggi (spesso a gente neofita) come facciamo noi, vi consiglio di tenere la rosa + ampia altrimenti si ropono subito le oo di giocare ;)

ultima cosa, con la trigonometria il calcolo è fatto presto. un errore di 1° di messa in mira corrisponde:
- 1.76 mt a 100 mt di distanza
- 2,62mt a 150mt.
- 3.49mt a 200 mt.
già con solo mezzo grado di errore di mira ho un errore di:
- 87cm a 100 mt.
- 1,3mt a 150 mt.
-1.74 mt a 200mt.

fare un errore di 1 ° in mira è abbastanza facile, 0.5° ancora di più.

ovviamente un cecchino provetto ha anche di queste precisioni, ma non credo che si giochi tutti con ruoli da cecchino...

homer07
24/04/2009, 09:52
io ho fatto delle prove e non risulta che il fascio effettivo sia quello rilevato
da voi
ho sparato a una distanza di 100mt circa e ho verificato con un ottica 10x56(che vi assicuro vedevo i componenti saldati sul sensore)
se mi spostavo solo di 20cm non riuescivo a colpirlo(il sensore rivelava un segnale ma non completo)cio' secondo me vuol dire che il fascio di luce e' magari come dite voi di 1,5mt a 100mt ma nella parte piu'esterna le informazioni si perdono
come detto da qualcuno bisogna giocare per rendersi conto non tutti sono
cecchini

homer07
24/04/2009, 09:56
la bella, oggi abbiamo testato un sistema ottico che mi,ci è costato non poco lavoro..
risultato: a 100m ho una rosa (che posso variare a piacere) che va da 60-80cm max a 10-15cm min ... non so se mi spiego. un proiettile di luce.
l'abbiamo testato fino a 220-230 mt e poi non avevamo + spazio.
con queste condizioni il lasertag diventa una cosa meravigliosa!!
anch'io l'ho fatto basta creare un collimatore ma ha costi troppo alti

Z3r0
24/04/2009, 11:26
quoto fobya, mi sembra (io parlo in maniera teorica essendo un milione di anni luce distante dalle sue cognizioni in materia) che il nostro modo di giocare e come son costruite da salerno le ns iregun, sia il solito loro...

la cosa che non ho provato è il sensore triplo, infatti parlo sempre per esperienza di gioco ;)

rancor
24/04/2009, 12:46
quoto il gruppo lti... ib9 mi fa piacere vedere che il laser tag ti stà come diciamo noi "inceppando" :d:d!!!
quello che tu chiami un difetto in realtà è un sistema ben bilanciato per consentire la giocabilità del sistema, infatti mi sembra che sia noi che il gruppo lti in più occasioni abbiamo spiegato di quanto si allarga il cono e quali sono i sistemi per ridurlo. ma poi ti abbiamo detto che il sistema è ben bilanciato, perchè ci sono fattori che penalizzano o migliorano la comunicazione fra emettitore e ricettore (condizioni di gioco, posizione dei sensori o condizioni atmosferiche).
uno dei vantaggi del laser tag come più volte indicato e che variando le dimensioni del cono (sia con lenti diverse, resistenze diverse, occlusioni o sistemi ottici ) si possono simulare diverse tipi di armi tipo fucili a pompa, fucili d'assalto e fucili a lunga gittata.
ridurre il cono significa creare un fucile da sniper.... ottimo alla lunga distanza ma svantaggiato sulla corta in modo da diversificare il vantaggio di un tipo di arma da un altro.
avere tutti con cono troppo stretto significa aumentare il numero di sensori per la ricezione altrimenti anche se metti solo 4 sensori intorno la testa significherebbe non colpire a breve distanza anche se una sola fogliolina li copre (ed attualmente non è così altro vantaggio del laser tag) rendendo il gioco non divertente e non "realistico".
da discussioni precedenti si diceva che colpire solo la testa era uno svantaggio e noi più volte abbiamo spiegato che non era così perchè i soli sensori in testa garantivano un angolo di copertura, bilanciando il tutto.
il laser tag è un sistema di simulazione combat non tiro al bersaglio in quel caso sarei con te sul ridurre al'estremo il cono... magari passando al laser ;)
poi una miglioria per essere valida deve portare a sicuri vantaggi a costi non troppo elevati se tutti giocassimo con cono strettissimo dovremmo aumentare il numero dei sensori per avere il realismo di sparare anche ad altri parti del corpo ma visto che si spara sempre un cono significa metterne anche sulla spalla e se considero 80cm dalla spalla, nelle condizioni di cono non troppo spinto (per evitare di avere un cono strettissimo a 50 metri e quindi no poter colpire niente se non vedo perfettamente il sensore ir) e considerando che dalla testa alla spalla ci sono almeno 25 cm e come avere un cono di 105 cm di raggio nelle nostre condizioni attuali , con lo svantaggio inoltre che riducendo il cono sicuramente l’illuminamento e maggiore ed i sensori leggeranno più facilmente i dati . in questo modo avrei complicato il tutto per un non vantaggio ossia colpo solo nella sagoma!!!!
poi ti assicuro che prima di sparare non ti metti a calcolare le condizioni di luci esterne a che distanza è il bersaglio e quindi posso spararlo anche spostando di tot centimetri a destra a sinistra ma solo (sapendo di aver tarato ad ok la tua ottica) a mirare altezza sensori in modo da avere buone probabilità che il colpo arrivi a segno. ti assicuro che trattandosi di sistema di ricezione e trasmissione non sempre tutti i dati vengono letti ed avrai come risultato un bel colpo non a segno!!!
tutte queste chiacchiere semplicemente per dirti che considera sempre la giocabilità che noi ti garantiamo essere al giusto compromesso…
poi sempre più lieto che si discuta su come migliorare il laser tag …. ma non fare l’errore di pensare che noi prove non ne abbiamo fatte !!!!!! ti assicuro che da 3 anni… di “inceppi” ce ne siamo fatti molti e il tattico con più sensori lo abbiamo già fatto e provato

p.s. come dice zero… per ora "rancor out".. ma resto collegato…. a cosa non so???? :d

Z3r0
24/04/2009, 14:48
eheh spettacolo.. praticamente quello che avrei voluto dire io, se solo ne fossi stato capace ;) mitico rancor ;)

homer07
24/04/2009, 17:18
bravo rancor bella spiegazione
sono ormai anni (ben 5 per il lasertagitallia) che di prove ne abbiamo fatte
con notevole dispendio di tempo e denaro e siamo arrivati a livelli che reputo
ottimali per il gioco che facciamo
ciao a tutti e buon fine settimana

ib9
25/04/2009, 01:25
hola ragazzi, pensavo di essermi spiegato ma forse non l'ho fatto bene quindi, mi ripeto:
le opinioni che ho espresso, i pensieri, le valutazioni (pregi/difetti) ecc in merito al sistema ltag sono assolutamente personali. quando dico che "per me è ingiocabile" o "cono ad idrante" ecc ecc lo faccio sottolineando sempre il "per me". e lo faccio sempre con il massimo rispetto per tutti sapendo benissimo che molti di voi c'hanno lavorato a lungo (e continuano a farlo) ed hanno scelto questo bilanciamento di tiro dopo attente prove e valutazioni.

del resto il mio (e di altri amici) modo e interesse di gioco non è fatto per coinvolgere neofiti, ma una certa parte di amici "softairriders" già ben attivi.

ed in questo momento, con il sistema di "tiro" rifatto a mio interesse, trovo il già innovativo sistema ltag addiritura eccezzionale.
insomma, esattamente quello che cercavo/cercavamo.
:ok:


e questo è il mio primo sistema finito (ora stiamo modificando i g36).

mp5 ... canna purtroppo lunghetta ma non ho trovato alternative (si poteva fare con un diodo laser ir ma ho troppi dubbi sulla pericolosità o meno quindi, bocciato).
la lettera a: ghiera di regolazione avanti indietro led ir
la lettera b: messa a fuoco (quella levetta microscopica che si intravede)

in questo modo il cono o rosa del fascio ir è regolabile istantaneamente (a 100metri) da diametro 120 cm a 15 cm.
non so ancora il comportamento ad alte distanze.

ok, alla prossima e buon we a tutti.

mao

laser
25/04/2009, 13:33
bel lavoro ib9, complimenti.
continua così.

Raptor.U.S.M.C.
25/04/2009, 14:32
domanda per tutti i cecchini dei vari gruppi: che lenti usate sui vostri fucilozzi da sniper? e a che distanza focale le avete messe? io per adesso ho una lente di 30mm alla distanza focale di 89mm. volevo però diversificarmi dagli altri fucili e restringere il cono per rendere piu difficoltoso il tiro

laser
25/04/2009, 21:45
domanda per tutti i cecchini dei vari gruppi: che lenti usate sui vostri fucilozzi da sniper? e a che distanza focale le avete messe? io per adesso ho una lente di 30mm alla distanza focale di 89mm. volevo però diversificarmi dagli altri fucili e restringere il cono per rendere piu difficoltoso il tiro

se devo essere sincero, nelle poche prove di distanza che o fatto, non sono mai andato oltre la lente da 30 con focale 89.
anche homer sul barrett ha adottato la stessa lente e focale.
secondo me se si vuole andare lontano, bisogna aumentare la lente almeno a 40 o 50 mm e relativa distanza.
però lascio la trigonometria e i calcoli a fobya e rancor, io ne ho già del mio sul firmware. :)

p.s. non sono molto attratto da cecchino come ruolo, preferisco andare avanti con i compagni di squadra o arrivare dietro il nemico mettendo scompiglio, anche a costo di essere eliminato velocemente.:)

Raptor.U.S.M.C.
26/04/2009, 14:12
se devo essere sincero, nelle poche prove di distanza che o fatto, non sono mai andato oltre la lente da 30 con focale 89.
anche homer sul barrett ha adottato la stessa lente e focale.
secondo me se si vuole andare lontano, bisogna aumentare la lente almeno a 40 o 50 mm e relativa distanza.
però lascio la trigonometria e i calcoli a fobya e rancor, io ne ho già del mio sul firmware. :)

p.s. non sono molto attratto da cecchino come ruolo, preferisco andare avanti con i compagni di squadra o arrivare dietro il nemico mettendo scompiglio, anche a costo di essere eliminato velocemente.:)
ok grazie, aspetto risposta da qualcuno che ha gia provato allora. giustamente ognuno sceglie il ruolo che piu gli si addice. io amo strisciare da solo per centinaia di metri in mezzo alla palta e colpire il nemico in silenzio senza farmi vedere. (e vi assicuro che non è facile!)

rancor
26/04/2009, 20:04
Cancellato

Raptor.U.S.M.C.
26/04/2009, 21:24
grazie rancor! sei stato chiarissimo!

Fobya71
26/04/2009, 22:43
quoto rancor, la formuletta è proprio quella li e ripeto quello che dissi tempo addietro: a parità di diametro lente, un ottica con focale più lunga è più precisa in quanto minore è il cono di penombra. (il cono di penombra è causato dal fatto che il led non è una sorgente puntiforme ;)

Z3r0
27/04/2009, 09:00
bel lavoro!!!! con quello cominci davvero a divertirti!!!
domande:
1) sul calcio del fucile hai applicato qualcosa, cos'è
2) te lo chiedo perchè una batteria non penso sia, infatti vedo hai montato il circuito all'interno... ilgbox non gira vero?
3) lo spinotto di attacco sensori è sotto l'impugnatura vero?

ib9
28/04/2009, 01:46
bel lavoro!!!! con quello cominci davvero a divertirti!!!
domande:
1) sul calcio del fucile hai applicato qualcosa, cos'è
2) te lo chiedo perchè una batteria non penso sia, infatti vedo hai montato il circuito all'interno... ilgbox non gira vero?
3) lo spinotto di attacco sensori è sotto l'impugnatura vero?


grazie!

1) è proprio la batteria
2) dentro c'è solo l'elettronica. meccanica completamente assente. l'mp5 è piccolissimo dentro... :(
3) yes!

ib9
28/04/2009, 01:50
ora comincio ad essere contento. condivido con voi queste modifiche che abbiamo realizzato sul g36:


a: pulsante accensione torcia elettrica
b: torcia elettrica (ex ir) + led fiammata

c: nuova ottica ir
d: connettore ir



i test:
a 20m spot (cono) con diametro 2 cm
a 100m spot diametro 4 cm
a 200m spot diametro 8 cm (utilizzato cavalletto…)

ora è un sistema quasi realistico.
con queste caratteristiche si è obbligati a montare l’ottica ir attaccata al cannocchiale se si vuole essere certi della precisione del tiro. l’ottica ir montata sulla punta risulta troppo soggetta a torsioni e vibrazioni.
l’ottica ir è qui montata sotto il g36 dopo aver rinforzato e stabilizzato per bene la “carcassa”, pena l’imprecisione di tiro e di collimazione nel tempo con l’ottica di puntamento.

il led di fiammata è rimasto dov’era (all’interno dell’ex ottica ir e dove c’era il led ir ora c’è un led bianco che funge da ottima torcia azionata dal pulsante a


nei prossimi giorni, tempo permettendo, lavorerò per inserire un pistoncino di simulazione rinculo (che so già essere familiare a molti)… bho, vediamo che ne uscirà.

mao

laser
28/04/2009, 08:38
bravo, ottimo lavoro.

impressionante :right:

Raptor.U.S.M.C.
17/05/2009, 15:32
ottimo lavoro ib9. sarei molto interessato a replicare un ottica ir come la tua che mi permetta di avere un cono cosi ristretto.

hellzakk
13/10/2009, 12:30
salve a tutti, quello che mi ha sempre frenato dall'avvicinarmi al s.a. è l'area d'ingaggio troppo limitata per i miei gusti.
con questo sistema invece cambierebbe radicalmente tutto, ma ho dei dubbi sulla precisione del rilevamento del colpo.

tralasciando le discussioni "mediche", se per ipotesi usassimo un laser ir a 100 metri avremmo una "rosata" dei raggi ir molto più concentrata rispetto a quella, seppur ottimamente messa a fuoco, ottenuta tramite un led ir.

http://img444.imageshack.us/img444/7897/laserledir.gif

di conseguenza si avrà questa situazione

http://img70.imageshack.us/img70/7742/targetlaserledir.gif

i punti rossi sulla testa sono i sensori, i cerchi rossi è la "rosata" del fascio di raggi ir, l'area nera sarà l'area colpita e l'area blu quella non colpita.

il mo ragionamento è giusto oppure sbaglio qualcosa?

Raptor.U.S.M.C.
13/10/2009, 13:04
secondo mè il ragionamento dovrebbe essere giusto. il sistema laser mi da però alcuni dubbi. ad esempio:
sicuramente serviranno molti piu sensori sia in testa che per lo meno sul busto.
in urbano probabilmente sarebbe molto piu efficace e realistico come sistema, ma nel boschivo ho il dubbio che avendo un fascio molto stretto appena si colpisce un rametto o una foglia il segnale non passa piu e quindi per colpire uno probabilmente devi sparare una miriade di colpi, questo gia trasformerrebe il gioco boschivo in una battaglia tra mitraglieri escludendo tutti gli altri ruoli.
un altro problema che comunque non si puo tralasciare è la sicurezza degli occhi.
ho letto che esistono dei laser che dovrebbero non essere dannosi per la vista, ma su questo ho dei dubbi e vorrei che mi dicesse qualcosa di piu chi se ne intende piu di me.

rancor
13/10/2009, 13:08
a quella, seppur ottimamente messa a fuoco, ottenuta tramite un led ir.



certo considera che il bersaglio immaginario tarando il fucile opportunamente puoi spostarlo più in basso in modo che corrisponda con la figura e non solo con la testa.

andreamarz
13/10/2009, 13:19
quoto quanto detto sopra e ricordo che prendere un giocatore a 100 metri mentre corre esattamente su un sensore (come sarebbe nel caso si utilizzasse un laser) non è che sia proprio facilissimo e nemmeno veritiero a meno che non si ricopra il giocatore di sensori... che non mi sembra il caso

Raptor.U.S.M.C.
13/10/2009, 13:26
quoto quanto detto sopra e ricordo che prendere un giocatore a 100 metri mentre corre esattamente su un sensore (come sarebbe nel caso si utilizzasse un laser) non è che sia proprio facilissimo e nemmeno veritiero a meno che non si ricopra il giocatore di sensori... che non mi sembra il caso
bè tieni conto che le truppe americane e per quello che so anche quelle tedesche negli addestramenti utilizzano il laser quindi per quanto riguarda il realismo non ci sputerei sopra, comunque anche per quanto riguarda lo spot del laser è vero che è molto ristretto (forse troppo), ma giocando ho visto che alcuni sui fucili utilizzavano dei laser verdi come puntatori e ho notato che hanno uno spot leggermente più largo rispetto ai classici laser rossi, che dovrebbe coprire gia una buona parte della testa permettendo cosi di coprire almeno un sensore. ora bisogna vedere se esistono dei laser simili che però non danneggiano gli occhi, oppure se esistono degli occhiali protettivi che impediscono al laser di colpire l occhio

hellzakk
13/10/2009, 14:08
quindi il problema precisione si sposta sui sensori, o riempire di sensori i vestiti del giocatore, oppure trovare un modo di convogliare il raggio ir dai vestiti al sensore o rilevarlo direttamente come ad esempio nel http://it.wikipedia.org/wiki/fioretto (che funziona tramite tocco, quindi infinitamente più facile)

andreamarz
13/10/2009, 14:12
ho sentito dire (quindi non posso assicurartelo dato che è una notizia "riportata") che gli americani hanno trovato proprio nello spot troppo stretto un grosso problema...

poi comunque io gioco bene con l'attuale ottica, giocherei anche se lo spot fosse 30 centimetri a 100 metri ma meno lo ritengo assurdo.

ti ripeto che uno che corre a 100 metri in mezzo ad alberi e arbusti quando lo pigli con uno spot di 10 cm?

capisco benissimo il realismo ma sino ad un certo punto, anche perchè non ha nulla di realistico avere uno spot minuscolo che non prendi l'avversario anche se "spari" in sagoma...

se ci fosse una cosa regolabile allora si... voglio usare lo spot di 5 cm per un tiro accademico ad un bersaglio fisso? ottimo, se invece voglio giocare normalmente "apro" lo spot sino un 30-40 cm.

questo è tutto imho per cui ogni giocatore può cercare la propria regolazione preferita mantenendo comunque un certo "standard", nel senso che se vado a fare una partita non sia più avantaggiato o svantaggiato a seconda delle mie scelte.

andrea

hellzakk
13/10/2009, 14:23
dai un'occhiata qui http://www.actiongun.com/html-italiano/sistema.htm

è fattibile dunque realizzare un corpetto sensibile al fascio laser, tu hai più notizie in merito?

aggiungo : è possibile, tramite pannelli fotovoltaici flessibili, rilevare un raggio laser?

rancor
13/10/2009, 16:56
aggiungo : è possibile, tramite pannelli fotovoltaici flessibili, rilevare un raggio laser?
certo che è possibile, specialmente far suonare un semplice buzzer. esistono diverse applicazioni dove un laser ed un pannellino fotovoltaico vengono utilizzati per trasmettere i dati. il problema rimane il costo (i pannellini fotovoltaici hanno un coso elevato) ,l'elevata possibilità di fracassare i pannelli e l'utilizzo del laser (maggiore gittata = maggiore potenza)

hellzakk
13/10/2009, 17:14
ok per tornare al discorso della precisione dell'area, la rosata dei raggi ir quanto è larga rispettivamente a 10 e a 100 metri?

rancor
13/10/2009, 18:06
hellzak ti rinvio al post dove si è discusso di questo
http://www.softairmania.it/showthread.php?t=92458
ed al nostro sito e forum per il calcolo dell'apertura del cono
http://www.lasertag.it/forum/showthread.php?t=86

andy_mcnab
13/10/2009, 18:23
secondo mè il ragionamento dovrebbe essere giusto. il sistema laser mi da però alcuni dubbi. ad esempio:
sicuramente serviranno molti piu sensori sia in testa che per lo meno sul busto.
in urbano probabilmente sarebbe molto piu efficace e realistico come sistema, ma nel boschivo ho il dubbio che avendo un fascio molto stretto appena si colpisce un rametto o una foglia il segnale non passa piu e quindi per colpire uno probabilmente devi sparare una miriade di colpi, questo gia trasformerrebe il gioco boschivo in una battaglia tra mitraglieri escludendo tutti gli altri ruoli.
un altro problema che comunque non si puo tralasciare è la sicurezza degli occhi.
ho letto che esistono dei laser che dovrebbero non essere dannosi per la vista, ma su questo ho dei dubbi e vorrei che mi dicesse qualcosa di piu chi se ne intende piu di me.
non conosco i mw delle armi che si usano nel laser tag, ma so per certo (sono optometrista) che i laser non creano più danni di una lampadina o di un led sparato negli occhi per pochi secondi ad una certa distanza, sempre se non superano i 50mw di potenza

ib9
13/10/2009, 21:40
@ hellzakk:

:right: mi fa un piacere immenso leggere questi post, segnale che la mia pretesa sull'ltag non è isolata. non che avessi dubbi.
mi, ci siamo resi conto, confrontandoci ed incontrando amici ltgunners che la stragrande maggioranza di giocatori non sa quantificare il diametro della propria rosa.
ci siamo fatti un mazzo tanto, abbiamo speso un frakko di tempo e soldi ma alla fine, come qualcuno di voi sa (provato di persona) abbiamo realizzato il wehp, un'emettitore di onde (per ora ottiche) che permette, nel caso del lasertag, di "sparare" il fascio ir al diametro che ci pare (da tipo laser a 1-2 metri). sono ormai 3 mesi che noi giochiamo utilizzando il wehp e se ho interrotto le comunicazioni relative...
portate pazienza... ancora qualche settimana e dovrei aver risolto un paio di questioni legate alla cosa.
in questi giorni stiamo testando il wehp con alcuni "rappresentanti" dell'esercito italiano.
con l'occasione vorrei chiarire una volta per tutte come stanno le cose nel miles system (non è una mia info, ma dei diretti interessati delle forze militari). non c'è nessun segreto ma le info in materia sono confuse e inattendibili: alcuni reparti dell'esercito utilizzano il miles "ereditato" dalla collaborazione usa. sia le us che le nostre sono scontente del sistema in quanto colpire con il laser una sagoma umana su qualche sensore è arduo e inverosimile (alternativa: una quantità bestiale di sensori ergo: un casino). la cosa non piace all'us ma continuano ad usarlo. la cosa non è piaciuta agli italiani che non la usano più. alcuno reparti (alpini paracadutisti) si esercitano con il softair, come ripiego. finora... :wink2:

porta pazienza hellzakk, abbiamo tutto pronto. il sistema che hai è esattamente quello che ti serve. basta una piccola modifica.
nel frattempo, se qualcuno passa per padova e dintorni e vuole provare, ben volentieri!

peace!
mao

ps, spero di non deluderti troppo, ma a 50m (non 100m... magari...) le cose, stanno così: (vedi tua tabella modificata)

Fobya71
14/10/2009, 00:31
ciao a tutti.

vedo che la discussione torna spesso sulla grandezza del fascio e sulla vicinanza con le armi reali. io continuo a rimanere dell'idea che è un gioco e come tale deve divertire. la caratteristica principale di un gioco per cui esso sia divertente è la giocabilità. un esempio classico può essere un videogioco.
se ho un videogioco dalla grafica perfetta, dal realismo eccezionale, riprodotto in ogni minimo particolare ma che per giocare ci vuole una laurea in ingegneria, una memoria di elefante per ricordare le mosse e l'agilità di un contorsionista per comandare le leve e i tasti, beh... quel gioco non avrà molto successo.
il lasertag è nato come sistema semplice e tale secondo me dovrebbe rimanere...

per il discorso del fascio stretto, come detto da qualcuno, richiederebbe più sensori e limiterebbe di molto la giocabilità. un fascio stretto secondo me ha senso solo ed esclusivamente per le armi sniper e per il ruolo medesimo. questo sarebbe sia un handicap che una feature per lo sniper che avrebbe difficoltà di mira ma nel contempo, settando oportunamente il peso del colpo a segno, creerebbe più danno di un altro giocatore ad esempio.

dopo nel mezzo ci sta tutto ovviamente, però se dobbiamo cominciare a pensare a laser particolari, fibre ottiche, corpetti sensori e ste robe qui, alla fine va a finire che per un arma ci vuole la tredicesima e pure la quattordicesima...

da quando abbiamo cominciato 4 anni fa, abbiamo sempre giocato con fasci abbastanza laghi, comunque divertendoci sempre un casino. il fascio largo non vuol dire imprecisione. tenete infine conto che la densità di intensità del fascio non è uniforme ovvero è più accentuata nel centro che non ai bordi. questo vuol dire che se anche a 100mt hai 2 mt di diametro, in realtà il sensore verrà eccitato di più quando si trova nel mezzo del fascio che hai bordi. questò è simile a qualsiasi altra emissione elettromagnetica come del resto è la luce, ivi compresa quella infrarossa.

scusate il dilungamento...

:d

Z3r0
14/10/2009, 09:04
pur essendo per il realismo, il gioco simulativo a bestia, quoto in piena fobya.

il fascio, seppur largo, non è sinonimo di precisione totale e assoluta certezza del colpo.

la giocabilità inoltre è la parte principale del divertimento. con un laser precisissimo, avremmo bisogno di migliaia di ricevitori e alla fine, con la tecnologia attuale, non sarebbe possibile.

i fucili vanno tarati a modino altrimenti non becchi un fico secco a distanza..
la naturale imprecisione dovuta a mille fattori, riducono l'importanza della larghezza del fascio di parecchio.. e qui praticamente hai il massimo del divertimento ;)

jo niro
14/10/2009, 09:20
bèh ! meno male :d

già pensavo che se ti sparo verso, occhio e croce, ti becco comunque
:cucu:

ib9
14/10/2009, 10:52
bèh ! meno male :d

già pensavo che se ti sparo verso, occhio e croce, ti becco comunque
:cucu:


certo, occhio e croce mi becchi. appena acquistati i primi sistemi, appena resi conto che equivaleva a "punto il dito e... beng! preso" (un tanto al metro), volevamo rivendere tutto dallo sconforto. da qui la necessità di cambiare le cose. e le cose sono cambiate.

ovviamente fobya ha la sua ragione. si diverte e questo è quanto.

x quanto mi riguarda, nè io nè i ragazzi con cui gioco, ritenendo la cosa improponibibile, accetterebbero di giocare "bullet contro idrante" ;-)

attenzione!!!! il fatto che troviamo insensato sparare con un faro, è la mia opinione, la mia esperienza. lungi da me il mancare di rispetto a chi gioca in modo diverso.

peace!
mao

Plucco
14/10/2009, 12:17
ciao a tutti.

vedo che la discussione torna spesso sulla grandezza del fascio e sulla vicinanza con le armi reali. io continuo a rimanere dell'idea che è un gioco e come tale deve divertire. la caratteristica principale di un gioco per cui esso sia divertente è la giocabilità. un esempio classico può essere un videogioco.
se ho un videogioco dalla grafica perfetta, dal realismo eccezionale, riprodotto in ogni minimo particolare ma che per giocare ci vuole una laurea in ingegneria, una memoria di elefante per ricordare le mosse e l'agilità di un contorsionista per comandare le leve e i tasti, beh... quel gioco non avrà molto successo.
il lasertag è nato come sistema semplice e tale secondo me dovrebbe rimanere...

per il discorso del fascio stretto, come detto da qualcuno, richiederebbe più sensori e limiterebbe di molto la giocabilità. un fascio stretto secondo me ha senso solo ed esclusivamente per le armi sniper e per il ruolo medesimo. questo sarebbe sia un handicap che una feature per lo sniper che avrebbe difficoltà di mira ma nel contempo, settando oportunamente il peso del colpo a segno, creerebbe più danno di un altro giocatore ad esempio.

dopo nel mezzo ci sta tutto ovviamente, però se dobbiamo cominciare a pensare a laser particolari, fibre ottiche, corpetti sensori e ste robe qui, alla fine va a finire che per un arma ci vuole la tredicesima e pure la quattordicesima...

da quando abbiamo cominciato 4 anni fa, abbiamo sempre giocato con fasci abbastanza laghi, comunque divertendoci sempre un casino. il fascio largo non vuol dire imprecisione. tenete infine conto che la densità di intensità del fascio non è uniforme ovvero è più accentuata nel centro che non ai bordi. questo vuol dire che se anche a 100mt hai 2 mt di diametro, in realtà il sensore verrà eccitato di più quando si trova nel mezzo del fascio che hai bordi. questò è simile a qualsiasi altra emissione elettromagnetica come del resto è la luce, ivi compresa quella infrarossa.

scusate il dilungamento...

:d


non basta una semplice telecamera digitale per controllare il fascio ?

a 120 metri c'e' un muro e gli spari

un altra persona accanto al muro guarda attraverso schermo lcd di una videocamera ( o cellulare ) il muro e misura a occhio il fascio che va a sbattere
tutto questo di notte o con poca luce

parlo da profano ma con l'ir led del telecomando tv , infinitamente meno concentrato e meno potente , funziona

rancor
14/10/2009, 14:23
faccio una precisazione che più volte hanno fatto fobia e zero.
a breve distanza entro i 50- 70 metri il cerchio è ampio circa 50 cm e se fai una buona taratura e tutto stampato sulla sagoma a distanza maggiore anche se supera il metro ha una intensità luminosa molto bassa e quindi ugualmente devi essere preciso per poter colpire la sagoma, ossia se non punto ai sensori (voglio sempre far presente che si tratta di trasmissione di dati e basta un solo bit perso che il tutto non vada a buon fine)
come più volte detto ci sono molti fattori che rendono il sistema molto ben bilanciato fra giocabilità, realismo e costi.

questo solo per precisare ed evitare che qualcuno leggendo "faro", possa realmente pensare che sia facile colpire un avversario.
parlo per prove fatte e rifatte e combat giocati in un campo molto esteso con diverse tipologie di scenari ed in tutte le condizioni atmosferiche ripeto che non mi è mai capitato di tirare semplicemente il grilletto e di colpire a cento metri un bersaglio se prima non era ben piazzato al centro del reticolo della mia ottica.
ben vengano poi tutti i sistemi innovativi che possano ulteriormente migliorare le esperienze di gioco.

peace!!
rancor ;)

Fobya71
15/10/2009, 00:06
plucco a ragione, basta una telecamera ir (senza il realtivo illuminatore ovviamente altrimenti non vedete na mazza) oppure mi dicono che va bene anche una vecchia webcam a cui si è tolto il vetrino arancione che è il filtro ir.

quoto in oltre rancor. i nostri fucili hanno un ottica abbastanza larga, ma la cosa è anche voluta. in genere ci rivolgiamo a non esperti che giocando con armi troppo precise si romperebbero immediatamente le bolas senza divertirsi alcunchè, nevvero:)

già con la mia vecchia ottica da 40 mm, vi assicuro che il g36 che ancora ho ha una precisione infallibile ;)

Z3r0
15/10/2009, 09:14
noi, con le ns, se non tari da dio e non piazzi il nemico al centro dell'ottica, da 80mt in poi nn becchi niente... o poco... a volte di striscio e avolte in pieno... è la figata del lt che si avvicina quasi alla realtà: provate a sparare ad uno, in corsa, a 80mt, nel bosco, con un fucile 5.56..... poi voglio vedere quanti ne beccate ehehe...

Goliath
15/02/2010, 13:38
Voglio qui proporre un semplice programma per il calcolo dello spot luminoso conoscendo la distanza alla quale lo si vuole misurare ed i gradi di mezza emissione del sistema ottico (lente + led) usato. Il programma esegue un semplice calcolo trigonometrico e non tiene conto nè del tipo di led utilizzato, nè della sua potenza di emissione nè del tipo di sensori utilizzati (considerare tutti questi parametri, sapendo che esistono centinaia di tipi di led IR e sensori, sarebbe molto difficile); il che significa che dà un'idea approssimativa di come varia lo spot all'aumentare/diminuire della distanza e dei gradi di emissione dell'ottica.

Il programma esegue anche il calcolo degli altri parametri (distanza e gradi) conoscendo i rimanenti dati. Non occorre installazione ed esegue in tutti gli ambienti win.



Download programma: Spot LT (http://www.deltalasertag.it/ltdown/Spot LT.exe)



Esempio di funzionamento:

Voglio calcolare lo spot del fascio IR a 10 metri di distanza sapendo che il mio sistema ottico ha 2° di mezza emissione:
- Immetto nella casella "Angolo mezza apertura (°)" il numero 2
- Immetto nella casella "Distanza (m)" il numero 10
- Premo "Calcola"
- Per eseguire un nuovo calcolo di qualsiasi parametro, basta resettare la casella corrispondente e ripremere "Calcola"

Raptor.U.S.M.C.
28/02/2010, 14:33
finalmente ho provato il WHEP realizzato da ib9. dico solo una cosa. DA PAURA!. sabato l ho montato su un sr25. testato di mattina con un sole che spaccava i sassi. gittata di moolto superiore a una normale lente diametro 50mm, precisione paurosa. questo whep è stato regolato per un fucile da sniper, quindi particolarmente stretto. facendo delle prove ho notato che da 20m in su lo spot rimane costante e largo come la testa circa. ora si che con questo sistema un cecchino si diverte seriamente (a parer mio). non esiste piu che miri anche 30cm sopra la testa e colpisci ugualmente (cosa che nessuno puo negare perchè nei migliori dei casi con le normali lenti è cosi). il pomeriggio ho potuto testarlo in condizioni nuvolose e lo spot rimane identico e costante. non contento l ho provato anche di sera col buio e le cose non cambiano. spot stretto e costante. finalmente ho potuto colpire un avversario al terzo piano di una casa posizionandomi in cima ad una fabbrica, la distanza era lunghissima i miei compagni mi sfottevano perchè erano convinti che non ci sarei mai arrivato. ho impostato la mia ottica sull ingrandimento 24 e con moolta fatica a tenere la croce sulla piccola testolina che vedevo nel mio mirino ho sparato. risultato: avversario eliminato e grande stupore da parte dei mie compagni. quindi per concludere per quanto mi riguarda tutte le altre lenti che ho a casa vanno in pensione. ho provato un whep perfetto per un fucile da sniper, ib9 dice che è possibile realizzarne altri con degli spot anche piu ampi, per permettere di montarli tranquillamente su dei fucili d assalto che magari non hanno l ottica e hanno piu difficoltà a realizzare degli head shot perfetti. a mio parere questo è il sistema piu efficace e divertente consigliato a tutte le squadre che vogliono fare un wargame SIMULAZIONE.

Fobya71
04/03/2010, 00:04
urk

neo-xabaras
05/03/2010, 09:18
ma nessuno ha mai fatto prove tali da tabellare i risultati tipo.
a 50% potenza il fucile tira circa 100m (esempio) a 40 tot a 30 ecc ecc
a 100 metri la rosa attiva è larga tot a 50 tot ecc...

neo-xabaras
05/03/2010, 09:20
scusate l'ignoranza cos'è un WHEP?

Raptor.U.S.M.C.
06/03/2010, 13:35
no neo, purtroppo qua sul forum non sono stati postati dei risultati precisi delle rosate. per quello che ho provato io la soluzione che ho trovato migliore è il whep. quello che ho provato io è particolarmente stretto, l ho provato a diverse distanze e devi sempre mirare la testa, se esci di 5cm fuori dalla testa gia non lo prendi. sono ansioso di provare altre versioni con il cono appena piu largo giusto per poterlo usare su dei fucili d assalto in incontri piu ravvicinati.
comunque il whep è un sistema ottico di sparo che contiene il led IR e diverse lenti.

Fobya71
07/03/2010, 16:34
Alla luce di quanto dici, come ho sempre sostenuto, è un ottima soluzione per giocare come cecchino come fai te, ma diventa ingiocabile nei 20-30 mt (distanza media di gioco in una realtà boschiva) nel senso che fai molta fatica a mirare il bollino sulla testa. Probabilmente con un ottica più larga migliora il corto raggio. Certo è che è sempre e comunque un cono quindi più ti avvicini e più stringe e rente difficile la mira.

erricolaw
07/03/2010, 18:57
non capisco perchè il cecchino dovrebbe colpire in venti centimetri di superfice della testa di un avversario e gli altri su una superfice più ampia.
forse con un calibro 7,62 non riuscirebbe a disabilitare l'avversario colpendolo al torace stomaco gola ecc.???
IMHO un raggio di 20 cm è troppo stretto e da poca giocabilità sia a 20 m. che a 200 m. salvo che il corpo del bersaglio sia ricoperto di sensori ogni 20 o 30 cm.

Raptor.U.S.M.C.
07/03/2010, 19:53
bè di sicuro con questo sistema puoi giocare in qualsiasi condizione meteo senza avere problemi di larghezza del cono. è risaputo che quando è nuvoloso e peggio ancora di notte lo spot si allarga parecchio. con le vecchie lenti sinceramente io ho riscontrato il problema dello spot troppo ampio, da lontano bastava vedere l avversario nell ottica anche senza inquadrarlo nella croce e lo prendevi, e da vicino si sparava sempre a tiro istintivo e si colpiva sempre il bersaglio. posso capire che magari il cono di 20cm di sembra troppo stretto, ma fidati che una volta montato su un barrett hai molte soddisfazione a sparare lontanissimo. tra l altro abbiamo notato che giocando nelle case con i muri bianchi mooolto spesso il segnale rimbalza e ti rievi i colpi anche se magari l avversario spara ad un muro senza vederti. con il whep questo problema non si verifica

erricolaw
07/03/2010, 20:09
bè di sicuro con questo sistema puoi giocare in qualsiasi condizione meteo senza avere problemi di larghezza del cono. è risaputo che quando è nuvoloso e peggio ancora di notte lo spot si allarga parecchio. con le vecchie lenti sinceramente io ho riscontrato il problema dello spot troppo ampio, da lontano bastava vedere l avversario nell ottica anche senza inquadrarlo nella croce e lo prendevi, e da vicino si sparava sempre a tiro istintivo e si colpiva sempre il bersaglio. posso capire che magari il cono di 20cm di sembra troppo stretto, ma fidati che una volta montato su un barrett hai molte soddisfazione a sparare lontanissimo. tra l altro abbiamo notato che giocando nelle case con i muri bianchi mooolto spesso il segnale rimbalza e ti rievi i colpi anche se magari l avversario spara ad un muro senza vederti. con il whep questo problema non si verifica
è decisamente un modo di gioco che non piacerebbe neanche a me, ma il sistema che uso io non ha questi inconvenienti, intensità e ampiezza del raggio come avrai letto, non sono date solo dal tipo e diametro della lente ma da molti latri elementi ed in effetti i tubi proiettori che ciircolano in italia hanno filosofie, e realizzazioni diverse.
inoltre di notte e indoor il sistema che uso io, Ma credo anche gli altri, ha una regolazione che consente una emissione del raggio sottilissima ma che arriva a 70/80m quindi ideale per queste condizioni.
e ancora puoi regolare l'intensita del raggio in termini di potenza, quindi ad es.: sereno potenza 50%, nuvoloso potenza 30% ecc. in tal modo all'inizio della partita puoi trimmare le ir-gun come è meglio.
In gioco, se non miro ed ho il bersaglio ben iquadrato nella croce della mia ottica e l'arma ben ferma ti assicuro che non colpisco un bel niente e poichè parliamo di un cono che parte con un diametro piccolissimo, anche da vicino devi inquadrare bene(preferibilmente la testa) dell'avversario altrimenti non colpisci niente.

Raptor.U.S.M.C.
07/03/2010, 20:16
non posso mettere in dubbio le lenti che usi tu perchè sono le uniche non ho provato. comunque per quanto riguarda le varie potenze di uscita dell ir è vero che si possono regolare, ma è anche vero che se inizi una partita e c'è il sole, quindi con la potenza settatata a 50 e poi nel corso della partita arrivano le nuvole, perchè magari è una giornata col tempo variabile, non puoi mica star li a cambiare il settaggio a tutti i fucili durante il gioco. poi noi abbiamo come problema che giochiamo in un campo dove abbiamo una fabbrica con all interno stanzoni molto ampi, quindi tu magari arrivi da fuori che c'è il sole, e appena entri nella fabbrica ti ritrovi a sparare con uno spot larghissimo, perchè per ovvi motivi dentro gli stanzoni non hai il sole diretto che entra

neo-xabaras
08/03/2010, 12:08
scusate l'ignoranza cos'è un WHEP?

andreamarz
08/03/2010, 12:42
Ciao Neo,
scusa ma probabilmente il tuo post precedente non è stato visto quindi cerco io di spiegarti in parole semplici, non avendolo mai avuto in mano, di che cosa si tratta...

