Pubblicato il

Evolution Airsoft LR300 ZM Weapons

L’Italiana Evolution Airsoft ha presentato per il 2011 una nuova versione del LR300 con loghi originali “ZM Weapons”. Ecco la recensione del nostro “Snake”.

LR300 è l’acronimo di “Light Rifle 300 meters range”. La versione real steel di questo fucile è nata per fornire alle forze speciali americane un fucile d’assalto di dimensioni compatte. La particolarità dell’LR300 è l’utilizzo del sistema brevettato da Allan Zitta, campione del mondo di tiro dinamico, denominato DIGS (Direct Impingement Gas System) che consente l’allocazione della meccanica non più all’interno del tubo collocato posterioremente al castello, bensì sopra la canna, rendendo così possibile l’utilizzo di calci pieghevoli.
per questi motivi LR300 è considerato uno dei modelli di M4più compatti e leggeri.

LA REPLICA

Una volta aperta la scatola (ben imbottita per evitare urti durante il trasporto) troviamo:

  • L’ASG con lo spegnifiamma di plastica rossa (incollato).
  • Il libretto di istruzioni giustamente scritto anche in italiano.
  • Lo spegnifiamma in metallo.
  • Il caricatore maggiorato di serie da 450bb.
  • La batteria dedicata in dotazione all’ASG.

La replica è stata realizzata da “Evolution Airsoft” con la partecipazione di “Classic Army” per la parte meccanica (meccanica blowback CA), riproduce in maniera fedele l’arma vera.
L’ASG è stata realizzata prima nera per poi essere riproposta in tan. In tutto sono stati proposti quattro differenti modelli (due a canna corta e due a canna lunga) in entrambe le colorazioni:

LR300 ML AXLT: Canna corta e slitte laterali sulla prima parte di paramano.

LR300 AXLT: Canna lunga e slitte laterali sulla prima parte di paramano.

LR300 ML AXL: Canna corta e slitte laterali lungo la metà del paramano.

LR300 AXL: Canna lunga e slitte laterali lungo tutto il paramano.

I materiali utilizzati sono di ottima qualità. Il gearbox con sistema BolwBack presenta notevoli differenze dalla precedente versione montata sulle repliche Classic Army, per esempio la possibilità di regolare in due posizioni il ritorno dell’otturatore imprimendo più o meno forza all’effetto rinculo.

 

Ottima anche la meccanica, da notare le boccole cuscinettate da 8mm e un hop up di nuova concezione, molto facile da regolare una volta azionato il pulsante del bolt catch.
La batteria (di serie insieme all’ASG) trova posto all’interno del paramano, e per poterla inserire e collegare bisogna ogni volta smontarlo svitando otto viti a brugola, un’operazione lunga soprattutto in campo. Però la qualità della batterie è buona e l’autonomia è lunga, quindi l’inconveniente si riduce molto.
Le finiture sono ottime e i particolari veramente ben riprodotti come i loghi “ZM Weapons” incisi a laser e veramente perfetti, le tacche di mira abbattibili e il calcio pieghevole che oltre a essere ben fatto (anche lui con i loghi) rimane stabile e non traballa come in altri modelli.

 

Ed ecco le prove di tiro, l’asg da noi testata esce a 0.73J.

Facendo una sessione di tiro di dieci colpi su un bersaglio stampato su un foglio A4 ad una distanza di dieci metri il risultato è stato ottimo.

Come si può vedere la rosata è motlo stretta e tutti i colpi sono finiti nella zona centrale del bersaglio.

Il prezzo parte dai 350€ circa, soldi comunque ben spesi per un’ASG ben riprodotta e di ottima qualità

SCHEDA TECNICA 

Modello: ZM LR300 ML AXLT BlowBack
Materiali: Full Metal
Peso: 3.200g
Lunghezza: 580mm / 755mm / 840mm
Canna interna: 290mm
Caricatore: maggiorato da 450bb
Ingranaggi: Gear box e ingranaggi in metallo su boccole da 8mm
Potenza rilevata: 0,73 Joule
Prezzo: circa 350 Euro dai rivenditori italiani

TESTI E FOTO “Snake”

Articoli collegati: