Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
  1. #1
    Tutor


    L'avatar di bombardiere
    Città
    Grazzanise (CE)
    Club
    pantera sac asd
    Iscritto il
    04 Dec 2008
    Messaggi
    9,138

    Predefinito Recensione motore systema a .t o. Z.

    RECENSIONE MOTORE SYSTEMA A .T O. Z.


    Questo motore all’uscita sembrava essere la soluzione finale a tutte le prestazioni ricercate dal softgunner, ,in pratica doveva essere un motore dalle prestazioni uniche che doveva soppiantare i motori Turbo e Magnum systema , ma molte delle probabili prestazioni decantate sono poi state deluse soprattutto da coloro che si aspettavano prestazioni in termini di ROF elevati rispetto alle serie precedenti. La sigla tutto un programma A to Z, ( from A To Zero )dalla A allo zero , questo significa ovvero secondo la Systema il motore adatto a soddisfare tutte le esigenze.


    Qui nella foto 1 alcune immagini del motore ATOZ nelle tre versioni disponibili albero corto,medio e lungo.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   systema_aTOZ FOTO 1.jpg 
Visite: 74 
Dimensione:   122.1 KB 
ID: 280728


    L’atoz è un motore differente rispetto a tutti gli altri , perché costruttivamente è diverso .
    La carcassa comprende anche la prolunga dell’albero nella versione ad albero lungo e medio, ed quindi solidale con questo pezzo che nel resto dei motori in commercio è notoriamente separata.Non dispone di finestrelle di aerazione , e questo per me è un errore , perché non permette un uso prolungato ed estremo del motore, probabilmente i progettisti avranno pensato che avendo un avvolgimento maggiorato , non fosse necessaria una ventilazione del motore stesso.
    Nella foto 2 si può notare la particolare forma costruttiva di questo motore con il copri albero in un pezzo unico in alluminio con il corpo e senza fori di aerazione.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   systema_ATOZ FOTO 2.jpg 
Visite: 92 
Dimensione:   148.7 KB 
ID: 280729




    Come si smonta e come è costituito .
    Lo smontaggio è facilitato in classico stile Systema , basta svitare le viti ed il fondello si estrae senza problemi . Lo smontaggio come dicevo è semplice, bisogna per prima cosa estrarre il pignone svitandone il piccolissimo grano a brugola, consiglio caldamente di scaldarlo per bene, altrimenti se bloccato con locitite spanerete la piccolissima filettatura. Quindi si rimuovono le mollette delle spazzole, fatto questo si svitano le due viti a brugola in plastica che tengono in sede i capicorda delle spazzole,e che svincolano il tappo portaspazzole dall’anello di ritegno interno.
    Una volta svitate le due viti in plastica si può estrarre il tappo portaspazzole , quindi con una pinza a becchi si ruota l’anello di ritegno e lo si estrae.A questo punto si può estrarre il rotore.
    Il tappo o portaspazzole del motore è realizzato in alluminio, cosi come il fondello inferiore, la carcassa è realizzata in ferro dolce stampato e crimpato.


    Il rotore è montato su 2 cuscinetti a sfera , due sono nella prolunga dell’albero modello lungo , nelle versioni albero corto i cuscinetti sono solo due , e 2 in quello medio.
    Il fondello è anche esso in metallo , e qui i portaspazzole sono isolati dal corpo mediante apposita piastrina isolante. Il magnete potentissimo è in neodimio, ed l’avvolgimento è di tipo a filo maggiorato di grossa sezione , con più spire rispetto ad un Turbo systema ma in altri esemplari ho rinvenuto un avvolgimento molto corto realizzato sempre con filo di grossa sezione, proprio questi esemplari sono quelli che hanno consumi elevatissimi di corrente ben 6 ampere a vuoto a regime.


    Le spire dell’avvolgimento sono bene bloccate nelle cave, le cave del rotore sono classiche di tipo dritto.
    Il pignone è robusto , e le spazzole sono di qualità elevata ad alto contenuto di argento.
    Il magnete in neodimio, pur mantenendo le stesse dimensioni degli altri motori assicura una forza magneti molto superiore, e questo influisce sulle prestazioni del motore stesso, che è da indicare principalmente come un High torque , ma che se survoltato, acquista anche caratteristiche speed .Purtroppo le prestazioni di questi motori non sono standard avendone testati fino ad oggi una decina , per cui con questi motori si possono raggiungere i 24 o 26 bb/sec con alimentazioni di potenti lipo da 11,1 volts. Probabilmente è il motore con più coppia in commercio, grazie ai suoi magneti iperpotenti.
    Nella foto 3 il motore smontato in tutti i suoi componenti, in particolare un motore albero lungo.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   atoz smontato foto 3.jpg 
Visite: 37 
Dimensione:   143.6 KB 
ID: 280730



    Quello che accomuna i motori con magneti in neodimio, è la necessità di disporre di molta energia per partire e vincere la forza di spunto, quindi questo tipo di motori devono essere alimentati con batterie di grande potenza, ovvero bisogna disporre di grande energia , quindi devono essere alimentati con batterie ad alto voltaggio e grande amperaggio, tanto per capirci questi motori non possono essere alimentati con batterie da 7,4 volts di poco amperaggio pena il decadimento delle prestazioni o la mancata partenza dello stesso sotto carico.
    Per cui questo motore è’ indicato a chi vuole avere una grande reattività al grilletto senza rischiare di andare fuori giri per il rof elevatissimo, provato con batterie lipo da 11,1 volts 2300 mA a 30 C , al colpo singolo è un vero fulmine, il rof in funzionamento auto , dipende dalla preparazione del vostro Gear box, con le 11,1 volts potrebbe essere al limite delle prestazioni in termini di sicurezza e stress meccanici.
    Ma è bene specificare, che il maggior difetto di questo motore è la sua fame di corrente, che è elevatissima, diversi esemplari da me testati , registrano a vuoto correnti a regime tra i 4,5 e 6 ampere, veramente tantissimi ,il che si traduce in correnti di spunto proibitive anche a vuoto, mentre sotto carico su asg con meccaniche da 1 joule è ipotizzabile raggiungano i 40 ampere, troppi per qualsiasi batteria e impianto da asg.Per cui cosi come lo si acquista non è un motore per doppiare i singoli, quindi gli amanti della super reattività e dei tiri singoli doppiati, farebbero bene a scartare questo motore.
    La sua alimentazione ideale è la batteria da 11,1 volts ad alto amperaggio e scarica, va benissimo anche con le life da 9,9 volts ad alto amperaggio.
    Io personalmente l’ho montato su di una mia asg che ha gear montato su cuscinetti a sfera da 8 mm, pistone con cremagliera in metallo e molla sp 100 tarata , potenza di uscita 98 m/sec, rof controller DTC anche con funzioni di grilletto elettronico alimentata con lipo Tunirgy 1800mA 30 C , rispetto al motore precedentemente installato , ho regolato in Rof controller per un rof più elevato rimanendo in un campo di affidabilità elevato sotto i 25 bb/sec.
    Difetti , ho avuto notizia di diversi di questi motori difettosi ,in pratica a volte non partivano o tendevano a calare di giri in funzionamento automatico, quello che ho sistemato io ho appurato che si impuntassero le spazzole e che i contatti sul collettore non permettevano un passaggio ottimale di corrente, risolti questi problemi il motore è molto affidabile. Ma permangono i grossi problemi di consumi di corrente elevatissimi.
    In altri casi , si sono bruciati gli avvolgimenti, ma qui credo sia stato dovuto ad un problema nel gear o un uso improprio del motore in assenza di fusibile.
    In base alle caratteristiche espresse è difficile dare un giudizio a questo motore , potrebbe essere un buon motore super high torque( ma solo se usato a questa destinazione d’uso) , soprattutto se si eliminano i possibili probabili difetti indicati, e soprattutto se lo usa in maniera propria, comunque sia non è indicato per doppiare i singoli e non è idoneo all’uso con batterie di bassa potenza .

    Qui di seguito una tabella comparativa sulle potenze e giri al minuto di vari motori per asg, la tabella è stata pubblicata dalla systema ed è spesso reperibile su alcuni negozi asiatici come comparazione e guida all’acquisto dei motori per asg.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   tabella comparitiva prestazioni.jpg 
Visite: 95 
Dimensione:   73.6 KB 
ID: 280731

  2. #2
    Leggenda di SAM




    L'avatar di picchio65
    Città
    Arezzo (AR)
    Club
    SAS-STINGERS (AREZZO)
    Iscritto il
    31 Mar 2008
    Messaggi
    5,407

    Predefinito

    Ottimo come al solito!!!

  3. #3
    Recluta L'avatar di pajero80
    Città
    Bardi (PR)
    Club
    FIRE FOX PARMA
    Iscritto il
    11 Dec 2014
    Messaggi
    900

    Predefinito

    Eccellente recensione ...intanto...sembre BOMBARDIERE!!!

Questa pagina è stata trovata cercando:

Tag per questa discussione

Licenza Creative Commons
SoftAir Mania - SAM by SoftAir Mania Community is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.softairmania.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.softairmania.it.
SoftAir Mania® è un marchio registrato.