Il W.E.H.P. è un sistema di lenti studiato da dei ragazzi di Padova (ib9 è uno di quelli ed è presente qui sul forum) per avere uno spot molto stretto!

Il tutto è comunque all'interno di un tubo simil-silenziatore (di quelli un po' più lunghi), mi ricordo che da qualche parte c'era pure un video ma ora non ricordo se era stato rimosso o meno...

Ci sono diverse scuole di pensiero riguardanti gli spot troppo stretti in quanto c'è chi dice che vanno benissimo per delle simulazioni, altri che dicono che è impossibile prendere una persona a distanze ravvicinate, ma lascio queste differenziazioni a chi prima di tutto ne sa più di me e secondariamente a chi l'ha provato così da poterci dare un feed.

Spero quanto prima di poter fare tre aree dove si può parlare liberamente del singolo sistema dando magari anche dei feed (positivi o negativi che siano), la mia idea è di creare 3 topic, uno inerente al sistema IRE, uno al sistema LTI e uno per il W.E.H.P., solo che questa cosa la devo concordare per bene con i membri dello staff prima di metterla in atto; nelle aree si potrà parlare dei diversi sistemi purchè non ci siano scritti in pubblico prezzi, che si rimandi ai propri siti/forum o che si inviti a contatti in pm (esplicitamente s'intende), perchè la vendita qui su sam è pur sempre punita al di fuori del mercatino, però la linea che divide pubblicità e informazioni è molto labile in quest'area per cui sino ad ora si è usata la scure per togliere a pubblicità o la presunta tale ma se il "progetto" va in porto ci sarà una sorta di zona franca.

neo-xabaras
08/03/2010, 12:52
auguri... dopo un giorno chiudi i topic :-)

andreamarz
08/03/2010, 12:58
Si forse è vero però se non si fa una cosa del genere si ha sempre paura di sbagliare nel postare certe cose...

Ci sarà una buona sorveglianza e le regole saranno dettate in maniera ferrea cosicchè conoscendole prima un utente che sbaglia sa che poi verrà infrazionato.

Fobya71
10/03/2010, 00:18
Riguardo alle ottiche, come detto tantissime volte la sensibilità e la precisione dei sistemi lasertag (qualsiasi essi siano) sono legati a:

- ottica utilizzata e quindi:


ampiezza di emissione del led (un led con angolo di emissione minore è più simile ad una sorgente puntiforme che sarebbe quella ideale)
diametro lente e distanza focale (a parità di lente una distanza focale corta aumenta i fenomeni di "penombra" o semi illuminazione, se preferite

- tipo di sensori, loro disposizione e loro protezione:


il numero di sensori per ciascun ricevitore è direttamente proporzionale alla sensibilità
la presenza di filtri IR Pass reali (non plastiche colorate come utilizzano altri produttori extra italia) scherma dalla luce solare e taglia il cono di penombra, stringendo di fatto il fascio di emissione dell'arma
le condizioni generali di luce o le caratteristiche dell'ambiente (pareti riflettenti, neve, nebbia) possono interferire con il fascio diffondendolo, riflettendolo o di contro aumentandone il raggio d'azione (al buio è fantastico :D). Non dimentichiamoci che se anche si lavora a 940-950nm, è pur sempre luce ;)

Quindi, siccome tutte le armi usano IR e, a parte il WHELP o altre ottiche multilente, in genere le ottiche sono monolente e rispondono a una nota formula trigonometrica, tutte le ottiche possono più o meno avere gli stessi pregi o difetti. Intendo che qualunque emettitore produce un fascio principale e un alone attorno più debole che, scusate il termine, è quello che rompe le palline quando si gioca in scarsità di luminosità e/o a distanza ravvicinata.
L'uso delle cupole IR Pass, ma anche di altri sistemi di schermatura, fa si che questo alone non interferisca con i sensori aumentando di fatto la precisione. In altre parole se a parità di ottica un sensore senza nulla davanti becca un fascio di un metro e mezzo, probabilmente con la dovuta protezione lo stesso sensore sarà in grado di intercettare solo la porzione più intensa del fascio (ovvero quella centrale) facendo sembrare che il fascio si è ristretto anche se così non è.
Ovvio che il succo della questione è: ottica ben calibrata + sensori protetti = maggior precisione. Ma non è perchè le ottiche siano più o meno precise bensì perchè i sensori diventano sordi sotto certi livelli di intensità.

Riguardo alla larghezza del fascio ribadisco che la medesima va valutata rispetto al gioco che si deve fare. Probabilmente per uno sniper è ottimo che l'arma abbia una precisione come quella ottenuta da Raptor, per un assaltatore invece è sicuramente migliore la soluzione che usa IRE o noi.
Spesso addirittura è capitato di "aprire" volutamente le ottiche per far giocare neofiti che avendo difficoltà di mira non si divertivano :)


x Andreamarz

E' aprezzabile il lavoro che stai svolgendo.
Il discorso delle pubblicità occulte è un fatto presente anche in altri ambiti... E' veramente difficile parlare del proprio sistema senza tirare l'acqua al proprio mulino... probabilmente dovremmo astenerci noi produttori e lasciare spazio agli utilizzatori, ma credo che anche così prima o poi sfocerebbe nel "io cell'ho e tu no" che si è già visto. Mi piacerebbe tanto che quest'area di sam diventasse una versione italiana del Laserforums dove produttori diversi si interscambiano opinioni. Probabilmente è utopia. Vedremo che accade.

Talvolta si è creato astio perchè tutti cerchiamo di difendere il lavoro che facciamo, non senza fatica, nei ritagli di tempo, nei weekend ecc. Colgo quest'occasione per scusarmi se ho mai offeso qualcuno. Grazie.

Goliath
10/03/2010, 01:21
Perfetta e chiara spiegazione fobya!! Grazie mille per il tuo contributo alla sezione LT!! :wink2:

neo-xabaras
10/03/2010, 08:37
ciao fobya alcuni chiarimenti:
- il diametro della lente come incide? mi sembra che serva un diametro minimo per raccogliere il raggio emesso dal led ma oltre tale dimensione è inutile giusto?
- l'alone intorno è dovuto al fatto che la sorgente non è puntifurme e a un non perfetto posizionamento della sorgente rispetto la focale della lente?
- quando parli di penombra intendi l'alone più debole intorno al fascio centrale?
- dove trovo la tua formula re-postata?


giusto per dare dei numeri, secondo voi (qui parlo un po' a tutti quelli che masticano la materia) dovendo nella mia mente bacata uniformare le ottiche (naturalmente parlo per le armi dei giocatori tesserati non per i noleggi) individuando 2 tipologie di gioco: assalto e sniper. quali sono le "misure" consigliate???

grazie

erricolaw
10/03/2010, 12:59
non posso mettere in dubbio le lenti che usi tu perchè sono le uniche non ho provato. comunque per quanto riguarda le varie potenze di uscita dell ir è vero che si possono regolare, ma è anche vero che se inizi una partita e c'è il sole, quindi con la potenza settatata a 50 e poi nel corso della partita arrivano le nuvole, perchè magari è una giornata col tempo variabile, non puoi mica star li a cambiare il settaggio a tutti i fucili durante il gioco. poi noi abbiamo come problema che giochiamo in un campo dove abbiamo una fabbrica con all interno stanzoni molto ampi, quindi tu magari arrivi da fuori che c'è il sole, e appena entri nella fabbrica ti ritrovi a sparare con uno spot larghissimo, perchè per ovvi motivi dentro gli stanzoni non hai il sole diretto che entra
l'impostazione dell'intensità noi la regoliamo con la n1 il server che usiamo per preparare il gioco le stats ecc., in una decina di secondi.
2 domeniche fà siamo partiti con molto nuvoloso, alla seconda missione è uscito un sole che spaccava le pietre, eravamo in 16 a giocare, quando abbiamo scaricato le stats personali nella n1 alla fine della prima missione, abbiamo contemporaneamente aumentato l'intensità ir a tutti in un paio di minuti.
é chiaro che se una missione si svolge in notturna imposterai il gioco in modalità bust off, quindi raggio sottile ed intensità minima, nel caso di interni esterni si dovrà trovare il giusto compromesso, ma forse questo sarebbe l'unico caso nel quale potresti non trovare la regolazione ottimale
ciao

Raptor.U.S.M.C.
10/03/2010, 18:25
bè devo dire che con la n1 siete organizzati molto bene. io forse ho riscontarto di piu la necessità di avere un fascio di luce standard proprio perchè gioco in un campo per metà boschivo e per metà urbano, quindi per me sarebbe impossibile avere un cono standard con i barilotti monolente. per questo ho scelto il whep. tra l altro questo sistema se si decide di applicare anche un sensore sul petto/schiena e 2 sulle braccia permette anche di simulare le ferite (es. colpo al braccio -25, colpo alla testa -100).

neo-xabaras
10/03/2010, 18:31
dici questo perchè il raggio del whep è molto ristretto?

Raptor.U.S.M.C.
10/03/2010, 18:44
il raggo del whep parte molto stretto fino ad arrivare ad uno spot di 20 cm, poi rimane costante a 20cm. all inizio non ci credevo ma poi l ho testato e a qualsiasi distanza lo spot rimane costante

neo-xabaras
10/03/2010, 18:54
cavoli 20 cm è veramente poco !!! interessante, ma questo effetto lo ottenete perchè il whep è un multilente?

praticamente come è realizzato questo whep ho letto che dovrebbe esistere un video è vero?

Raptor.U.S.M.C.
10/03/2010, 21:28
guarda per queste domande devi chiedere a ib9. sicuramente è multilente ma non credo ti spiegherà nel dettaglio com è fatto visto che probabilmente il sisitema è brevettatto. comunque si c'è in giro anche un video chiedi sempre a ib9 per info dettagliate

Fobya71
11/03/2010, 00:58
ciao fobya alcuni chiarimenti:
- il diametro della lente come incide? mi sembra che serva un diametro minimo per raccogliere il raggio emesso dal led ma oltre tale dimensione è inutile giusto?


il diametro lente dovrebbe essere quello necessario a sfruttare tutta la sezione del fascio.
Mi spiego meglio: in via teorica dal led esce un fascio conico che poi viene radrizzato dalla lente in un fascio cilindrico (molto in via teorica). A prescindere dal fatto che il led va messo sempre nel fuoco della lente (cioè all'esatta distanza focale) a focale fissata puoi avere diametri lente diversi. Se ne scegli uno minore di quello calcolato dalla formula vuol dire che perdi parte del fascio, se lo scegli più grande vuol dire che ti ritrovi un grosso barilotto che per un x % non serve a nulla.

La formula è:

Diametro lente= distanza focale x Tan (angolo di emissione del led)

ora, l'angolo in genere è fisso (TSAL 6100=20°) fissando una delle altre due dimensioni ti calcoli la terza.


- l'alone intorno è dovuto al fatto che la sorgente non è puntifurme e a un non perfetto posizionamento della sorgente rispetto la focale della lente?
è dovuto alla sorgente non puntiforme. La posizione sbagliata del led lungo l'asse dell'ottica affezziona la distanza di tiro e l'ampiezza del cono di uscita del fascio, mentre la posizione sbagliata in senso di centratura ti fa semplicemente sparare di lato :)


- quando parli di penombra intendi l'alone più debole intorno al fascio centrale?
si



- dove trovo la tua formula re-postata?
sopra :)

se vuoi fare un ottica più stretta, puio valutare anche di usare led più stretti(in sensor di angolo di emissione). Vedro di portarvene alla prima occasione.


l'impostazione dell'intensità noi la regoliamo con la n1 il server che usiamo per preparare il gioco le stats ecc., in una decina di secondi.
2 domeniche fà siamo partiti con molto nuvoloso, alla seconda missione è uscito un sole che spaccava le pietre, eravamo in 16 a giocare, quando abbiamo scaricato le stats personali nella n1 alla fine della prima missione, abbiamo contemporaneamente aumentato l'intensità ir a tutti in un paio di minuti.
é chiaro che se una missione si svolge in notturna imposterai il gioco in modalità bust off, quindi raggio sottile ed intensità minima, nel caso di interni esterni si dovrà trovare il giusto compromesso, ma forse questo sarebbe l'unico caso nel quale potresti non trovare la regolazione ottimale
ciao

Già vero, si può usare la regolazione della potenza anche per questo. Raptor, lo puoi fare direttamente sul fucile. Nel nuovo firmware ho anche aumentato le portate per una regolazione più fine.


il raggo del whep parte molto stretto fino ad arrivare ad uno spot di 20 cm, poi rimane costante a 20cm. all inizio non ci credevo ma poi l ho testato e a qualsiasi distanza lo spot rimane costante
L'ha spiegato anche a me IB9 e in effetti è difficile da capire e non ho ancora ben capito come sia possibile curvare un raggio luminoso... probabilmente l'effetto è dovuto da una combinazione di fasci primari e secondari... in ogni caso la cosa importante è che funziona e ti ci diverti :)
Mi diceva IB9 che è molto sensibile al montaggio, cioè occorre metterlo ben in linea con le tacche di mira. Forse su un arma molto rigida si può anche mettere sulla punta come un barilotto normale... da provare...
Sto finendo il mio dragunov che covo da mesi... magari sento IB9 e gli prendo un ottica da provare :D sai che figata il Romanian con su il whep e l'ottica di mira originale russa !!

andreamarz
11/03/2010, 01:12
Usate il multi-quote, risulta più chiaro alla lettura...

neo-xabaras
11/03/2010, 08:57
figata il dragunov !!! sono curioso, sarebbe bello anche sperimentare il whep .... bello bello attendo novità
grazie per le spiegazioni

andreamarz
11/03/2010, 09:07
Altre spiegazioni dettagliate in arrivo ;-)

neo-xabaras
11/03/2010, 11:39
La formula è:

Diametro lente= distanza focale x Tan (angolo di emissione del led)

ora, l'angolo in genere è fisso (TSAL 6100=20°) fissando una delle altre due dimensioni ti calcoli la terza.

se considero una focale di 95mm e langolo 20° (10°attorno all'asse congiungente il centro del led con il centro della lente)
secondo la tua formula diametro lente = 95 x tan 20° =34,58mm
secondo me la formula corretta è diamtro lente = 2 x 95 x tan 10° =33,50mm
che ne pensi?

neo-xabaras
11/03/2010, 11:56
La posizione sbagliata del led lungo l'asse dell'ottica affezziona la distanza di tiro e l'ampiezza del cono di uscita del fascio, mentre la posizione sbagliata in senso di centratura ti fa semplicemente sparare di lato :)


essendo il led oggetto non puntiforme, ci saranno dei punti inevitabilmente posti attorno all'asse di centratura, questi saranno però omogenei quindi non dovrei sparare storto ma otterrei un cono più largo dovuto alla sovrapposione dei punti disallineati è corretto?

Goliath
11/03/2010, 11:58
se considero una focale di 95mm e langolo 20° (10°attorno all'asse congiungente il centro del led con il centro della lente)
secondo la tua formula diametro lente = 95 x tan 20° =34,58mm
secondo me la formula corretta è diamtro lente = 2 x 95 x tan 10° =33,50mm
che ne pensi?

Esatto neo. Bisogna considerare l'angolo di mezza intensità del diodo led. La formula che hai scritto tu è corretta ;-)

DATASHEET: TSAL6100 (http://www.vishay.com/docs/81009/tsal6100.pdf)

neo-xabaras
11/03/2010, 16:58
quali sono i parametri che deve avere un diodo? cioè volendo utilizzarne uno differente quali sono i paramtri che comunque deve avere?

Raptor.U.S.M.C.
11/03/2010, 19:58
L'ha spiegato anche a me IB9 e in effetti è difficile da capire e non ho ancora ben capito come sia possibile curvare un raggio luminoso... probabilmente l'effetto è dovuto da una combinazione di fasci primari e secondari... in ogni caso la cosa importante è che funziona e ti ci diverti :)
Mi diceva IB9 che è molto sensibile al montaggio, cioè occorre metterlo ben in linea con le tacche di mira. Forse su un arma molto rigida si può anche mettere sulla punta come un barilotto normale... da provare...
Sto finendo il mio dragunov che covo da mesi... magari sento IB9 e gli prendo un ottica da provare :D sai che figata il Romanian con su il whep e l'ottica di mira originale russa !!
guarda sto sperimentando diversi attacchi per poterlo montare sul fucile, però non ho nenache intenzione di montarlo a mò di silenziatore. inanzitutto perchè il tubo non è fatto filettatto per essere montato sulla canna (dovresti chiedere a ib9 se te lo fa), e poi te lo sconsiglio veramente perchè è talmente preciso che secondo me ti si stara subito se lo metti sulla canna. io ho trovato degli anelli con delle slitte sopra per poter montare il whep con degli altri anelli direttamente sopra l ottica. provato e rimane tarato perfetto. adesso ho preso un rialzo con 3 slitte da montare sul fucile. sopra ci metto l acog e di fianco o a destra o a sinistra puoi montare il whep sempre con gli anelli. insomma diciamo che ho trovato 2 soluzioni per montarlo su quasi ogni tipologia di fucile. il problema del dragunov è che con la sua ottica originale è un problema trovare dove montare il whep

neo-xabaras
12/03/2010, 09:12
quindi il whep non lo monti sulla canna??? il raggio ir quindi è fortemente disallineato?

Raptor.U.S.M.C.
12/03/2010, 18:22
no non lo monti sulla canna io lo monto difianco al mirino sulla sinistra del fucile ed esteticamente sta anche meglio tra l altro in questo modo mantengo lo spegnifiamma sul fucile con il led di fiammata nascosto al suo interno e quando spari la "fiammata di luce" si vede anche dai fori laterali dello spegnifiamma (FIGATA).
comunque in questoi modo rimane ben allineato, basta tarare la croce o il dot sui 400m e rimani praticamente sempre centrato in croce tranne i primi 10 metri che devii calcolare ul leggero errore di parallasse

rancor
13/03/2010, 12:34
Avere un cilindro di emissione largo quanto il proiettore obbliga a montare il proiettore molto vicino all'ottica (attaccato) altrimenti la distanza fra proiettore ed ottica te la porti fino alla distanza alla quale tu fai la taratura. In questo modo devi correggere prima della distanza di taratura e dopo la distanza di taratura (proprio come si fa con i fucili veri) il problema e' che nel caso di emissione cilindrica (LT) devi colpire per forza un sensore invece nella realta' avresti una superficie maggiore da colpire (sagoma) e quindi a meno di non voler colpire un punto preciso non hai bisogno di fare una correzione continua al tiro. Inoltre, nel caso di emissione cilindrica i colpi o vanno a segno o no e quindi il sistema non e' in grado di segnalare i colpi di striscio (dovuti alla zona meno potente di emissione del cono) cosa che aumenta maggiormente uno degli handicap del LT ossia non accorgersi se si e' sotto il fuoco nemico.
Quindi per bilanciare le due filosofie si dovrebbero aumentare e non di poco il numero di sensori (in modo da coprire piu' parti del corpo) e naturalmente assicurarsi che se non mi stai colpendo i sistema mi faccia capire che sono sotto tiro.

erricolaw
13/03/2010, 16:20
raptor non so con che tipo di LT giochi tu ma con quello che uso io se il sistema di mira (tacche, dot, acog, cannocchiale) non è tarato alla perfezione, non becchi un bel niente a qualsiasi distanza.
Ho già avuto modo di dire che, spesso in combat, sparando a bersagli multipli che si muovono a 100/150 m da me ad una distanza di un solo m. tra di loro, se riesco a colpire, colpisco solo al bersaglio a cui miro, se è quello centrale colpisco solo lui, e non pure quello a dx e quello a sx. ma a questa distanza comunque è difficile colpire, devi avere tutto trimmato alla perfezione.
con il Lt che hai provato tu evidentemente non è così, ma sappiamo che ogni sistema ha adottato criteri e modi realizzativi diversi, perseguendo filosofie di gioco differenti.

sulle qualità del wep, nulla da dire, ma non mi sembra adatto ad applicazioni pratiche nel LT.

Raptor.U.S.M.C.
14/03/2010, 15:21
bè che non ti sembra adatto lo dici tu che non l hai provato. a me al momento sembra la soluzione migliore. che a 150m colpisci un solo bersaglio e non quello che è a solo un m di distanza ci credo soltanto se stavi giocando in una giornata di sole. col sole ammetto che è abbastanza giocabile anche con le monolenti. ma se è molto nuvoloso a 150 m il cono è molto largo. almeno per quello che ho provato io è cosi. poi non avendo provato le tue lenti non posso azzardarmi a dare conclusioni, ma per esperienza il sistema monolente non fa miracoli, anzi....

erricolaw
14/03/2010, 23:45
che non sia adatto al LT lo fai suppore tu con la descrizione delle tue impressioni di gioco,
scusa ma dici che se tiri ad un uomo, che suppongo mediamente alto m. 1,80 e quindi largo poco meno di m. 1,00, ma lo devi colpire utilizzando il wep in una sagoma utile di 24 cm , questo a distanze abbissali, e rischi di non coilpirlo mai sotto i 100 m. di quanti sensori avrai bisogno per rendere utilizzabile questo sitema?
non mi dire un sensore sulle braccia, sono altri 24 cm. per braccio, e il resto del corpo e se sta imbracciando il fux e li copri ?
comunque questi sono i limiti riscontrati per il sustema miles originale dai militari US army, in effetti è un po difficile colpire un bersaglio con un sottile raggio laser, se dotato di una decina di sensori, dei quali una buona metà durante le fasi di gioco risulta coperto da mani/braccia/fucile/ostacoli.
poi che un raggio luminoso o infrarosso (il wep) possa diventare da cilindrico a conico lungo il suo percorso, senza la correzzioni di lenti, o è fantascienza o da premio nobel !!!

Raptor.U.S.M.C.
15/03/2010, 22:00
ascolta finche mi dici che secondo te non è giocabile posso contraddirti ma posso accettare la tua opinione. ma quando mi dici che se da cono diventa cilindro è fantascenza sinceramente offendi ib9 e anche me, perchè mi stai accusando indirettamente di dire delle cavolate. io non so spiegarti come sia possibile, ma posso assicurarti che l ho proivato anche di notte e a brevi distanze è stretto fino ad allargarsi a 20 cm, una volta raggiunti i 20 cm rimane costante. PUNTO. se ci credi bene se non ci credi ti consiglio di provarlo se non vuoi provarlo e ti ostini ad affermare che io e ib9 diciamo menzogne mi dispiace per te ma sei una persona superficiale. spero però di sbagliarmi. io ci gioco e mi diverto se vuoi capire come funziona bene, se vuoi attaccare ed accusare parliamo di altro, tu continua a giocare col tuo sistema e io continuo a giocare col mio. ma visto che qua si cerca di darci una mano tutti quanti per portare avanti uno sport evitiamo perpiacere di scrivere certe frasi che hanno come obbiettivo solo quello di attaccare. tu per colpiure una sagoma umana intera con solo i sensori alla testa vuol dire che hai un cono spropositato, io colpisco solo la testa e prendo la mira, con i sensori sul corpo ho la possibilità di colpire anche il corpo prendendo la mira. puoi coprire ber sbaglio i sensori sul corpo ma comunque quello in testa sarà sempre libero.

erricolaw
16/03/2010, 09:33
ok! allora se si riescono a deviare i raggi di luce lungo il loro percorso senza elementi di correzione la cosa è eccezionale, per me ,
(per le mie scarse cognizioni di fisica, la cosa è anche inspiegabile), ma resto dell'idea che con un raggio così stretto si tratta di un miles rivisto agli infrarossi ma non corretto, poichè il raggio continua ad essere troppo stretto eb poco pratico per il LT.
tu evidentemente precedentemente, hai usato ottiche che ti consentivano di colpire senza mirare e provato il wep lo hai considerato un passo avanti.
io usando il mio sistema non ho lo stesso problema e per me il wep sarebbe un paso indietro, perchè rendere ancor più difficile colpire se lo è già con il miio sistema, e perchè rinunciare ai colpi di striscio se sono per me fonadmentali per sopperire alla mancanza di proiettili matreiali che ti segnalano che sei sotto tiro?
in conclusione ripeto sempre la stessa cosa, ognuno deve sceglire la formula di gioco che prferisce.
non tutti usano la ps3 o il nintendo o x-box.
ognuno scheglie la console che preferisce.

Raptor.U.S.M.C.
16/03/2010, 17:55
ok allora adesso soono d accordo con tè. che ognuno usi quello che ritiene piu adatto al tipo di gioco che vuole fare

neo-xabaras
30/03/2010, 19:06
perchè il fascio è conico?
tentativo di spiegazione

http://i44.tinypic.com/25ugl5i.jpg